Comunicato contro la Società dai tifosi granata del Nord: “Cambiate o andate via”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
18
Stampa
“Non avete più scuse, non avete più attenuanti, non avete più proroghe. Cambiate o andate via”. Si conclude così il comunicato congiunto dei salernitani del nord (Club Emilia, Club Nord-Est Granata, Gruppo Quelli di Brescia, Club Milano Granata) emesso a ventiquattr’ore dal rigore di Di Tacchio. I toni sono duri, i destinatari sono i due proprietari.

I salernitani del nord scrivono: “Al termine della sessione regolare del campionato eravamo già pronti a rendere nota la nostra linea di pensiero sul futuro prossimo della nostra amata Salernitana ma il senso di responsabilità verso di essa ha fatto sì che slittasse al termine di questo campionato sciagurato, per fortuna conclusosi con la permanenza in serie B e che doveva rappresentare il degno epilogo del nostro centenario.

Domenica sera ancora una volta ci siamo sentiti dire da parte della società, che il responsabile in toto o in parte di questo strazio è stato l’ambiente di Salerno, reo di sopraffare allenatori, calciatori e causa di diniego di ‘giovani promesse’; forse se ci fosse una società presente, vicina alla città, amante dei propri tifosi, aperta alla comunità salernitana, anche l’ambiente intorno sarebbe più armonioso?

Ora a bocce ferme, nella quiete che ci accompagna alla nostra festa, chiediamo a gran voce il rispetto per i tifosi salernitani e ancor di più per chi oggi vive fuori da Salerno. La condotta avuta da questa società e dalla squadra in questo campionato ci ha reso bersaglio di continue mortificazioni che neanche le vostre più sincere scuse (non pervenute) possono lenire.

Vi siete sempre vantati di essere profondi conoscitori di calcio e imprenditori di successo, nessuno lo nega, di certo a Salerno non è stato dimostrato (due play-out in quattro anni). Oggi che gli obiettivi prefissati sono stati disattesi, il manager e la linea aziendale vanno cambiati. Una sola cosa potete ora fare: ridarci la nostra dignità.

Delle vostre vuote parole non sappiamo più che farcene, vogliamo fatti concreti:

  • vogliamo le dimissioni in toto della dirigenza del settore tecnico, incominciando dal Ds;
  • vogliamo una figura dirigenziale che rappresenti la Salernitana 24 ore sul territorio salernitano;
  • vogliamo un progetto serio e duraturo nel tempo, partendo dal settore giovanile;
  • vogliamo una presenza costante della società, con affiliazioni con società dilettantistiche sul territorio della provincia di Salerno;
  • vogliamo un canale tematico, un ufficio stampa con l’istituzione di una figura addetta ai rapporti con i tifosi;
  • vogliamo marketing, merchandising ed e-commerce; vogliamo strutture sportive;
  • vogliamo allenamenti almeno una volta a settimana a porte aperte; chiediamo troppo?

Non lo crediamo! Quello che chiediamo è l’’abc’ di una società di calcio, specialmente di questo calcio. Vi abbiamo illustrato la realtà dei fatti, come tifosi il cui unico interesse è l’amor proprio verso la loro città nativa/capoluogo di provincia e verso quel colore granata che è la nostra seconda pelle. Non avete più scuse, non avete più attenuanti, non avete più proroghe. Cambiate o andate via!”. 

Fonte Anteprima24

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

18 COMMENTI

  1. Non penso che ci sia nulla da obiettare.. Sintesi condivisibile da tutti indistintamente! Sottoscrivo in pieno il contenuto e la forma… Con questa società è finito il tempo dei buonisti.

  2. E le regole federali che frenano per un eventuale lotta per la promozione,come si superano? Dunque se facciamo un semplice ragionamento logico ,e’ già tutto scontato , cioè al massimo una salvezza sicura.Qualcuno mi può aiutare a capire come si supera questo “impasse” ?.Ragion per cui Auguro tutto il bene possibile alla squadra che seguo da più di50 anni ,ma non vado a vedere un film che so già come finisce.

  3. Anche per dare uno schiaffo morale a Lotito e per dimostrare la signorilità dei Salernitani lo avrei invitato alla festa

  4. INVITIAMOLI AL CENTENARIO E DIMOSTRIAMO CHE NOI SALERNITANI SIAMO DEI GRAN SIGNORI E CHE NON VOGLIAMO CERTAMENTE IL MALE DI LOTITO O DI MEZZAROMA PERCHE’ DEVONO CAPIRE CHE A SALERNO CI POSSONO SOLO GUADAGNARE DALLA PASSIONE CHE LA GENTE DI SALERNO HA PER QUESTA SQUADRA E NON RIMETTERCI NULLA DALLA TASCA A PATTO CHE FACCIANO FINALMENTE I FATTI E NON LE CHIACCHIERE

  5. VE LO RICORDATE QUESTO COMUNICATO STAMPA - Vogliamo portare la Salernitana in A e speriamo di poter tagliare presto questo traguardo!

    Comunicato Stampa
    25 marzo 2019
    Il processo di crescita della Salernitana non si ferma. Dopo aver bruciato le tappe e raggiunto la Serie B, questa Proprietà ha continuato ad investire. La scorsa estate è stata allestita, a detta di tutti, una squadra competitiva ma, purtroppo, i risultati fin qui ottenuti non ci danno ragione.

    Il nostro obiettivo primario è di chiudere la stagione nel migliore dei modi. Mancano ancora otto partite e per noi deve essere una volata. Comprendiamo le critiche, ma ci auguriamo di poter riprendere il cammino potendo sempre contare sul sostegno appassionato della tifoseria.

