Ventura riparte da qui: “Pronto a rilanciare me stesso e la Salernitana”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
E’ iniziata ufficialmente l’avventura di Mister Ventura come allenatore della Salernitana per la prossima stagione. Presso la sala stampa del Mary Rosy il tecnico è stato presentato alla città, accompagnato dal co-presidente Claudio Lotito. Faranno parte del suo staff De Patre, Zinetti, Filetti ed Innocenti.

L’allenatore granata è sembrato molto determinato e già con le idee chiare: “Ho accettato subito l’opportunità che mi è stata concessa. Il mio stipendio non è di natura economica ma vivo di adrenalina e questa me la dà soltanto il campo. Mi hanno consigliato di godermi e le vacane ma essere alla Salernitana per me è un salto all’indietro bensì può rappresentare un grande salto in avanti”.

Inevitabile che si sia toccato anche l’argomento Nazionale e la precedente esperienza negativa dell’allenatore: “Dopo 34 anni di importanti risultati e milioni di euro di plusvalenze le società con cui sono stato, mi sono bastate 2 sconfitte, una con la Spagna ed una con la Svezia – quest’ultima senza subire nemmeno un tiro in porta – per cancellare il mio passato”.

“L’Italia era reduce da 8 vittorie e 2 pareggi prima della sconfitta con la Spagna tra l’altro Nazionale molto più avanti di noi in quel momento. Dopo è stato detto e scritto l’inverosimile, finanche che ero fuggito via dal ritiro. Adesso quello che mi hanno tolto voglio riprendermelo e sono sicuro di riuscirci. Salerno non è solo per questo, ma anche per questo”.

Il progetto tecnico tattico è abbastanza chiaro: “Oggi non bisogna prendere giocatori per la Piazza ma prendere calciatori per la Salernitana che abbiano ambizioni. Bisogna capire quali elementi hanno le potenzialità per esplodere su cui lavorare farli migliorare. Vincere non può essere l’obiettivo ma la conseguenza del lavoro che si svolge. Quello che voglio è riportare 30mila persone all’Arechi. Al momento non siamo pronti per partire, mancano altri 7-8 giocatori importanti potenzialità su cui lavorare e che abbiamo la ‘ferocia di dimostrare’”.

“La volontà del calciatore di mettersi in discussione, il suo aspetto psicologico – ha aggiunto Ventura – oggi incide per il 75% sulle prestazione di un giocatore. Sarebbe bello riempire l’Arechi. Se lo fai vuol dire che sei sulla strada giusta e stai producendo qualcosa di importante. Se non vai in Serie A ci andrai in seguito, è inevitabile”.

“Spero di poter avere il grosso della rosa al completo a disposizione il prima possibile. Il ritiro è fondamentale, si costruisce una squadra, un gruppo, una mentalità che poi ti porti avanti per tutta la stagione. Ci sono molti giocatori che si sono proposti alla Salernitana in questi giorni. Questo perchè è arrivato il messaggio che stiamo facendo le cose per bene. Ma bisogna scegliere con le giuste considerazioni”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Non si buttano 30 anni di carriera con 2 sconfitte, non si giudica un allenatore da 2 o 3 partite ma nemmeno si cancella lo scempio di non essersi dimesso dopo un fallimento eclatante, evidente e colmo di responsabilità. Nemmeno conquistando la A con la Salernitana.
    Assumersi le responsabilità dopo il clamoroso fallimento con la Nazionale sarebbe stato un atto piu’ che dovuto, direi obbligatorio.

  2. Mi è piaciuto come ha parlato il. Mister. Vediamo che squadra allestiscono.
    Forza Salernitana 1919

  3. Penso che quest’ anno per la prima volta al di la’ dei moduli abbiamo a Salerno un allenatore con una “cultura calcistica”

  4. 2 partite!!!
    la più grande figura di M… del calcio italiano in 1000 anni
    solo lotito poteva premiarlo

  5. D’accordo con Salvatore…. però…. dai, con la Svezia è stato sfortunato assai. La partita la ricordo benissimo. Dovevamo vincere. Per il resto, nn credo fosse giusto che un allenatore di terza fascia allenasse l’Italia. Terza fascia perché se nn hai esperienza internazionale plurima, nn hai vinto scudetti, premier etc, nn devi stare in quel posto. Lui , alla fine era in trance… si vedeva dal viso. Nn ci ha capito più nulla. Doveva dimettersi, è vero. Ma nn è stato ne sarà l’ultimo. Noi ricordiamoci Zeman , Gregucci, etc etc

  6. Uagliú nun accuminciamm a fa polemike… Fiducia al Mister poi si vedrà! Intanto….. Tutti allo stadio per ripartire come Iddio comanda!

  7. Rullo allo stadio ci torniamo se la squadra fa paura senno’ c stamm a cas per liberarla ALLOR FORZ NUN E’ CHIAR?!

  8. lo scuorno degli allenatori, sul lolit t putev pagà, disertare gente disertare…come idddddio vuole??? meglio i satanielli, rullo dio non esiste, esistono i loliti e insalvini varii, scitet

  9. Rullo allo stadio quando i romani lasceranno Salerno, tifo Salernitana non la Lazio B… E visto I giocatori che sta portando via Lazio anche quest’anno sarà la stessa merda ti ricordo che ad oggi la formazione è la rosa è la stessa dell’anno scorso, la stessa che ci stava portando in C nell’anno più importante di sempre…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.