Caldo impressionante: battuti numerosi record del 2003

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Un’ondata Super CALDO sta investendo l’ITALIA e in molte città si sono battuti i records di temperatura da quando si registrano i dati. Facciamo un’analisi dettagliata di questa fase decisamente anomala per il nostro Paese.

Queste giornate che stiamo vivendo passeranno alla storia dal punto di vista meteo: mai infatti si erano registrate temperature così elevate in diverse città d’Italia, nemmeno nella famosa estate del 2003 che deteneva appunto molti records climatici. Il grande CALDO si è fatto sentire in particolare sulla pianura padana dove si sono registrate temperature comprese tra i 37°C e i 42°C su Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto. A Milano nemmeno durante le ore notturne i valori termici sono scesi sotto i 30°C ed anche in molte altre località hanno sperimentato le famose notte tropicali.

Come detto sono stati BATTUTI diversi primati storici come ad esempio a Verona dove la colonnina di mercurio è arrivata fino a 38°C superando il vecchio primato del Giugno 2012 di 36.4°C. Ancora più incredibile il dato di Bolzano con 40°C, che ha frantumato i 37.3°C del giugno 2005 e persino i 39.3°C di luglio del 1983.

Nuovi primati anche a Torino con oltre 38°C in città, stracciato il precedente di 35.5 del giugno 2005, e Milano che con i 37°C di ieri supera i 36.6°C del giugno 2005 (Aeroporto di Linate); grandi numeri pure a Venezia con 35°C contro i 34°C del 2003. Da segnalare inoltre il record assoluto di tutti i tempi in Valle d’Aosta, con 40°C in fondovalle. A fuoco anche nelle regioni del Centro con temperature particolarmente elevate su Toscana, Umbria e Lazio, mentre su Marche e Abruzzo il caldo, per quanto comunque intenso, risulta meno eccezionale. Da menzionare il record a Latina e Siena con 37°C (precedente 36.6°C del 1897). A Firenze battuto il valore del 1935 per il mese di Giugno con 39°C, e Roma con 38°C della famosa estate del 2003.

Fanno riflettere anche i dati che ci arrivano dalle principali località delle Alpi, investite in pieno da questa tremenda ondata di caldo. Anche in questo non esistono precedenti da quando si effettuano le misurazioni risultando essere quindi un punto di svolta nella storia climatica alpina. Per esempio si toccate punte davvero eccezionali in Piemonte a Bardonecchia (1350 mt.) con 34°C, Alagna Valsesia (1350 mt.) con 33°C e Macugnaga (1360 mt.). Non è andata meglio in Lombardia con 34°C a Bormio (1240 mt.), 33°C a Madesimo (1550 mT.) 31°C al Passo del Tonale (1900 metri). Finiamo col il Trentino Alto Adige ed il Veneto con temperature pazzesche a Brunico (800 mt.) 35°C, Dobbiaco (1200 mt.) 32°C, fino ad arrivare a Cortina d’Ampezzo (1270 MT.) con oltre 31°C.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.