Piero De Luca: ”Salvini? Ennesimo colpo di sole di Capitan Mojito”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
25
Stampa
Quanto sta accadendo in queste ore è pirandelliano. Salvini è l’attore protagonista di una commedia che è però diventata farsa e rischia di produrre risvolti da tragedia per i conti e la tenuta istituzionale del Paese nonché per le tasche degli italiani.

Il Leader politico di uno dei due Partiti che sostengono l’attuale Governo, Ministro dell’Interno in carica, dopo un anno di duro lavoro al Viminale e in Europa, dopo aver contribuito a dare serenità e garantire l’ordine pubblico nel Paese, dopo aver ottenuto risultati straordinari sul tema della sicurezza urbana, a pochi giorni dall’ultima fiducia ottenuta in Parlamento sul secondo drammatico ed inutile c.d. Decreto Sicurezza, decide di proporre in pieno agosto una mozione di sfiducia contro il proprio Esecutivo e propone un’accelerazione forzata ed incomprensibile – che, ovviamente, non compete a lui – verso il voto.

Il tutto facendo correre il rischio concreto al Paese di un aumento dell’Iva al 25 % a causa del c.d. esercizio provvisorio.

Nel frattempo, siccome a dispetto dei proclami è ben attaccato alla poltrona, pensa bene di non dimettersi dal Viminale, non ritira i propri Ministri e Sottosegretari, e infine, nel corso della discussione di ieri in Senato sul calendario in cui viene sconfitto su tutta linea, propone in extremis (ascoltate bene!) di non votare subito la mozione di sfiducia presentata, ma – in preda all’ennesimo colpo di sole estivo o disorientato dall’ultimo Mojito – tenta un disperato bluff.

Suggerisce all’amico (sic.) Di Maio di votare insieme la riforma costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari da 945 a 600 e sfiduciare subito dopo il Premier Conte, per andare immediatamente ad elezioni anticipate rieleggendo però 945 Deputati e Senatori.

Ovviamente era una grande balla. Si trattava, infatti, di una proposta non solo incomprensibile da un punto di vista logico, ma anche irrealizzabile sotto un profilo tecnico-giuridico.

È evidente infatti – com’è trapelato anche da ambienti dello stesso Quirinale – che non si può “congelare” una riforma costituzionale, per cui dopo l’eventuale approvazione del taglio dei parlamentari dovrebbero passare vari mesi, ai sensi della nostra Carta e delle leggi costituzionali vigenti, prima di poter tornare al voto.

L’ultima giravolta, l’ultimo tentativo di cambiare le carte in tavola, quindi, pensando di poter prendere in giro le altre forze politiche e gli italiani, utilizzando le istituzioni democratiche a suo piacimento, senza rispetto delle regole e dei ruoli che il Parlamento e il Colle ricoprono in un’eventuale crisi di Governo.

Il perché di una caduta così grossolana è da ricercare forse in una semplice considerazione. La verità è che il Capitano coraggioso ha paura.

È fuggito da una manovra di bilancio impossibile, lacrime e sangue. È scappato dalle sue responsabilità di fronte ad un Paese più insicuro e pericoloso da quando è diventato Ministro dell’Interno. Ha evitato, anche a costo di far cadere un Governo, il dibattito in Parlamento sul c.d. Russiagate o Moscopoli.

Nei suoi primi tour estivi al Sud ha collezionato solo contestazioni e critiche. In Europa si sente isolato e senza sostegno alcuno, dopo aver perso anche l’occasione di proporre un proprio nome come Commissario europeo.

Ieri ha provato, allora, una disperata via di fuga in extremis da una gestione politica della crisi che non segue più i suoi dictat e che potrebbe anche non condurre al voto ma addirittura ad un Governo di legislatura, tirando un’esca al M5S per riaprire i giochi e immaginare addirittura un passo indietro sulla sfiducia, così da trascinare il Paese in uno stallo infinito ormai davvero inaccettabile ed insostenibile. E le dichiarazioni del Ministro Centinaio di questa mattina, poi prontamente smentite dallo stesso Salvini, lasciavano intravedere qualche leggero ripensamento al riguardo.

Sono capaci di tutto, ma ora devono andare via.

