Mattarella: «La crisi va risolta in tempi brevi»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il presidente della Repubblica parla al termine del secondo giorno di consultazioni. Alla fine di una giornata febbrile, in cui ha sentito i principali partiti. E dice: “C’è stata una rottura polemica tra i due partiti che componevano la vecchia maggioranza. La crisi va risolta in tempi brevi. Senza una maggioranza solida la strada è quella del voto ma è una strada che non può essere percorsa con leggerezza. Alcuni partiti politici hanno avviato trattative per un’intesa”

I riflettori sono ormai puntati su uno scenario, quello del governo giallo-rosso. L’ufficialità è arrivata nel corso dell’assemblea dei parlamentari M5S quando il capogruppo, Stefano Patuanelli, ha detto: “Vi chiediamo mandato di incontrare la delegazione del Pd per parlare del primo punto, il taglio dei parlamentari, sul quale chiederemo chiarezza”.

Tutti i partiti saranno chiamati a riferire nuovamente a Mattarella le loro decisioni. Martedì il presidente della Repubblica deciderà se dare vita ad una nuova maggioranza o sciogliere le Camere.

Intanto, si intensificano nelle ultime ore i contatti tra M5s e Pd per verificare la possibilità di dar vita a un governo. Secondo quanto si apprende da fonti parlamentari, sarebbe possibile un incontro – più probabile a livello di capigruppo – tra le due forze nella giornata di domani. Questo, in vista della definizione di un possibile accordo (e di un nome) da portare all’inizio della prossima settimana al Colle.

“Per noi il taglio dei parlamentari si deve fare ora, non fra 10 anni come chiede qualcuno. E’ una riforma fondamentale per il futuro del Paese con cui gli italiani risparmieranno mezzo miliardo di euro”, ha detto Stefano Patuanelli, capogruppo M5s in Senato, durante l’assemblea dei gruppi.

“Oggi abbiamo presentato 10 punti per noi imprescindibili e, non a caso, il taglio dei 345 parlamentari è stato fissato come primo punto sia in virtù dell’importanza che gli attribuiamo sia in virtù del fatto che manca solo un voto e dunque due ore di lavoro della Camera per portarlo a compimento. Il taglio dei parlamentari è il presupposto per il prosieguo della legislatura e per darle solidità. A tal proposito, visto che oggi abbiamo letto dichiarazioni piuttosto vaghe al riguardo e visto che la Lega continua ad essere il partito del boh, vi chiediamo mandato per incontrare la delegazione del Pd per iniziare a parlare del primo punto appunto: il taglio dei parlamentari, sul quale chiederemo chiarezza”.

E l’assemblea dei gruppi M5S ha dato mandato per acclamazione al capo politico Luigi Di Maio e ai capigruppo Stefano Patuanelli e Francesco D’Uva ad incontrare la delegazione del Pd.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.