Lazio Primavera: primo giorno in biancoceleste per il tecnico Menichini

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Si riparte. La Lazio Primavera è pronta a ritrovarsi a Formello per dare il via alla preparazione estiva. Qualche giorno a Formello, poi il 31 la partenza per Pietralunga, sede del ritiro delle giovani aquile. La stagione riparte ufficialmente oggi con le visite mediche di rito presso la Clinica Paideia. Primo giorno in biancoceleste per il tecnico Menichini insieme al suo staff, anche loro si sono sottoposti agli esami del caso. Tra i volti nuovi c’è Shehu, arrivato dal Levante qualche giorno fa, mentre Ndrecka, proveniente dal Chievo, ha già sostenuto le visite di rito. Presenti anche Kalaj, Marocco, Bianchi, Franco, Czyz, Kaziewicz, Furlanetto, Falbo e Zilli. Non c’è invece Nicolò Armini. Il capitano si sta godendo qualche giorno di vacanza dopo le fatiche dell’Europeo Under 19. Il numero 58 biancoceleste, tuttavia, ha già sostenuto le visite mediche lo scorso 21 giugno e nei prossimi giorni si aggregherà ai compagni per questa nuova avventur

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. MENICHINI ETERNAMENTE GRATI . SALERNO ONORA. UN GRANDE UOMO UN GRANDE PROFESSIONISTA UN GRANDE SIGNORE!!!
    NELLA TEMPESTA CI HAI RISOLLEVATI E SALVATI. GRAZIE DI CUORE MISTER!!

  2. Grande professionista,serio,taciturno,convinto delle sue idee ma leale e corretto,non si capisce come possa convivere in questi ambienti di avvoltoi e sciacalli dove tutti rinnegano tutto.Da gran galantuomo è entrato in punta di piedi, ci ha portato in serie B e ci ha salvati dalla retrocessione per ben tre volte, ed è uscito in punta dei piedi in silenzio e con una grande signorilità.
    Mister Salerno non dimentica, le è grata per i miracoli fatti, l’ammirerà e seguirà sempre il suo cammino professionale ovunque andrà. Grazie di cuore.

  3. Mi accodo ai commenti precedenti, e volevo porre una domanda un po’ a tutti:
    Ma invece di ingaggiare un nuovo allenatore e “buttare” altri soldi ed in considerazione del mercato (fin oggi) veramente deludente, non era meglio continuare con Menichini?
    Già sotto contratto, già conosciuto ed apprezzato dai tifosi, conoscitore della piazza e della società, perché cambiare? E poi cambiare per chi e per cosa?
    Bho

  4. Ragazzi io penso che se lui abbia accettato di guidare la salernitana solo x due partite aveva già avuto delle garanzie in questo senso.
    Purtroppo penso che non sia tanto ‘governabile’, quindi meglio usarlo per la salvezza e poi metterlo dove non può fare ‘danni’…
    Ventura anche se ci porta a ridosso dei play-off in qualche modo, con la stessa squadra che ha rischiato di retrocedere anno prima, penso che si rilanci, quindi è già tutto scritto a tavolino… Se invece è una persona seria e con un po’ di amor proprio, a squadra incompleta ad inizio campionato, da le dimissioni, ma così rischia di sparire dal calcio.

  5. Concordo pienamente con Lazio B. Se permetti di quello che hai scritto, evidenzerei ancora di più il concetto: cambiare l’allenatore per fare cosa? Io sinceramente non l’ho capito.

  6. non ci vuole la zingara per capire: Menichini si era troppo avvicinato alla tifoseria sposando la loro causa,era l’unico ad essere stato invitato ai festeggiamenti del centenario e quindi distaccandosi dai padroni e dal babbista con il quale non è corso mai buon sangue e feeling per cui è stato deciso il suo allontanamento.

  7. Semplicemente Menichini non avrebbe permesso determinati teatrini. Non è un grande allenatore, ma non era manipolabile come Ventura per aggiustare partite e fare babá vari con calciatori per fare guadagnare commissioni grazie alle clausole dei contratti. Non facciamo i finti tonti, sappiamo che dietro Fabiani c’è il marcio assoluto e sappiamo già che questo sarà un altro campionato pessimo. A noi sta solo decidere: vogliamo continuare a subire e ad essere umiliati o la parte sana della tifoseria si vuole compattare e usare lo strumento della diserzione per mandare via il circo? Vogliamo tornare a tifare per una squadra che può vincere e può giocarsela, onorando la maglia, o vogliamo continuare ad assistere a questo squallore per paura e la mentalità da paese di alcuni?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.