“Ospedale pieno, a Roma per una frattura”: le precisazioni dell’ASL Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
In riferimento all’articolo “Ospedale pieno, a Roma per una frattura”, pubblicato in data 16.7.2019 (ripreso dal quotidiano La Città), questa Azienda, dopo aver avviato una verifica ispettiva per accertare la veridicità di quanto in esso riportato, ritiene doveroso illustrarne le risultanze, al fine di favorire l’esatta conoscenza dei fatti, attraverso le seguenti precisazioni, tenuto che dall’evidenza degli atti a supporto è emersa una situazione del tutto diversa da quella rappresentata nell’articolo.

La paziente viene registrata al triage alle ore 10.17 presso il P.O. di Battipaglia, e viene sottoposta a visita alle ore 10.54. In accettazione vengono richiesti, e subito eseguiti, i seguenti esami e prestazioni: RX anca; RX torace telecuore, RX femore sx, TC encefalo, esami di chimica clinica, esami di enzimatica cardiaca, visita cardiologica, visita ortopedica.

Pertanto si è proceduto ad effettuare tutti gli approfondimenti al fine di escludere la presenza di altre patologia che avrebbero potuto essere le cause della caduta e per le quali, eventualmente, poteva rendersi prioritario il trattamento.

Inoltre, in previsione di un possibile intervento chirurgico per la riduzione della sospetta frattura, non essendoci disponibilità presso il nosocomio Battipagliese, è stata tempestivamente avviata, tramite la C.O.T. del 118, la ricerca per il trasferimento della stessa c/o altro ospedale.

La ricerca, effettuata alle ore 12.59, dà indicazione di disponibilità presso il P.O. di Cava De Tirreni, laddove la paziente può immediatamente essere trasferita, per il successivo intervento. Non risponde al vero, pertanto, l’asserzione dell’assenza di posto letto in ambito provinciale.

Giunge, però, a questo punto, il rifiuto telefonico espresso dalla figlia della paziente, che per intanto era stata informata dalla madre, ad accettare il ricovero presso il P.O. di Cava, con la decisione di trasferire la mamma, privatamente, presso una struttura ospedaliera romana.

Pertanto, alle ore 17:26, la sig.ra viene dimessa su base volontaria, dopo aver praticato la necessaria terapia, con diagnosi di frattura “basi cervicale/per trocanterica anca SX”.

Da quanto verificato, pertanto, emerge che l’assistenza alla paziente è stata continua ed adeguata, e che la stessa è stata continuamente monitorata.

La decisione di trasferirsi a Roma è stata volontariamente assunta dalla paziente e dettata, certamente, da motivi personali, connessa alle evidenti difficoltà per i familiari di assistere la propria congiunta a chilometri di distanza dalla loro residenza,e  per un periodo che, considerata la diagnosi, si profilava abbastanza lungo.

Sulla circostanza che alla paziente il ritorno a Roma sia costato “oltre 600 euro”, và rilevato che essa non è certamente legata ad una responsabilità assistenziale, trattandosi, invero, di una decisione totalmente volontaria, e certamente non determinata da deficit o buchi nell’assistenza.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. ha fatto bene con questi quattro maniscalchi che stanno qui dubito che avrebbe camminato di nuovo.il grande presidente della regione a suo dire non solo ha reso stabili le casse sanitarie ma ha anche valorizzato con fior di professionisti la sanità campana come diceva totò ma mi faccia il piacere

  2. Sanità in Campania di levatura europea. Funzionano tutti macchinari, liste d’attesa praticamente inesistenti, strutture pubbliche efficienti che non hanno assolutamente bisogno delle strutture pubbliche per eseguire TAC o PET, mezzi di contrasto sempre disponibili, posti letto a sufficienza, sempre garantite e senza interruzioni le convenzioni con le strutture pubbliche. Insomma tutto a posto!!!!!!!! Tutto eccezzzzzzzzionale!!!!!!! Tanto per chi comanda e per gli appartenenti alla casta basta una telefonata e si aprono tutte le porte. Vergogna. Basta con favoritismi a figli ed appartenenti alla casta.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.