Città sporca, L’ultimatum a LIRATV di De Luca scuote Salerno Pulita

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
32
Stampa
«Comportamenti da codice penale nei rapporti con negozianti e utenti». E’ una delle frasi più forti e pesanti del Governatore De Luca nel corso del suo durissimo attacco a Salerno Pulita durante il consueto appuntamento su LIRATV. Un attacco violento un preavviso di licenziamento a mezzo Tv quello del presidente della Regione che ha indossato i panni del Sindaco per un giorno.

«Ci sono strade senza spazzini da mesi e poi l’ultimatum sui rifiuti: «Lavorate altrimenti si sbaracca». De Luca è sembrato furioso durante il suo intervento in cui ha parlato di  «Problemi organizzativi», «comportamenti scorretti» e addirittura «cose da codice penale nel rapporto con commercianti e utenti».

«Ci sono problemi organizzativi per Salerno Pulita, problemi di comportamenti scorretti. L’80% fa il proprio dovere ma c’è un 20% che non lo fa, con fenomeni di assenteismo ripetuti, gente che non ha voglia di lavorare e cose peggiori, dacodice penale, nel rapporto con commercianti e utenti.  Con 450/500 dipendenti non possiamo avere solo 70 persone che fanno lo spazzamento».

Dopo l’ultimatum c’è la privatizzazione strada già percorsa con la Centrale del Latte: «Ricordo una vicenda che mi brucia ancora sulla pelle – racconta De Luca – Il Comune era proprietario della Centrale del Latte ma la gestione di quell’azienda pubblica era una disperazione per i livelli di sciatteria e disamministrazione. Decidemmo di privatizzarla».

Il tutto, malgrado la società producesse utili. «Oggi quella stessa azienda produce un utile annuo di oltre due milioni di euro grazie alla gestione di un privato che ha detto: “Questo è il contratto e va rispettato”. Adesso tutti allineati e coperti. Quando c’era la gestione pubblica ognuno faceva il proprio porco comodo».

Il giorno dopo non mancano malumori tra gli operai di Salerno Pulita anche se nessuno rilascia dichiarazioni. Neppure la società replica alle dure accuse dell’ex sindaco.  In silenzio anche il sindaco Napoli mentre dal Comune le uniche dichiarazioni sono dell’Assessore all’Ambiente. Le parole di Angelo Caramanno sono state pubblicate su Il Mattino oggi in edicola:  «Con Salerno Pulita ci parlo tutti i giorni, li martello. Ma evidentemente bisogna fare ancora di più. Tutti dobbiamo fare la nostra parte».

Roberto Celano, consigliere di opposizione sottolinea l’uscita infelice di qualche giorno fa del sindaco Napoli che sull’argomento rifiuti aveva detto che era problema gonfiato.   «Chissà – dice Celano – se il sindaco inviterà anche De Luca a passeggio per i quartieri per dimostrargli che la città è pulita e che anch’egli è un visionario»

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

32 COMMENTI

  1. ma si può fare qualcosa per abbattere definitivamente questo inutile sito di leccaculo deluchiani????vi prego.. ditemi che si può fare… pure un referendum…basta ca ce levamm a’nanz

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.