La smettano con i giochi di prestigio e i sotterfugi.

Salvini sia coerente e si dimetta immediatamente. Il Viminale non è la sede distaccata del suo ufficio al Papeete.

La crisi di governo si sviluppi in Parlamento, e poi ci si affidi fiduciosi alla saggezza del Presidente della Repubblica.

Partito Democratico
Deputati PD

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

25 COMMENTI

  1. ma ogni giorno la sinistra ha solo salvini come argomento?? perchè non parlano dei loro programmi?? cosa vogliono fare?? esistono solo in contrapposizione a salvini (e a berlusconi prima)….. che tristezza e che fine che ha fatto la sinistra………….
    per non parlare di delucanotizie.it …. ogni giorno c’è una flatulenza di qualcuno della famiglia di cui nessuno sente il bisogno francamente

  2. Pensa allo stato di degrado in cui versa salerno we ridicolo, invece di pensà sempre a salvini.

  3. I legaioli ,con la prossima sfiducia personale diretta a Salvini,saranno destinati a parlare solo di immigrati visto che non sanno fare altro,praticamente a Salerno non sappiamo neanche chi sono e nè mai li voteremo

  4. DI CAVERNA FACCI SOGNARE,NON VEDI COME ROSICANO?…DE LUCA IMPEGNATI X LA CITTÀ E AVRAI IL VOTI DELLA MAGGIORANZA DI NOI!

  5. Si ricorda al pd partito molto unito tra di loro che le clausole di salvaguardia con l Iva le hanno inserite proprio loro.inoltre si ricordino anche che anno governato per 7 anni consecutivamente e sicuramente non sono stati governi che verrano ricordati.grazie

  6. Ma che cazzate spari?Informati prima di scrivere.
    VOI AVETE LA CAPACITÀ DI TRAVISARE LA REALTÀ

    In Italia si inizia a parlare di clausole di salvaguardia durante l’estate del 2011. È il periodo del DL 98, la manovra finanziaria dell’allora Governo Berlusconi.

    Le cosiddette clausole di salvaguardia sono norme che prevedono la variazione automatica di specifiche voci di tasse e imposte con efficacia differita nel tempo rispetto al momento dell’entrata in vigore della legge che le contiene.

    Il loro obiettivo è quello di garantire e salvaguardare il conseguimento degli obiettivi di finanza pubblica, prevedendo incrementi di gettito. Si tratta quindi di clausole volte a garantire maggiori entrate per lo Stato, necessarie per far “quadrare i conti” e per rispettare i parametri UE in materia di deficit.

    Il Governo Berlusconi IV, alle prese con una vera e propria crisi dei conti pubblici e al fine di poter approvare le misure previste dalla manovra, strinse una sorta di patto con l’Unione Europea già da principio pressoché impossibile da rispettare.

    Con le clausole di salvaguardia il Governo si impegnava a reperire entro il 30 settembre 2012 ben 20 miliardi di euro, pena l’obbligo di tagli alla spesa pubblica, aumento delle aliquote Iva e delle accise e un taglio lineare alle agevolazioni fiscali. Le clausole di salvaguardia in prima battuta prevedevano una profonda razionalizzazione delle tax expenditures, l’insieme delle spese fiscali a carico dello Stato.

    Di li a poco il Governo Berlusconi, a causa dell’impennata dello spread e della sempre più malmessa condizione del debito sovrano italiano, verrà sostituito da Mario Monti e dalla sua schiera di “tecnici”, termine freddo utilizzato oggi per ricordare anni di tagli e di riforme lacrime e sangue, tra cui la sempre più discussa riforma delle pensioni del Ministro Fornero.

