Commissariamento Sanità, De Luca: «Pronti a rivolgerci alla magistratura»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
“La Campania ha fatto uno sforzo gigantesco. Non chiedo a nessuno di togliere il commissariamento: la nostra posizione non è di ‘accattonaggio’. Non aspettiamo nulla più del dovuto. Ma o chiudiamo questa maledetta storia del commissariamento o ci rivolgeremo alla magistratura. Perché non è tollerabile che una Regione che ha fatto uno sforzo immane resti bloccata perché a Roma si dorme”.

A dirlo il governatore della Campania, Vincenzo De Luca nel suo intervento al Meeting di Rimini, in un incontro dedicato alle risorse in sanità. Lo scrive Le Cronache oggi in edicola.

Oggi in Campania, ha detto “impieghiamo 22 giorni per il pagamento dei farmaci, neanche in Svezia”. De Luca ha sottolineato che le condizioni necessarie per togliere il commissariamento ci sono, ma che la burocrazia romana è un ostacolo con i suoi funzionari ministeriali, ha sottolineato “stravaccati nelle poltrone”.

Il Governatore ha lamentato il lungo iter, ancora non concluso, per il progetto presentato dalla Regione per l’utilizzo dei fondi l’edilizia sanitaria, oltre un miliardo “che non abbiamo potuto spendere in passato perché eravamo in deficit”.

Il progetto è stato presentato nell’aprile dello scorso anno. “Siamo ad agosto, speriamo firmino!”, ha concluso ricordando di essere per l’autonomia delle Regioni, “ma non come la intende il Veneto”, ma per far funzionare le cose, non per ampliare le differenze che il Sud, e in particolare la Campania, già scontano.

Fonte Le Cronache

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Che bello dire di aver azzerato il deficit quando i creditori non possono azionare il loro credito grazie all’operazione soresa che ha fatto la Regione Campania
    In pratica se la Regione vuol pagare paga altrimenti i creditori rimsngono con un pugno di mosche in mano. Questa è la gestione Dr Luca.

  2. E cosa dire dei ticket che, già oggi, sono sulle spalle dei cittadini????
    Ha ragione a dire neanche in SVEZIA…
    Si neanche in SVEZIA, in Francia, Germania, o in Emilia Romagna, Liguria o Marche… non si pagano i ticket per eseguire le analisi cliniche presso i Centri in convenzione…
    In Campania sì, però… e dovranno farlo anchi i malati di diabete, a coloro cioè a cui il Governatore DE LUCA prometteva, qualche tempo fa, che i fondi non sarebbero finiti a settmebre… Infatti, è stato di parola… I fondi, anzichè a settembre (come avveniva con il Governatore Caldoro, ora sono finiti ad Agosto! WELL DONE!!!
    Questo a riprova del fatto che il Ministero della Salute non può non tenere Commissariata la Regione Campania nell’ambito della Sanità!!!

  3. Per di caverna:… democraticamente… vaff…..o ti è lui!!!
    A cascata a cascata e portatevi anche i pargoli…!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.