Salerno: Via Seripando, c’è un avvelenatore di gattini

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
La morte dei tre gattini per avvelenemanteo avvenuta in un parco di via Seripando a Salerno fa crescere il timore dei residenti che ci sia un killer di animali in azione nell’area. Il fatto è accaduto due giorni fa e come ci dicono, non è la prima volta che qualcuno prende di mira le colonie feline della zona. Lo scrive Le Cronache oggi in edicola

E’ stata per ore a vegliare i suoi piccoli la gatta, una scena straziante ci hanno raccontato i condomini del parcho di via Seripando dove si è consumato il fatto. Una morte lenta e dolorosa per i gattini svezzati da poco che vivevano insieme alla mamma accuduti anche da alcuni abitanti del parco.

Li hanno trovati con la lingua da fuori ed il capo ingrossato. Una morte dei tre micini che ha subito insopettito, chiamati gli uffiuci veterinari dell’asl è arrivata putroppo la confema che quancuno aveva avvelenato gli animali, due maschietti ed una femminuccia.

Probabilmnete nottetempo qualcuno ha piazzato dei bocconi avvelenati ingerito dai cuccioli che erano vivi e vegeti fino al giorno prima, giocavano spensierati nel parco ed ereano diventati con le loro evoluzioni una vera e propria attrazione.

Una zona quella di via seripando dove esistono tre colonie felini e dove putroppo non è la prima volta che si registrano uccisioni di gatti. Per un periodo qualche anno fa qualcuno si divertiva ad investirli con l’auto, poi da qualche mese qualcuno ha alzato il tiro avvelenando gli animali fino all’episodio che ha interessato i tre cuccioli.

Un atto di crudeltà inaccettabile e tutti sperano che chi lo ha commesso sia individuato anche perchà in base alla legge che tutela gli animali chi ha ucciso rischierebbe sanzioni penali fino a due anni di reclusione.

Infatti la nuova legge non si limita ad aumentare le pene, ma cambia radical mente il presupposto giuridico di fondo: gli animali vengono tutelati in via diretta e non più in via mediata in quanto – come nel regime pregresso – atti di crudeltà verso di loro offendeno il comune sentimento di pietà umana!

Fonte Le Cronache

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.