Metadone al figlio di 50 giorni la madre minaccia il suicidio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Si è barricata in ospedale per vedere il figlio di appena pochi mesi sostenendo che altrimenti si sarebbe tolta la vita.

E’ la storia della mamma tossicodipendente denunciata per somministrazione di metadone e lesioni gravi al figlio di appena 50 giorni. La donna, a cui era già stato sottratto un figlio,  diede il metadone al piccolo per curare, a suo dire, problemi di respirazione.

Le condizioni di salute del bambino però peggiorarono e la donna, in extremis, di notte, lo accompagnò al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria della Speranza dove i medici fecero l’impossibile per salvare il piccolo che fu ricoverato in prognosi riservata. Lo scrive Il Mattino.

Nei giorni scorsi il piccolo è stato ancora male ed è stato nuovamente ricoverato all’ospedale di Battipaglia con febbre molto alta probabilmente a causa di un’infezione.  La madre pur di vedere il figlio ha minacciato l’insano gesto. La donna, denunciata per somministrazione di metadone, rischia di perdere la custodia del piccolo che sarà affidato ad una casa famiglia.

fonte Il Mattino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. …altra casa famiglia!!! Se la madre non è idonea ad essere genitore, per il minore deve essere disposta l’adozione dal Tribunale dei Minori. E’ inutile il passaggio alla casa famiglia, a meno che i servizi sociali non ritengano di fare rientrare in futuro il bimbo nella casa della madre una volta che questa si sia disintossicata.
    Ma visto quanto accaduto, sembrerebbe da inconsulti adottare un simile provvedimento anche se in questi casi c’è sempre da aspettarsi di tutto .
    Il sacrificio della piccola Iolanda non è bastato.

  2. dopo quello che ha fatto?
    ma buttatela in carcere e fate sparire le chiavi.
    questa neanche un bambolotto potrebbe accudire, figuriamoci un bambino.

  3. Ogni singola volta che il tribunale si attiva per togliere i figli a questi subumani parte il coro delle galline e dei cani che urlano all’ingerenza, all’abominio, a Bibbiano.

    Queste sono le “brave persone” del popolo che volete difendere, tenetevele.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.