Il Polo Universitario di Fisciano collegato con tratta Salerno – Avellino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Nell’ambito della pianificazione di infrastrutture per il Trasporto Pubblico, la Regione Campania, attraverso l’ACaMIR – Agenzia Campana Mobilità, Infrastrutture e Reti, ha indetto una gara a procedura aperta per l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura per la redazione del Progetto di fattibilità tecnico-economica e del progetto definitivo per la “Realizzazione di un collegamento in sede propria del polo universitario di Fisciano con la tratta Salerno – Avellino della rete FS”.

In particolare, il progetto dovrà prevedere il collegamento pedonale meccanizzato tra la fermata di progetto sulla linea ferroviaria Avellino-Salerno ed il campus di Fisciano e il collegamento pedonale, parzialmente o totalmente meccanizzato, tra la stazione di Fisciano sulla linea ferroviaria Salerno-Avellino ed il campus di Baronissi.

L’importo complessivo presunto posto a base di gara è di € 1.290.392,59 (al netto di IVA ed oneri), mentre il termine di scadenza per la presentazione delle offerte è stato fissato al 16/09/2019, alle ore 13:00.

Il bando di gara è stato trasmesso alla GUCE in data 22.07.2019 e sarà pubblicato sulla GURI in data 26.07.2019.

La procedura verrà espletata in modalità completamente telematica, attraverso la piattaforma di E Procurement denominata “Piattaforma”, disponibile al seguente indirizzo web:

http://acamir-appalti.maggiolicloud.it/portaleAppalti/ithomepage.wp

Al link si potrà accedere anche direttamente dal sito dell’ACaMIR, al seguente indirizzo:http://acamir.regione.campania.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. “collegamento pedonale meccanizzato”

    Ovvero 2 o 3 km di marciapiede mobile esposto alle intemperie.

    1) Avete fatto i conti con i consumi di un simile mostro in movimento continuo? chi pagherebbe?

    2) Diventerebbe un pezzo di ruggine in poco tempo, ne avete mai visto all’aperto? La manutenzione farebbe impallidire il Mose di Venezia.

    3) Mettere 2 o 3 navette a ciclo continuo, magari elettriche o a metano, sarebbe troppo normale?

    Ecco fatto lo studio di fattibilità, gratis, non c’è bisogno di ringraziare.

  2. La “fermata di progetto” è una nuova stazione? No alla circolazione su gomma, ma quale navetta, le navette stanno a mare.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.