Sindaci e balneatori, appello a De Luca «La scuola apre presto: colpo al turismo»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
Dopo alcuni presidi e docenti che lamentavano un inizio troppo anticipato delle attività scolastiche per via delle temperature ancora elevate con classi roventi ora anche alcuni sindaci e balneatori alzano la voce e chiedono di posticipare il via dell’anno scolastico in programma il 9 settembre in molti Comuni e negli altri l’11 settembre.  Ma sono soprattutto i balneatori a dire la loro in quanto la stagione estiva è cominciata a luglio per via di un mese di giugno funestato dal maltempo.

Il problema è stato già sollevato lo scorso anno dal sindaco di Camerota Mario Scarpitta che, come nel 2018, farà slittare la riapertura delle scuole del suo Comune a lunedì 16 settembre.

Provvedimento che ha già emesso il suo collega di Sapri Antonio Gentile, giustificando lo slittamento dell’apertura delle scuole con motivi diversi, ma in primo piano ci sono quelli turistici.

Anche ad Agropoli le scuole riapriranno il 16. Lo scrive Il Mattino oggi in edicola. «Il periodo indicato risulta essere, per le attività turistiche e ristorative, di particolare interesse per la stagione estiva non ancora conclusa e con numerosi turisti e villeggiatori presenti sul territorio comunale e del comprensorio tutto, nonché caratterizzato da temperature elevate, tali da creare – spiega il primo cittadino – non pochi disagi agli utenti scolastici».

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Ragazzi ma salerno non è una città turistica il mare è il cesso quando ti vai a fare una passeggiata nel centro storico si trovano sacchetti dell’immondizia aperti per terra , da alcune traverse esce una tanfa di piscio allucinante e la città è tutta sporca…DI cosa stiamo parlando???

  2. Bravo l’anonimo la deluchiana Salerno è a dir poco un cesso. Ho visto turisti scandalizzati che hanno giurato di non venire più altro che proroga delle vacanze estive. LA PROSSIMA VOLTA PULITE CITTÀ E MARE .Con le tasse che paghiamo ci meritiamo di più molto di più

  3. Ma quando scrivete queste cose abbiate il coraggio di mettere nome e cognome per esteso altrimenti è troppo semplice

  4. Il comparto del Turismo, per poter meglio funzionare, ha bisogno di aggiungere settembre al periodo estivo.
    La settimana in più, legittima ed agevola l’apertura settembrina in molte realtà turistiche, specie balneari, non di primissima fascia, legate al flusso regionale.
    Anche cosi si destagionalizza.
    Noi abbiamo sostenuto questa richiesta, ma l’assessorato regionale non ha ritenuto o potuto modificare il calendario scolastico.
    Un apprezzamento a tutti i sindaci che agevoleranno questo percorso.
    Un invito alla direzione regionale competente di poterne tener conto per la prossima stagione.
    In tal senso, chiediamo al Consiglio Regionale di dare formale indirizzo.
    Coordinamento Distretti Turistici della Regione Campania

  5. Solo in Italia si sentono queste cose. Negli altri paesi europei, le scuole restano attive molti più giorni. I turisti non vengono perché questa città fa schifo, non perché le scuole riaprono prima.

  6. Abbiamo una grande amministrazione, sia a Salerno che in Campania. Chiedere a “di caverna” (uno dei privilegiati della casta). Basta con favoritismi a figli ed appartenenti alla casta.

  7. Poi dice che ci chiamano terroni! La scuola europea chiude a luglio e riapre domani! Spiagge inagibili e munnezza ovunque: prima o poi il conto lo pagheranno i vari b&b che rischiano un calo delle presenze!

  8. …apriamo il 1 ottobre, come 40 anni fa, così facciamo un favore ai balneatori ai professori ed agli studenti…gettiamo le basi di una società di ultra-ignoranti

  9. per GATTO RANDAGIO. Come si vede che non segui la scuola e forse non cei mai andato. Ma ti capita spesso di aprire bocca tanto per far passare un pò d’aria? E’ preoccupante fatti vedere. Abbiamo una scuola scadente sotto tutti i punti di vista , da settembre a dicembre tra scioperi assemblee e festività non fanno un cavolo e tu ti preoccupi dell’ignoranza che esiste già da molti anni? fatti vedè. VIVA L’APERTURA IL PRIMO OTTOBRE.

  10. … ormai, chiunque può dire qualsiasi babberia!!! I gestori dei lidi… non avrebbero diritto a parlare… da un anno all’altro si sono ai fatti avanti e parte responsabile con le varie amministrazione per evitare questo disastro ambientale??! A loro interessa vendere il cartellino, a loro interessa vendere lettini ed ombrelloni… Poi, se il mare è la chiavica di sempre…. non importa!!!
    CHE SI APRANO LE SCUOLE IL PRIMA POSSIBILEEEEEEE!!!
    E PER IL PROSSIMO ANNO, VISTO CHE NON FARANNO NULLA PER MIGLIORARE E FAR MIGLIORARE… CHE NESSUNO SI FITTI LE CABINE.. COSÌ VEDIAMO SE DI È, NEL 2019, CAPACI DI LAVORARE 4 MESI E GUADAGNARE PER 2 ANNI… FATE QUALCOSA PER VOIIIIII!!!
    Andate a parlare con i Vs. interlocutori che ancora oggi Vi permettono di aprire stabilimenti balneari che di balneabile non hanno nulla…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.