Recuperato il corpo di Simon Gautier, in un video le ultime fasi operative

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Recuperato il corpo senza vita di Simon Gautier, il 27enne escursionista francese disperso dal 9 agosto scorso nel Cilento la cui salma è stata recuperata solo oggi. Era stato individuato nella serata di ieri, in un burrone tra San Giovanni a Piro e la spiaggia della Molara, in provincia di Salerno. Le operazioni sono state piuttosto complesse a causa della scarpata impervia e difficoltosa da raggiungere. L’autopsia sulla salma, così come disposto dalla procura di Vallo della Lucania, sarà effettuata presso l’obitorio dell’ospedale di Sapri. Intanto, il Comune di San Giovanni a Piro ha proclamato il lutto cittadino per la giornata di domani.

Avrebbe lasciato il percorso ufficiale

Simon avrebbe lasciato il percorso ufficiale e si sarebbe incamminato lungo un sentiero la cui strada è stata “aperta” da animali. Secondo le prime testimonianze dei soccorritori del Servizio alpino speleologico, potrebbe essere accaduto questo negli attimi prima che Simone Gautier precipitasse nel dirupo. Simon si sarebbe, infatti, incamminato lungo un sentiero dal terreno molto franoso al termine del quale ci sono delle rocce; sarebbe salito sulla roccia e da lì sarebbe caduto. I soccorritori che hanno trovato il corpo del turista francese hanno riscontrato una gamba completamente rotta e girata; forse era rotta anche l’altra. Il recupero é risultato molto difficile per il terreno franoso.

118: “Se Italia avesse applicato direttiva UE Simon sarebbe stato salvato”

“Se l’Italia avesse applicato la direttiva Ue recepita nel 2009, Simon Gautier sarebbe stato immediatamente geolocalizzato, soccorso in tempi rapidissimi, e forse con esiti ben diversi”. La denuncia arriva dal presidente nazionale della Società italiana sistema 118 Mario Balzanelli. “Questa vicenda rende palese l’assurdo, insostenibile fatto che in Italia le Centrali Operative 118 sono ancora prive del sistema di geolocalizzazione delle chiamate d’emergenza, pur previsto dal decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 2009”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.