Napoli, Stadio San Paolo: completato il restyling con gli ultimi sediolini

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa

Con la posa degli ultimi seggiolini in curva B anello inferiore – circa 5mila di 54 mila complessivi – può dirsi concluso il restyling dello Stadio San Paolo di Fuorigrotta, completamente riammodernato in occasione dell’Universiade Napoli 2019.

All’indomani della proroga dell’incarico al 31 dicembre, il Commissario Straordinario dell’Universiade, Gianluca Basile, ha fatto visita questa mattina all’impianto di Fuorigrotta per assistere al montaggio degli ultimi seggiolini, accompagnato da Carlo Perego, legale rappresentante della Società Tipiesse-Graded, aggiudicataria dei lavori.

“Siamo orgogliosi, grazie all’Universiade, di aver dato alla città, alla sua squadra di calcio e al suo pubblico, uno stadio all’altezza degli altri impianti di livello internazionale – ha dichiarato il Commissario Basile. “L’interesse con cui sono stati seguiti questi interventi di restyling dimostra la valenza che l’impianto ricopre in ambito sportivo e nel cuore dei napoletani che, sono certo, sapranno aver cura di questo importante lascito dell’Universiade”.

Nella stessa giornata è iniziato, dall’altra parte della città, allo stadio Landieri di Scampia, il montaggio dei seggiolini smontati al San Paolo lo scorso maggio. Un omaggio che l’Universiade, grazie all’intervento di montaggio offerto a titolo gratuito dalla società Tipiesse – Graded – la stessa che si è occupata dell’installazione dei seggiolini al San Paolo – ha voluto fare al quartiere di Scampia che potrà usufruire di uno stadio migliorato con un pezzo del San Paolo”.

Sono ventidue i milioni di euro investiti dalla Regione Campania per rinnovare lo Stadio San Paolo in occasione dell’Universiade Napoli 2019. Oltre alla sostituzione dei seggiolini si è lavorato per mesi, nel pieno rispetto del cronoprogramma, per la realizzazione della nuova pista d’atletica, per il completamento del nuovo impianto audio video, il nuovo impianto luci e il rinnovamento dei servizi igienici.

Restano da ultimare i lavori di ristrutturazione degli spogliatoi e del sistema di videosorveglianza che saranno pronti per la prima partita casalinga del Napoli del prossimo campionato di calcio, il 15 settembre contro la Sampdoria.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Grazie De Luca ed i cafonazzi accusano col loro stadiuolo ameno e col maxi schermo da 28 pollici.
    Ora il “tempio” è all’altezza dello squadrone azzurro.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.