  7. Dopo 13 giorni Open Arms può entrare in acque italiane.
    Il TAR Lazio annulla i decreti.
    Buon Ferragosto Salvini 😂😂😂

  8. Il PD in 30 anni ha massacrato Salerno e c è gente che li leccccccccaaaaaa ancora..

  9. Marco e tu sei contento di essere preso per il fondoschiena da finti migranti finti naufraghi finti poveri che scappano da guerre inesistenti con finta fame traghettati da finti benefattori pagati da finti filantropi miliardari recuperati da finti naufragi???
    tutto per andare contro salvini, per principio? mah
    ho visto le foto della nave oggi, gente grassa da mettere a dieta, tutti che ridono, cellulari in mano e in un altro filmato uno di loro aveva una bellissima collana d’oro al collo ….
    contento tu…..
    ah, poi ci dici gentilmente questa gente una volta arrivata in italia cosa dovrebbe fare?? avere il pocket-money e campare sul lungomare con le cuffie giganti in testa? questa è l’immagine che vedo tutti i pomeriggi, tu non la vedi? anche tu ricevi dallo Stato il pocket-money? lo ricevono tutti i poveri italiani??
    quando vi sveglierete dal vostro sonno e abbandonerete la vostra ipocrisia sarà troppo tardi…
    siete solo delle macchinette rotte, degli automi: basta dire salvini e voi automaticamente andate contro, senza alcuno spirito critico….
    Quindi per chiudere, il PD che programma ha?? ne ha uno?? ha solo l’obiettivo di importare altri finti poveri chiamati migranti? ce lo illustrate, invece di parlare solo di salvini???

  10. Marco … tipico atteggiamento dei bambini… ho vinto iooo popopo! che tristezza
    Dall’alto della tua “intelligenza” non ti viene in mente la domanda “come mai in tredici giorni questi insistono ad entrare per forza in italia e non in qualunque altro porto”??? in 13gg perchè non andare ad esempio in Israele! o Egitto, Grecia, Croazia, Albania, Turchia, Algeria, Marocco, Spagna, Francia!! o addirittura Inghilterra, Germania, Olanda, Belgio… tutti posti raggiungibilissimi in 13 giorni.
    Come mai devono entrare solo e per forza in Italia??? la tua eccelsa mente non ti porta a pensare che “potrebbe” esserci qualche motivo politico e/o mafioso alla base?
    Hai letto l’intervista in inglese alla Rakketta in cui dice che il governo tedesco ha insistito per far registrare i finti migranti PER FORZA in italia??? non ti chiedi un semplice “perchè”?…
    Ma già, porsi domande è roba da intelligenti, hai ragione tu!

  11. Pur di non avere ancora tra i piedi questi personaggetti che fanno solo politica politicante, clientelismo ed accensione di fumogeni sono disposto a dare pieni, dico pieni poteri a Salvini.

    La cosa importante è fare i fatti non le chiacchiere e le promesse. Se pur in modo discutibile Salvini fa quello che promette e non lo fa solo per i privilegiati. Se in passato ha speso qualche parola contro i meridionali un po’ di ragione l’aveva. Dalle nostre parti, anche per colpa delle nostre mentalità e per lo schifo di politicanti che ci ritroviamo, vige il degrado, la mancanza di professionalità, un altissimo livello di clientelismo, una corsa al potere per scopi privati. Basta con figlioletti raccomandati ed imposti con atteggiamenti camorristici. Basta con favoritismi a figli ed appartenenti alla casta

  12. Ed il popolo dice che il 40% è con il Ministro dell’interno, quindi da buoni democratici tutti noi accetteremo la volontà del popolo che sarà espressa “democraticamente” attraverso il voto.
    Quindi ognuno di noi dovrà accettare l’indirizzo politico che il popolo sceglierà, da paladini della democrazia al quale ci eleggiamo.

  13. Pensa a rimuovere i topi dalla città piuttosto… non siete stati in grado nemmeno di fare questo.. tu e company…

  14. Tanto Salvini sarà sfiduciato dal Pd e M5s e pure indagato per abuso d’ufficio e così ci faremo 4 risate

  15. Tra qualche mese questi personaggi del pd spariranno così non avremo più questi governi senza voto popolare viva la lega viva il centrodestra

  16. 10:31 e sodali: se tu ti fai quattro risate perchè un ministro viene indagato per aver combattuto dei CLANDESTINI allora devi solo curarti, il problema è solo tuo. In tutti i paesi del mondo i clandestini vengono respinti, da qualunque governo di qualunque colore politico, LO SAI? bene, ora torna a ridere, dopotutto .. risus abundat in … !!
    Mi fa paura il livello di plagio a cui siete arrivati sinceramente

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.