Salerno: feto morì durante parto, ostetrica condannata di omicidio colposo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
La sentenza rappresenta sicuramente un precedente da tenere in debita considerazione. Rischia una condanna per omicidio colposo il sanitario che compie errori durante il travaglio e il parto di una donna, tanto da non impedire la morte del feto. Una sentenza della Cassazione ha stabilito che, in casi del genere, è legittimo contestare il reato di omicidio colposo e non, invece, la fattispecie di aborto colposo, contemplata dalla legge 194, per cui sono previste pene ben più lievi. Il caso all’esame della Corte riguardava un processo a un’ostetrica, ora condannata in via definitiva a un anno e 9 mesi di reclusione (pena sospesa), ritenuta responsabile di omicidio colposo «per imprudenza, negligenza e imperizia», in relazione alla morte di un feto durante il parto, avvenuta nel novembre 2008 in una clinica di Salerno.

L’imputata, secondo l’accusa, non aveva «tempestivamente» rilevato la «sofferenza fetale» che si era protratta per almeno mezz’ora – cosa che invece avrebbe «imposto di accelerare al massimo la fase espulsiva e l’estrazione del feto» – e aveva anche formulato al ginecologo «rassicurazioni» sul «regolare andamento del travaglio». Il feto era quindi «nato morto per asfissia perinatale». Dopo le sentenze conformi di condanna emesse dai giudici del merito, l’ostetrica aveva presentato ricorso alla Suprema Corte, lamentando «l’errata qualificazione giuridica» del fatto, da lei ritenuto aborto colposo e non omicidio colposo, sollecitando anche una trasmissione degli atti alla Consulta.

Fonte stylo24.it

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Come lo chiami chiami cara ostetrica hai fatto morire un bambino e rovinato la vita di una famiglia. Di sicuro sei ancora al tuo posto a lavorare. Storie sentite mille volte.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.