Fibroma e parto al Ruggi: equipe Petta salva la mamma e il figlio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Asportato a una partoriente un fibroma dal diametro di oltre 10 centimetri che ostruiva l’espulsione del feto. Evitata anche la perdita dell’utero. La neomamma ha potuto dare, così, alla luce un bimbo di 2,4 chilogrammi. Entrambi stanno bene.

A effettuare il particolare intervento l’equipe di gravidanza a rischio del Ruggi guidata da Raffaele Petta. Già alcuni mesi fa i camici bianchi del reparto rimossero un mioma del peso di oltre 15 chili in una gravidanza giunta a termine, caso unico al mondo.

La giovane insegnante 34enne di Pagani, Giusy Amico, e il marito Mimmo Mannara, di Nocera Superiore, hanno potuto abbracciare il piccolo Luciano, al termine di una gravidanza ad alto rischio, complicata dalla presenza di un voluminoso fibroma, con un diametro di oltre 10 centimetri, che ostruiva il canale cervicale, per cui l’espulsione del feto era impossibile.

L’intervento era programmato alla 38esima settimana, ma sabato scorso la paziente è andata in travaglio. La paziente è stata sottoposta, così, a taglio cesareo in urgenza, con due sacche di sangue compatibilizzate, pronte per l’uso in caso di emorragia. Poiché il voluminoso mioma era situato in corrispondenza del taglio dell’utero, si è reso necessario rimuovere contemporaneamente il fibroma stesso.

Si tratta di un intervento molto complesso, perché i miomi possono dar luogo a emorragie anche irrefrenabili, che possono portare alla necessità di dover togliere l’utero. In questo caso, però, si è riusciti a togliere il mioma, preservando anche l’utero per future gravidanze.

Non e’ il primo caso risolto dalla equipe di Raffaele Petta. Alcuni mesi fa fu rimosso un mioma del peso di oltre 15 chili in una gravidanza giunta a termine. La donna, una casalinga 38enne di Salerno, in gravidanza alla 37esima settimana, presentava un’enorme massa dal diametro di circa 35 centimetri, che incredibilmente non aveva complicato la gestazione.

Estratto il neonato, si passò all’asportazione della massa tumorale. Un solo caso di massa così voluminosa era stata segnalato dagli addetti ai lavori, asportato dai chirurghi di Chennai, città dell’India meridionale. Tuttavia, in quel caso, si trattava di un fibroma in una donna non alle prese con una gravidanza.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Sinceramente non capisco tutti gli articoli su Petta. Ci sono tanti medici che salvano le pazienti e salvano i figli ma nessun articolo. Mah

  2. E gli articoli dedicati al cav. Guariglia li capisci? E quelli su Salernum calcio Baronissi? Li capisci? No??? Eppure è facile capire…

  3. Per salernitana doc. Si chiama pubblicità ed in questo caso è in una forma decisamente squallida…

  4. Per questa sopra, non capisco il tuo intervento.. poi basta con sti nomignoli salernitana doc..doc de che? Abbiate le palle di firmare con il vostro di nome. .

  5. Infatti… Anche io non mi spiego il perché di tutta questa pubblicità. Di medici che compiono ottimi interventi ce ne sono tanti: d’altronde è il loro mestiere salvare le vite!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.