B&B e Case Vacance nel Cilento: GdF scopre evasione fiscale milionaria

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Nell’ambito del piano di rafforzamento del dispositivo di sicurezza economico-finanziaria
nella stagione estiva, i finanzieri del Comando Provinciale di Salerno, attraverso
l’operazione denominata “Bed & Black”, hanno fatto emergere una rilevante evasione
fiscale stimata in oltre un milione di euro perpetrata dai proprietari di numerose strutture
ricettive extralberghiere ubicate nella Costiera Cilentana.

L’operazione “Bed & Black” nasce da un’analisi effettuata dai finanzieri della Compagnia di
Agropoli, incrociando i dati rilevati dagli elenchi comunali delle strutture ricettive
extralberghiere abilitate ad operare sul territorio con le informazioni presenti sulle principali
piattaforme web che pubblicizzano offerte di case vacanze e “bed & breakfast” a
destinazione turistica.

Tale attività investigativa ha consentito di accertare che i proprietari
di ben 65 appartamenti e 3 “bed & breakfast” non erano in possesso delle autorizzazioni
comunali previste dalla normativa regionale per l’esercizio dell’attività di struttura ricettiva
extralberghiera o, in alcuni casi, avevano un permesso non conforme all’attività
effettivamente esercitata.

In particolare, le Fiamme Gialle hanno constatato che due fratelli originari di Agropoli
hanno sottratto all’Erario circa 270 mila euro derivanti dalla locazione turistica di 29 miniappartamenti ubicati in località Licinella di Capaccio – Paestum (SA), mentre due nuclei
familiari di Santa Maria di Castellabate (SA), proprietari di ben 22 appartamenti locati per il
periodo estivo, hanno evaso redditi per circa 600 mila euro.

Altri due gestori di “bed & breakfast”, situati nel borgo antico del Comune di Agropoli,
affittavano completamente “in nero” le camere delle proprie strutture, servendosi anche dei
servizi e della pubblicità offerta da una nota piattaforma web, dalla quale ricevevano
regolare fattura per l’attività di intermediazione. Il rinvenimento di tali fatture ha consentito
di accertare che ogni singola camera arrivava a fruttare anche 4 mila euro all’anno.

Il contrasto all’economia sommersa rappresenta una linea d’azione fondamentale tra le
funzioni di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza, sia per il recupero dei
tributi sottratti al Fisco sia perché consente di arginare la diffusione dell’illegalità e
dell’abusivismo nel sistema economico, a tutela delle imprese che operano nel rispetto
della legge e in regime di concorrenza leale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. “scopre”
    Ma è mai possibile che questi tizi arrivano sempre per ultimi?
    Lo sanno tutti che in queste località, come pure a Salerno, ci sono centinaia di evasori e B&BS FANTASMA.
    lavoro nero? Stessa storia, tutti sanno chi non è a regola, ma loro ci arrivano dopo decenni.
    Bhaaaaaaaa

  2. A Salerno idem,chi non prenota con Booking chiama direttamente il bb e il proprietario non fornisce le generalità alla questura, intascando tutto a nero, sveglia aaaaaaaaaaaaa,ma dobbiamo fare i nomi dei bb????😏 facciamo i controlli come si deve???!Per non parlare del personale 😔 sfruttamento a gogo.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.