Sosta meno cara a Salerno dalle 21 alle 6, Ass. De Maio: «Aspettiamo Piazza Libertà»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
La rimodulazione del piano parcheggi in città sarà sperimentale. Lo ha annunciato l’assessore all’Urbanistica e la Mobilità Mimmo De Maio che ha sottolineato come le auto non occuperanno piazza Sant’Agostino ma solo una fascia alle spalle dell’edificio e, soprattutto, resterà valido solo fino al 15 novembre: «con luci d’artista ritorneremo alle opzioni legate a quel periodo – ha infatti dichiarato l’assessore -. Lo scrive Le Cronache oggi in edicola

È una opzione transitoria per venire incontro alle esigenze che ci sono state presentate dagli operatori economici del centro storico e quindi non è la scelta e la politica sulla mobilità a decidere il sistema di parcheggi ma è una opzione legato ad un momento particolare».

L’obiettivo della rimodulazione delle aree di sosta in città è riportare la movida nella città capoluogo: «dalle 21 in poi e quindi nel momento in cui chiudono i negozi diamo l’opportunità di continuare ad avere tariffe agevolate per avere la movida». Per quanto riguarda i commercianti, secondo l’assessore De Maio – la fascia immediatamente vicina a piazza Sant’Agostino può rappresentare un minimo di risposta ad un problema sicuramente cruciale».

Da qui la scelta di De Maio di mettere a tacere le polemiche di questi giorni sulla presunta paternità del progetto annunciato dalla giunta guidata dal sindaco Napoli: «ho adottato questo provvedimento nelle more della politica complessiva affinché il sistema di parcheggi in città possa trovare un suo compimento attraverso la realizzazione delle opere che noi sappiamo sia per piazza della Libertà che con i parcheggi davanti la Provincia che noi sappiamo»

Fonte Le Cronache

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Oltre i parcheggi ci vuole una offerta adeguata x una movida di qualità.
    Gli esercenti (non tutti) non dispongono di questo aggettivo…protestano anche x i tavolini e le sedie.

  2. Faccio un esempio: sto due ore in giro ed invece di pagare 4 euro di sosta, ne pago due.
    Poi vado nei locali di Salerno e ritrovo lo stesso squallore di sempre, la stessa scarsa qualità degli alcolici, gli stessi loschi individui che fanno il via vai dai bagni degli stessi locali.
    In che maniera questo provvedimento dovrebbe dare sostegno alla movida?
    Oltre alla mancanza di patcheggi quello che davvero latita è l’offerta di intrattenimento. Manca un movimento culturale, e quei pochi che ci provano non vengono sostenuti.
    Un’ultima cosa: assessore De Maio, non sarebbe stato meglio fare terminare il pagamento della sosta alle ore 22 così come qualche anno fa?

  3. La maggior parte dei locali è gestita da napoletani…….. Sarà un caso che salerno è finita nella m…. a fine Napoli?

  4. … ci vogliono proposte di qualità serie ed a buon prezzo… la dice lunga che la gente preferisce spostarsi ed evita lo squallore di sempre… POI, TANTA VIGILANZA.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.