Salerno: nell’indifferenziato di tutto di più, i maggiori costi finiscono in bolletta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
25
Stampa
Bottiglie di plastica, contenitori per detersivi, bottiglie di vetro, lattine di alluminio, carta, cartoni per le pizze, vaschette di polistirolo, scarti di cibo. Questo è quello che hanno trovato gli operatori di Salerno Pulita che questa mattina, in via Irno, hanno aperto alcune buste di indifferenziato alla presenza di giornalisti della carta stampata, delle televisioni e dei siti web, nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione dell’opinione pubblica per una corretta selezione dei rifiuti solidi ubani.

“Tipologie di rifiuti che nella busta dell’indifferenziato non avrebbero dovuto esserci e la cui presenza –  ha commentato  Angelo Caramanno – assessore all’ambiente del Comune di Salerno – produce un doppio danno:  un mancato introito economico, perché parte di quei rifiuti può essere avviato al riciclo,  e un maggiore esborso economico, che si riversa sulla tassa per i rifiuti, in quanto smaltire quei rifiuti come indifferenziato costa  oggi, ma sono già annunciati imminenti aumenti, 160 euro a tonnellate”.

L’assessore Caramanno, dunque, ha rivolto un invito alle famiglie e alle attività commerciali ad impegnarsi di più nella raccolta differenziata.

A Salerno Pulita hanno calcolato che nelle 24.778 tonnellate di rifiuti indifferenziati raccolte nel 2018 c’erano ben 5mila tonnellate di organico e altrettante di carta, plastica, alluminio e acciaio. Se l’organico veniva portato all’impianto di compostaggio (una tonnellata costa 108,65 euro) e gli altri prodotti avviati alle filiere del riciclo avremmo risparmiato ben 130mila euro all’anno. Costi che finiscono in bolletta e che invece, evidenzia la società partecipata del Comune di Salerno, potrebbero essere utilizzati per migliorare i servizi e neutralizzare gli aumenti del settore senza aumentare la Tari.

Un appello a differenziare bene che è ancora più di attualità in vista dell’imminente chiusura, per manutenzione straordinaria, del termovalorizzatore di Acerra dove, dopo la tritovagliatura a Battipaglia, viene portato l’indifferenziato per essere bruciato. Per 40 giorni l’impianto resterà chiuso e l’indifferenziato dovrà essere stoccato in siti provvisori.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

25 COMMENTI

  1. questa gentaglia non ha capito che il termovalorizzatore di Acerra chiuderà per 40 giorni. E’ lì che va l’indifferenziato! Se non lo selezioniamo perbene per ridurlo al minimo, non avremo pace. Incivili!!!

  2. Caro Angelo Caramanno, fin quando non inizieranno le sanzioni all’intero condominio non sensibilizzerai nessuno. Di cosa hai paura?

  3. Ehm… si chiama indifferenziata… quindi dall’ etimologia della parola: Che non consente classificazioni, attribuzioni, distinzioni; indistinto.

  4. Occorrono i codici per ogni famiglia. Bssta col penalizzare le famiglie che seguono le regole.
    Proporrò una raccolta di firme in quartiere per arrivare, se occorre, anche in Cassazione.

  5. Mario ha perfettamente ragione. Ancora una volta l’inciviltà ha dato il pretesto per far aumentare l’esborso alle persone oneste e perbene. Ben vengano i codici per chi non ha nulla da temere. Già paghiamo le tasse più care d’Italia.

  6. Qui l’unico che non ha avuto pietà è stato Dio quando ha deciso di non dotarti di un cervello… va bene fare la differenziata ma non mi risulta che la bolletta fosse più bassa quando Salerno era al primo posto per percentuale differenziata… evidentemente sei amico dei politici salernitani e fai da sponsor povero te!

  7. Il problema si risolve con il vuoto a rendere… Plastica…. Carta e vetro… E vedrete….

  8. Caramanno vieni a farti un giro a pastena, e noterai le erbacce che oramai hanno invaso i marciapiedi da settimane…a chi spetta la potatura?! Vergogna!

  9. Dopo 25 anni di palle e finti miracoli e’ questa l’educazione che il cafone ha insegnato ai salernitani.

  10. Basta fare controlli e multe ogni giorno.
    Non solo oggi.
    I camion ruba – cartoni sono autorizzati???
    Nessun lido fa la differenziata

  11. Già che c’erano lo hanno visto a soli 10 metri da dove hanno aperto i sacchi che c’è un fruttivendolo con la frutta e verdura esposta su marciapiede pubblico?? Lo hanno visto il suo furgone spesso parcheggiato in doppia fila a via Irno che causa rallentamenti e traffico in zona??

  12. Cari politici, siate onesti e dite che il prossimo anno ci sarà l’aumento della TARI anziché mettere in piedi questa farsa! Tanto il vs. tempo è scaduto, le elezioni sono vicine.

  13. 130000 euro all anno mancanti a voi….non vi bastano gia i soldi che prendete….altre citta’ hanno risparmiato facendo la differenziata….noi sempre aumentata…..e poi con quello che vi fate pagare….attrezzate gli SPAZZINI…..SI…GLI SPAZZINI….avete letto bene….che non ci sono e se ci sono manco a paletta tengono…..si trascinano vecchi portabiancheria x raccogliere il minimo…..altro che incivili noi…..e voi? Non vi vergognate..?

