Salerno: rapina al Tabacchi di Piazza Portanova, bottino di 1000 euro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
Una rapina è stata messa a segno nella tarda mattinata in pieno centro a Salerno. Preso di mira il Tabacchi in Piazza Portanova dove un malvivente è riuscito a portare via un bottino di circa 1000 euro. Il tutto è accaduto in pochissimi minuti.

Secondo quanto ricostruito dal sito ASalerno, un uomo con indosso un casco integrale ed il viso parzialmente coperto è entrato nell’esercizio commerciale poco dopo le 13 e sotto la minaccia di una pistola, si è fatto consegnare il denaro contante in quel momento presente in cassa.

Dopo aver messo a segno il colpo il rapinatore si è poi dileguato in Via Mercanti. Sul posto la Polizia che ha avviato le indagini del caso e per raccogliere tutte le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. I delinquenti agiscono liberamente in pieno centro e anche in pieno giorno!!!! Come è caduta in basso questa città insieme a tutto il paese!!!!

  2. Con tutta quella marmaglia che ce nel centro storico di cosa ci vogliamo meravigliare, anzi è da tempo che nella zona centrale tutto era tranquillo. Mettete telecamere ovunque per la sicurezza dei cittadini per bene, perché siamo noi che vivendo in maniera onesta paghiamo tasse e finanziamo la sicurezza,questi ladruncoli sono solo dei consumatori, non pagano niente. Telecamere a tappeto, chi è una persona per bene non si opponga

  3. Se tu cammini sul corso e per il centro storico non vedi pattuglie passare per ore, al contrario vedi auto e mezzi che sfrecciano, napoletani che ti fermano col pappagallo e il pacco di sale, zingari che chiedo l’elemosina. Cosa voglia dire che al di là del problema della giustizia italiana che e diventata quella che è. I controlli sono veramente minimi e ridotti all’osso, completamente insufficienti, a fronte di una popolazione aumentata. Non si vedono posti di controllo per strada sembra tutto lasciato al caso. Questo e il mio percepito.

  4. Che poi sono arrivate 2 volanti di polizia 2 di carabinieri e altre forze dell’ordine.. Xke non presidiare la zona magari con una pattuglia fissa…città davvero mal gestita e poco controllata con scellerati che agiscono in libertà.. Meglio Napoli centro dove ogni 50 metri c’è l’esercito insieme alle forze dell’ordine…

  5. Non preoccupatevi. Quando Salvini diventerà ministro dell’Interno ci penserà lui. Voi preoccupatevi solo di votarlo…

  6. Abbiamo deciso di soggiornare per un weekend nel vostro comune, famoso per l’accoglienza e la cortesia dei Vs. operatori turistici, ma abbiamo avuto una incredibile e piacevolissima sorpresa non ci sono VENDITORI NON AUTORIZZATI in spiaggia e neanche per le strade”. Inizia così la lettera che due turiste hanno inviato all’amministrazione comunale di Riccione per fare i complimenti alla Perla Verde sull’assenza di venditori abusivi in spiagge e strade.

    “Questo dimostra che si può fare anche in Italia!! Vado da moltissimi anni in Costa Azzurra nel Principato di Monaco e lì non ci sono, ma sappiamo bene che quella è un’ isola felice, scoprire che anche Riccione è un’ isola felice ,ripeto, ci ha piacevolmente stupite, poter stare sotto un ombrellone senza nessuno che ti vuol vendere qualsiasi cosa è rilassante!! Ho notato molte forze dell ‘ordine sulla spiaggia e questo da sicurezza. Mi meraviglia di non aver mai visto o letto di questo, ma sicuramente consiglierò Riccione. Complimenti al Sindaco ed a tutta l’amministrazione comunale” continua la lettera

    “Per l’incessante impegno portato avanti quotidianamente dall’Amministrazione, dalla Polizia locale e da ogni corpo delle Forze dell’Ordine, così come dagli operatori turistici, nelle svolgimento delle proprie attività, la lettera ricevuta da queste due Signore fa piacere e ci sprona ad andare avanti con sempre maggiore determinazione. Riccione isola felice, così è definita la nostra città dalle due turiste. Una città regina nell’ospitalità, nell’accogliere e lanciare nuove sfide e tendenze, e nel garantire sempre la massima sicurezza. Il tema del commercio abusivo, toccato nella lettera, è una di queste sfide vinte da tempo ma che, nonostante gli ottimi risultati raggiunti, continua ad essere costantemente monitorato. Le quotidiane attività di controllo sull’arenile svolte dagli agenti del Nac ( Nucleo Antiabusivismo Commerciale), con l’ausilio delle Forze dell’Ordine sono essenziali, non solo per il rispetto delle regole ma anche per i nostri ospiti. Una città più sicura è infatti il primo aspetto da considerare tale per cui i controlli vengono effettuati e assicurati, oltre che nella zona prettamente vicina alla spiaggia, anche negli assi commerciali, per poi estendersi ad ogni quartiere del territorio comunale. A fine estate come già hanno anticipato ai nostri uffici, le due Signore torneranno a Riccione e come per tutti i nostri affezionati turisti, la città sarà sempre pronta ad accoglierle”. ha commentato l’assessore alla Polizia Municipale……………….. Salerno la città turistica la città dei miliardi!!

  7. Carlo ma sei mai stato a Posillipo via Petrarca al Vomero ? Hai mai avuto a che fare con i Napoletani napoletani non quelli dei
    Paesi limitrofi di cui parli? Siamo provinciali buffoni con la puzza sotto il naso ma se parli con chi lavora in banca ti dirà che tutti sti fru fru sono ricchi di cambiali Meglio vendere i calzini che prestare i soldi con gli interessi e poi fai il Gaga . I negozi dei mercanti ormai stanno in mano a chi vende cianfrusaglie

  8. Che vergogna! Dovrebbe essere anche una città turistica. Ma chi ci viene se questo è il livello di sicurezza. Non è un fenomeno isolato ogni mese esce una notizia su questa città sempre più in declino. E per le giunta comunale è tutto ok €

  9. Io non sono uno di quelli che avvertono la necessità di fare contese di campanile ma non riesco davvero a capire il senso di certi commenti. A quale scopo tirare in ballo Posillipo e il Vomero per una rapina avvenuta a piazza Portanova? A parte che di scippi e rapine ne accadono pure a via Petrarca, ma mi sembra ovvio che le persone benestanti e della medio – alta borghesia solitamente non compiano reati predatori ma essi siano appannaggio della delinquanza da strada o di soggetti in preda a qualche dipendenza. Che discorsi sono? Forse non vi siete accorti che per l’Italia tutta sono tempi bui e chi ha necessità di denaro, per scopi nobili e meno nobili, aumenta di giorno in giorno. Adesso apprendiamo che i Napoletani buoni sono quelli di città mentre quelli cattivi sono quelli della provincia. Ma siete mai stati a Forcella, nei Quartieri, nella Sanità solo per restare al centro storico? Lo dico senza alcuna voglia di innescare le solite polemiche tra napoletani e anti napoletani, ma un minimo di coerenza logica nei commenti ci vorrebbe. Ma poi, davvero pretendiamo di avere un poliziotto in ogni negozio e l’esercito per strada come se fosse in atto una guerra di camorra? Andiamo, su.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.