    Vogliamo portare la Salernitana in A e speriamo di poter tagliare presto questo traguardo! Per questo non abbiamo alcuna intenzione di cedere la Società, avendo le risorse e le competenze per raggiungere gli obiettivi che Salerno e la Salernitana meritano. Invitiamo quindi tutti a stringersi attorno alla squadra e sostenerla nel rush finale di Campionato.

    Claudio Lotito e Marco Mezzaroma

  6. se noi tifosi fossimo intelligenti alla richiesta di fare l’abbonamento dobbiamo rispondere 0 abbonamenti,fai la squadra e la seguiamo in massa,non fai la squadra ti rimangono sul groppone le spese da sostenere e il sabato lo stadio vuoto,questa e’ intelligenza da tifosi e non le solite cazzate di proclami che poi lotito sai quanto se ne fotte!!!!!!!

  7. Basta con questa storia inventata che Lotito ha salvato il calcio a Salerno che è la stessa che usavate dicendo che lombardi ha salvato il calcio a Salerno. Lotito non ha salvato un bel niente (ha salvato la Lazio casomai), ha soltanto preso a zero EURO una società già fallita, partecipando a una gara indetta dal comune alla quale avevano partecipato anche altri soggetti (come ad esempio Lo Monaco che ora è il presidente del Catania non certo del Petina calcio). Quindi non l’avesse presa Lotito sarebbe finita a un altro.
    Certo, magari ora saremmo in lega pro e non in B. Ma mi dite la differenza tra una lega pro di alta classifica e 2 playout e ripeto DUE playout in 4 anni? Questa del salvatore del calcio ce la raccontiamo per difendere ogni avventuriero che fa l’avvoltoio con la Salernitana…BASTA!!!

  8. Non cambierà niente le regole rimarranno così come sono.Questo è quanto.Saranno campionati anonimi con rare soddisfazioni.
    Io personalmente non invito chi mi tiene anche se in modo civile in “ostaggio”.

  9. Non sono d’accordo con Vestuti65, andiamo tutti allo stadio facendo meno polemiche e vedrai che i giocatori daranno il 100%. È normale che se ad ogni errore li aggrediamo non rendono come dovrebbero, sono ragazzi di 25 più o meno, non stiamo parlando di Messi e Ronaldo. In parte sono d’accordo con Lotirchio dobbiamo cambiare mentalità ragazzi, lasciamo stare questo campionato disastroso ma nel contesto generale bisogna riflettere senza farsi trasportare dalle emozioni e soprattutto dalla rabbia.

  10. Mancano atti chiari della società che possano far credere ad una reale intenzione di puntare alla serie A. Con le regole attuali non è possibile avere due squadre nella stessa categoria. Quando Lotito cederà la società potrebbe essere tentata la promozione. Magari ci fosse un Paisà che volesse fare business a Salerno come Commisso a Firenze. trovando Lotito distratto dall’affare Alitalia, che, perciò, potrebbe anche pensare di vendere. Se non c’è il Paisà, facciamo anche noi un Barcellona di provincia con 30000 soci con un capitale sociale di circa 30000000,00 di euro, assegnando i posti allo stadio in base all’iscrizione. Amministratore delegato un nome condiviso a maggioranza per suffragio universale dell’assemblea dei soci, bilancio annuale e vediamo dove arriviamo. Altrimenti co sì è e così rimane!

  11. quando leggo Granata per Sempre mi viene da piangere ( e anche da pensare che sia uno dei collusi)
    CHE CITTA’ DI MERDA …MERITIAMO UNA FINE DI MERDA

  12. E invece granata per sempre ha ragione… E’ per colpa tua e dei tuoi compari che ragionano come te se facciamo una “fine di m…a”. Cerca di cambiare la testa che scrivi solo baggianate…

  13. Bisogna contrastare la Società noi tifosi con il comune. La situazione deve cambiare non è più possibile galleggiare in B con campionati di comparsa. Salernitana=SUCCURSALE DELLA LAZIO. Se la società da Inizio mercato ci farà capire che ha buone intenzioni allestendo una forte squadra per ambire a grandi traguardi cioè la serie A che meritiamo, oppure bisogna fare qualcosa per evitare un altro campionato di ME… Forza Salerno e forza Salernitana

  14. Forza Presidenti. Ora tocca a Voi . WE WANT YOU , si diceva una volta in America.
    Mettete 15-20 milioni sul piatto e fate una squadra col preciso obiettivo di vincere il campionato-Primi due posti!. Poi toccherà a noi tifosi aiutarla con la passione che solo noi abbiamo.
    Poi non possiamo iscriverci in A ? ok, non ci iscriviamo, restiamo in B, ma avremo comunque Vinto il campionato. Faremo parlare tutta l’Europa sportiva. Forza Granata. Sempre.

  15. Ognuno la pensi come vuole,ma caro granata x sempre mi auguro di sbagliare ma ricordati questo giorno,fra qualche mese ne riparleremo.Ciao.

  16. La portano in serie A. La portano e la cedono. Salvando l’ Immagine ed il portafogli. Quindi tutti calmi per favore! Soprattutto i ragazzi. Anche perché chi subentrerà, nn sarà mai un Salernitano. La nostra è una provincia ed una città povera. Ed i tempi di Peppino Soglia sono finiti .

  17. E gli amici carissimi “ del Nord” lo sanno benissimo…. sono dovuti andar fuori per lavorare. A loro quindi va tutta la Ns solidarietà. Continuano a tifare per una terra che per loro è stata un po’ matrigna.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.