Evacuata mezza Battipaglia: le immagini di una città “fantasma”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
«Ecco le immagini della città deserta. Nell’area rossa ci sono decine di pattuglie delle forze dell’ordine e dei volontari della protezione civile che controllano gli incroci. Uomini in divisa e in borghese controllano le strade e i parchi.l. È tutto pronto per la chiusura del tratto autostradale dell’A2 del Mediterraneo da Eboli a Montecorvino-Pontecagnano, alla sospensione del traffico ferroviario e del l’attivazione della “no fly zone”. Anche le società gestori delle reti elettriche e gas stanno per procedere alla sospensione dell’erogazione dei servizi».

E’ quanto scrive sul suo profilo Facebook il Sindaco Cecilia Francese in prima linea dall’alba per verificare il corretto funzionamento del piano di evacuazione.

Le rassicurazioni del primi cittadino: “Tutto liscio con l’evacuazione”

Le operazioni di evacuazione sono proseguite regolarmente e si sono completate senza problemi. “Tutto è filato liscio. Non c’è nessuno per strada, tutti i varchi sono presidiati dalle Forze dell’Ordine”. Anche l’attività anti sciacallaggio è operativa per evitare che malintenzionati possano approfittare della situazione per intrufolarsi in abitazioni o esercizi commerciali.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Ma c’è qualcuno competente che ci sappia spiegare perchè una singola bomba di oltre 70 anni fa possa mettere a rischio una zona così ampia, e perchè sarebbero a rischio anche persone dentro casa nei palazzi più lontani?

  2. Caro Ignazio perchè le bombe nonostante si ossidino, hanno presente ancora polvere da sparo e innesco. Questi due elementi costituiscono la possibilità di deflagrazione della bomba.
    L’esplosione puo comprendere un raggio d’azione di 100-1km dipende dal modello della bomba.

  3. Secondo il mio modesto parere hanno preso la
    Pall al
    Balzo per coordinare una simulazione di evacuazione in caso di vera emergenza ..

  4. x ignazio: Sai quanti kg di tritolo sono 250 libre?sono 115 kg. Hai presente l’onda d’urto causata da un’esplosione di tale potenza che danni può fare? mi sa di no…! hai presente il terremoto dell’80? bene, è più o meno la stessa cosa.

  5. Ignazio ha ragione. 30 kg di tritolo. A pochi km c’è la cava di Eboli e a Battipaglia non battiamo ciglio. Considerate che il raggio d’azione viene calcolato tenendo presente l’ordigno in campo aperto. L’onda d’urto di quell’ordigno non avrebbe superato la villa comunale. Inoltre una volta tolto il tritolo (verso le 17.00) avrebbero potuto avviare la fase di rientro, bloccando solo il raggio d’azione per il brillamento della spoletta (un botto di capodanno fa più rumore). È stata una grossa esercitazione di evacuazione, oltre ad un test per la chiusura dell’autostrada. Gestita benissimo ma evitabile.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.