  14. Scusate ma quando Salerno pulita non ritira indifferenziato nella zona industriale e il giorno dopo fanno organico e indifferenziato una sola cosa e giusto oppure dove sta lira TV passsano e pendono tutto carta indifferenziato plastica umido perché lì non c’è controllo forse perché lì ci sono amici del governatore de sapere

  15. e’ da tempo che stanno amplificando i megafoni della spazzatura non differenziata bene per di sicuro nascondere un sicuro aumento della gia alltissima tassa sulla spazzatura, i primi colpevoli sono quelli della salerno pulita non passano a ritirarla e poi e’ tutto un miscuglio,i cittadini in secondo sono irrispettosi e cafoni come si vede per le discariche in strada,ma abbiamo anche una amministrazione inefficiente in tutto,bastano mini telecamere e multe salatissime ad ovviare in parte a questo schifo,io proporrei a tutta la cittadinanza di non pagare un’euro a questi parassiti e di ribellarci una volta per tutte verso questi inetti di amministratori,la spazzatura a salerno per noi e’ una spina nel fianco della famiglia ma per loro e’ oro che cola……..ladroni!!!!!!!!!

  16. Si però fateci capire…all’inizio della raccolta differenziata il polisterolo veniva indicato che era da buttarsi nell’indifferenziato, adesso non più; il cartone del latte andava nella carta …adesso nella plastica, ma di tutto questo se ne viene a conoscenza per puro caso… per sentito dire.
    Allora andrebbe fatta una campagna pubblicitaria educativa, una raccolta più frequente…. ormai abbiamo i balconi ridotti a discarica (PER CHI HA UN BALCONE!!!), però intanto paghiamo tanto di tasse per un servizio vergognoso, fatevi un giro la sera a guardare le montagne di bustoni davanti ai portoni, con il rischio che qualche buontempone possa incendiare tutto!
    Facile accusare, ma ci sarebbe prima da farsi un bell’esame di coscienza e chiedersi se la gente non sia stanca!
    Nelle città civili la raccolta differenziata si fa in aree dedicate, con contenitori a lucchetto e con buste fornite dall’amministrazione con tanto di numero identificativo dell’utente, vengono forniti volantini indicativi periodicamente, così… tanto per rinfrescare la memoria.
    Sicuramente c’è anche inciviltà, ma credo proprio che anche il più civile dei salernitani sia stanco di un servizio scadente e del puzzo in casa e negli androni dei palazzi!

  17. Sono anni che differenziamo e piuttosto che diminuire la tassa sui rifiuti la aumentano… Ecco signore e signori una nuova scusa per aumentare il balzello dando la colpa ad alcuni cittadini (in minoranza, per fortuna)

  18. Buffonata….il preludio all’aumento della Tarsu…. preparano psicologicamente la città x aumentare tassa…
    Del resto l’anno prox si vota. Devono pur mantenere salerno non-pulita come bacino di voti….
    Speriamo la privatizzino….

  19. BASTAAA! sempre colpa al cittadino, non se ne puo piu! Tanti di noi hanno visto svuotare i bidoncini differenziati tutto nello stesso bidone.. raccolta non effettuata.. ingombranti lasciati per strada .. zone della città in cui uno spazzino non sanno come sia fatto.. TASSE che non sono MAI DIMINUITE … e come diceva qualcuno tempo fa: se i cartonai abusivi guadagnano con quei pochi cartoni, come mai il Comune e quindi NOI non guadagnamo con una raccolta su tutto il territorio???? SE, come diceva “qualcuno” davvero siamo tra i maggiori riciclatori, allora dovremmo guadagnare dalla VENDITA del differenziato, ma questo non è mai avvenuto! in teoria, ma non troppo, dovremmo ricevere dei soldi per la spazzatura INVECE di pagare! dovremmo essere in attivo, visto che la differenziata, e quindi il GUADAGNO, era al 75%, piu della metà …. invece????
    Ma sì, meglio scaricare tutto su PRESUNTI incivili, così teniamo pure la scusa per aumentare la tassa e allo stesso tempo per instaurare uno stato di polizia in cui si va a vedere cosa butti, quanto spendi, dove e come….
    Intanto per smaltire un tubo di eternit, materiale LEGALE, diffusissimo e pubblicizzato quando comprato, oggi ti chiedono migliaia di euro………. mentre l’amministratore e proprietario dell’azinda che lo produceva sta liberamente a spasso, innocente .. nonostante le decine di morti causate..
    Meglio incolpare il salernitano, certo…. o magari salvini. Riguardatevi i video di Deluca qualche anno fa sul tema, grazie.

  20. Selfie ecc…banali per no dire altro …ormai vi siete specializzati in materia ..siete più scientifici della scientifica…

  21. Solo una scusa per aumentate tassa,vergognatevi .prossime elezioni mandandoli tutti a casa a questi incapaci.sono solo buoni a mangiare a 4 ganasce.rovina famiglie andate a lavorare.

  22. attila ha ragione. Raccolgono umido e indifferenziata nello stesso giorno con gli stessi camion. Cmq indifferenziata vuol dire che non devo differenziare.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.