Disastro ambientale a Battipaglia: le immagini del rogo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Un vasto incendio di rifiuti si è sviluppato nel primo pomeriggio di ieri all’interno di un’azienda che stocca rifiuti speciali non pericolosi nella zona industriale di Battipaglia. Alta la nuvola di fumo nero che si è levata, bene visibile anche da lontano.

“Si tratta – ha commentato il sindaco di Battipaglia Cecilia Francese – di un atto irresponsabile da parte del privato che quest’ amministrazione non esiterà a denunciare. Il Comune ha messo in campo ogni azione preventiva affinché questo non accadesse. È possibile, infatti, reperire sul sito l’ordinanza di smaltimento e bonifica”.

Forte preoccupazione del sindaco di Eboli, Massimo Cariello: “Si tratta del quarto incendio nel giro di un solo anno che si sviluppa all’interno della gestione privata dei rifiuti nel Comune di Battipaglia. I cittadini ebolitani sono allarmati ed io con loro, perché questi incendi stanno determinando un enorme danno soprattutto alle nostre colture agricole ed a tante abitazioni private sul territorio comunale”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Bruciarli costa meno che smaltirli! Che vuoi che sia una denuncia per loro, in cambio di milioni di euro risparmiati ai danni della comunità!

  2. Accumulo accumulo accumulo poi vado lì e brucio tutto.. è bello fare affari con i rifiuti soprattutto se nn si ha la certezza del carcere a vita bastardi

  3. per abusivi e nullaltrofacenti a vita.
    Fucilazione diretta alle spalle dei titolari ascendenti e discendenti senza processo.
    Vediamo se il tanto osannato ministro dell’interno provvede.

  4. Chi ha ignorato le direttive del comune va perseguito e punito in modo esemplare, se ciò non avviene i primi complici sono gli organi che dovrebbero decidere la sorte di questi vigliacchi. Chi ha appiccato il fuoco materialmente ha una fetta di col0e, ma chi ha rinviato lo smaltimento di quella montagna di rifiuti ne è il principale artefice

  5. x Non finirà mai!!! Hai ragione! Questa è la verità. Abito a poche centinaia di metri dal sito dove è successo il disastro. Oggi puzziamo di plastica bruciata, tra non molto puzzeremo di cancro. Ci stanno uccidendo! De Luca tace!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.