Juventus-Napoli 4-3 autogol Koulibaly rovina il pari in rimonta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Juventus batte Napoli 4-3 in un anticipo della seconda giornata di serie A. La Juve colpisce duro poco dopo il quarto d’ora, con l’uno-due tra il 16′ e il 19′ firmato da Danilo e Higuain e il Napoli fatica a tenere il passo.

Nella ripresa, sembra chiudere la sfida la rete del 3-0 di Cristiano Ronaldo, ma tra il 21′ e il 23′ gli azzurri accorciano con Manolas e il neo acquisto Lozano, entrato nella ripresa.

Al 36′, la squadra di Ancelotti completa la risalita grazie a Di Lorenzo, che insacca di ginocchio da pochi passi, ma nel recupero un autogol di Koulibaly regala tre punti ormai inaspettati ai bianconeri.

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, dopo la sconfitta rimediata sul campo della Juventus è intervenuto al microfono di Sky Sport: “Non è stato un test positivo. La prima ora non l’abbiamo fatta bene. Nonostante il 3-0 siamo rimasti in partita, l’abbiamo raddrizzata, questo è vero. La gara poteva finire anche 3-3, non sarebbe cambiato il giudizio sulla prestazione del Napoli, che è negativa. Sul 2-0 la Juve ha agito in contropiede e noi abbiamo avuto il controllo. Poi l’abbiamo raddrizzata sulle palle inattive”.

Su Mario Rui e Lozano inseriti all’intervallo: “Ho messo due giocatori freschi, un po’ per le ammonizioni, un po’ per dare più peso in avanti”.

La chiave tattica della partita. “Abbiamo dato la possibilità alla Juve di pressare e prendere coraggio. Matuidi ha fatto un lavoro straordinario, ma lasciava spazio dal lato di Fabian. Però noi non siamo mai riusciti ad arrivare lì con un passaggio pulito. Credo sia questa la chiave, perché poi gli spazi c’erano. Abbiamo tentato di pressare in avanti, a volte ci siamo riusciti. Nei gol loro la difesa era piazzata. Il problema è che quando ci sono 8 giocatori in area la marcatura deve essere stretta”.

Fabian fa fatica da trequartista. “Non siamo riusciti a trovarlo. Nel secondo tempo ho messo Lozano lì e siamo arrivati con più facilità perché c’era meno pressione. E Lozano ha fatto male”.

Sui tanti gol subiti: “La fase difensiva è un problema collettivo e di sacrifici. In questo momento bisogna sacrificarsi e lo stiamo facendo poco”.

La Juventus è cresciuta in breve tempo. Ti ha sorpreso? “No. La Juve ha qualità e carattere, non mi sorprende. Riesce a dare sempre il 100% nelle grandi sfide. Noi possiamo competere, ma abbiamo perso un’occasione cominciando a giocare quando la partita era già persa. La prima ora di gioco ci lascia l’amaro in bocca”.

Sei parecchio deluso? “E’ normale quando non si vince. Sarei stato deluso anche se avessimo pareggiato. Non cambia molto un punto in meno o in più per noi. Certo, la Juve ha due punti in più. Ma avrei fatto le stesse considerazioni. Ora dobbiamo lavorare e ritrovare la forma migliore”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Premetto che non tifo Juve ma SALERNITANA, però questo signore deve essere onesto. La juve nel primo tempo se avesse capitalizzato tutte ghiotte occasioni costruite ma di che si parlava.E’ fortemente superiore sul lato tecnico c’è poco da fare e da dire pertanto caro Ancelotti , se non si sedevano nel secondo tempo chissà che figuraccia avreste fatto. Sicuramente avreste detto che è calcio d’agosto.

  2. Sarebbe ora di chiedere ai napoletani, agli juventini e, perché no, agli interisti etc. etc. di avere più rispetto qui a Salerno nel seguire le partite delle vostre squadre del cuore, soprattutto quando in contemporanea gioca la Salernitana, onde evitare spiacevolissime “disturbate” in futuro. Rispetto porta rispetto.

  3. Io credo che i tifosi napoletani vadano rispettati a prescindere.
    La squadra è ottima ma al momento è inferiore a Juve e Inter.
    La società aveva promesso un grande acquisto per il salto di qualità ma come sempre non si riesce per colpe altrui.
    Bugie?
    Comunque…forza SALERNITANA e forza PAGANESE

  4. Io credo che siano “pattume”, oltre ad essere inferiori un po a tutti : inferiori come rango e come tradizione!
    E ricordate che la pro Vercelli ha più scudetti e più storia. Continuate a contestare a De Laurentiis, che fra due anni vi vende(dato che meritate di più(?)) e si concentrerà sul Bari, piazza più calda e sicuramente più remunerativa di voi Naples.
    Poi vedrete. …..

  5. Credo che ADL non lo mollerà così facilmente il Napoli perché sta facendo affari d’oro senza vincere nulla. Praticamente sta vincendo solo lui e il suo conto in banca, beato lui…

  6. Due domande :
    1- il goal più bello della giornata passata?Sicuramente quello di kuli, che tanto ci ha fatto godere;
    2- ma gli abitanti delle favelas, quelli senza provincia (e senza vergogna) , che fine hanno fatto?
    Ciao kuli, io godo ancora!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.