Bonus diabete, ecco come ottenerlo e chi ne ha diritto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Bonus diabete, chi ne soffre ha diritto di usufruire dei benefici previsti dalla legge. Prima di tutto l’indennità di accompagnamento: l’assegno per il 2019 è pari a 517,84 euro per 12 mesi ed è esente da Irpef.

Bonus diabete, assegno da 500 euro
Bonus diabete, ecco cosa è possibile ottenere e chi può usufruirne:

l’inserimento nelle categorie protette del lavoro, qualora abbiano una percentuale di invalidità superiore al 46%
• l’assegno di inabilità quando la malattia è in uno stadio avanzato, a tal punto di non consentire al paziente di condurre una vita normale
• la pensione per inabilità alle mansioni o a proficuo lavoro, per i soli dipendenti pubblici
• esenzione dal ticket sanitario per patologia
• agevolazioni della Legge 104/92. Si tratta di assegni, permessi o altri vantaggi per l’assistenza ai diabetici.
• Il lavoratore diabetico ha diritto alla pensione anticipata solo se ha una percentuale di invalidità elevata e i requisiti di contribuzione ( pensione di vecchiaia anticipata a 55 anni e 7 mesi di età per le donne e 60 anni e 7 mesi per gli uomini, se si possiedono almeno 20 anni di contributi e se l’invalidità è almeno pari all’80%).
• una maggiorazione pari a 2 mesi di contributi figurativi in più ogni anno, se l’invalidità è almeno pari al 74%;

Agevolazioni fiscali per chi soffre di diabete
Ottenuto il grado di invalidità, il paziente e le persone che l’hanno a carico possono usufruire di una detrazione fiscale del 19% sulle spese di acquisto e di adattamento di un’auto.

Quest’agevolazione viene riconosciuta a persone che non possono guidare perché non vedenti o molto limitate nei movimenti.

Per queste categorie viene riconosciuta l’Iva agevolata al 4% sull’acquisto dell’auto e, in alcune regioni, l’esenzione permanente dal bollo.

C’è anche un piccolo sconto fiscale per le spese di assistenza non professionale a persone con gravi difficoltà di movimento.

L’indennità
L’indennità è prevista per chi soffre di

• diabete mellito di tipo 1 o 2 con complicanze micro-macroangiopatiche e manifestazioni cliniche di medio grado: invalidità dal 41% al 50%;
• diabete mellito insulino-dipendente con mediocre controllo metabolico e iperlipidemia o con crisi ipoglicemiche frequenti nonostante la terapia: invalidità dal 51% al 60%;
• diabete mellito complicato da grave nefropatia e/o retinopatia proliferante, maculopatia, emorragie vitreali e/o arteriopatia ostruttiva: invalidità dal 91% al 100%.

fonte RagusaNews

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.