Salerno: si chiude la II rassegna teatrale di “S. Maria a Mare” a Mercatello

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa

Finale applauditissimo ieri sera nel cortile della Chiesa di  S.Maria a Mare a Mercatello per la II Rassegna Teatrale con la Compagnia “Così per caso”  e lo spettacolo “  Mettimmece d’accordo  e ce vattimme”

Anche in questa seconda edizione il grande successo, sia di pubblico che di qualità delle Compagnie teatrali, che gratuitamente si sono esibite sul palco di questa rassegna, hanno visto più di tremila  presenze. Il  Teatro amatoriale che non ha  nulla da invidiare a  quello dei professionisti, rappresenta  soprattutto nelle piccole realtà locali una risorsa inesauribile di passione per il teatro. Tutte le compagnie partecipanti hanno in queste otto sere di spettacolo comunicato forti   emozioni e tante, tante risate.

Le compagnie  scelte dai direttori artistici Brunella Di Pasqua e Maria Caiafa hanno avuto un successo strepitoso,  confermato dall’applauso accorato e spesso a scena  aperta  di un pubblico variegato, composto da famiglie, bambini, anziani, uomini e donne di ogni età.

Il teatro per incontrarsi, il Teatro per assistere a storie di famiglie comuni, di racconti senza tempo, attuali  come allora,  quando la mano di autori e grandi scrittori narrava un’Italia  problematica ma con la voglia di risollevarsi sempre. Ecco un Teatro  della speranza e come ha dichiarato il parroco  don Antonio Galderisi, “un teatro dell’amore che unisce e non divide,  che fa sorridere  nonostante le difficoltà quotidiane” .

Soddisfatti gli organizzatori, Maria Caifa, Brunella Di Pasqua, Patrizia Spinelli, , gli sponsor,   il parroco don Antonio Galderisi,  per la riuscita di questa settimana di festa nella festa in attesa della celebrazione dedicata a S.Maria a Mare domenica 8 settembre.

Le compagnie partecipanti dal 30 agosto al 7 settembre ,“I Pappici “, “ Le Ombre”

“La bella Compagnia”,  “Il Mosaico”, “ Samarcanda Teatro ” , “La nuova officina e dintorni” , “I Gabbiani” e  la Compagnia “Così per caso”  che ha  concluso ieri sera la rassegna con “Mettimmece d’accordo e ce vattimme” , sono state  felici di poter  contribuire al senso di una festa,  che unisce ritualità religiose a quelle  dell’incontro laico ma   condiviso.

Gli assessori Dario Loffredo e Antonia Willburger del Comune di Salerno,  che ha patrocinato l’iniziativa con la Feneal Uil Salerno, l’attore  regista Claudio Tortora,   hanno rivolto in queste sere il loro saluto e la loro accorata condivisione a questa iniziativa, realizzata con un notevole impegno del volontariato culturale di attori, registi, scenografi, operatori  culturali della città e della provincia di Salerno.

La  compagnia “Così per caso” con Vittorio Pensa, Alberico Galdieri, Anna Maria  Caforio, Giuseppe Maria  Grieco, Tiziana Intennimeo, Antonio Coppola,  Emanuela Guerra,  Partrizia Spinelli,  Brunella Di Pasqua,  Rocco Di Leo,  Giovanni  Ammirati, Roberto Quattrucci  e Maria  Caiafa, ha fortemente voluto organizzare questo evento con il suo  dinamico  staff organizzativo della rassegna.

Ieri sera la loro performance, con la regia di Maria Caiafa, ha visto in standing ovation il pubblico,  che tra scroscianti applausi ha condiviso oltre lo spettacolo con interpretazione, ritmo e professionalità, l’impegno e la tenacia di chi crede in un piccolo sogno, quello di riportare il teatro tra la gente , il teatro per tutti, quello  che emoziona  ancora una volta lo spettatore tra una risata e una lacrima di commozione e nel quale noi tutti chi rispecchiamo, con le nostre piccole  realtà quotidiane.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Ma perché dite sciocchezze??? Tremila persone? significa che ogni sera c’erano più di 400 persone? Ma se ci sono stato e a stento si arrivava ad un centinaio di persone a serata con l’ultima un po’ più piena… Perché travisate la realtà delle cose? E’ un’offesa nei confronti di altre manifestazioni che davvero erano stracolme. E poi ricordatevi, che quando è gratuito tutti corrono (ma non 3000!). Il successo si ha quando chi viene a teatro…. paga!

  2. Che panzana! Io abito li, affacciandomi qualche sera c’erano a stento 40 persone. Una manifestazione fatts per 4 vecchietti, come il 95% delle cose a Salerno. Tralasciando le opere portate di dubbia interpretazione, erano piu le urla e gli schiamazzi degli attori, molto fastidiosi, che il numero di anziani presenti. Fate qualcosa per i giovani e preferibilmente non in mezzo alle abitazioni.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.