Salerno: De Luca contro i netturbini ‘fannulloni’ e i vandali

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
36
Stampa
Lunga invettiva pronunciata dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, sulla claudicante raccolta differenziata a Salerno, città nella quale diversi quartieri risultano abbandonati a se stessi. Lo riporta Il Fatto Quotidiano.

L’ex sindaco del capoluogo campano lancia, su Lira Tv, il suo duro monito: “Questa situazione non può essere più tollerata, a costo di sbaraccare tutto il servizio di igiene urbana. C’è una irresponsabilità dei cafoni. Non è possibile vivere una città in cui ci sia uno che tenga sempre la frusta in mano.

C’è un problema organizzativo che richiede decisioni drastiche. Nella parte alta del Carmine, come ho verificato coi miei occhi, non si vede un netturbino non da settimane, ma da anni. Non è tollerabile. Allora capiamoci – continua – noi a Salerno abbiamo fatto un miracolo: abbiamo assunto 500 e più dipendenti, che devono garantire una città che sia una bomboniera.

Abbiamo l’80% dei dipendenti, che vanno ringraziati perché fanno un lavoro attento, coscienzioso, e serio. Poi abbiamo un 20% di farabutti che non lavorano e che scaricano sui colleghi il lavoro che non fanno loro. E si mettono in malattia quando, in realtà, godono di ottima salute. Che Dio li stramaledica e li faccia ammalare davvero“.

E aggiunge: “Molti di questi dipendenti tanti anni fa erano soci di cooperative e prendevano 600-700 euro al mese. Sono stati stabilizzati e inseriti in una società pubblica, hanno retribuzioni puntuali e pagamento di straordinari. Chi ha questa fortuna, innanzitutto, deve andare a piedi a Pompei e, in secondo luogo, deve fare il doppio del suo dovere.

Questo 20% di operatori o si mette a lavorare o se ne va a casa. Arriveremo a privatizzare tutto. Chiaro? – ribadisce – E’ bene che ci capiamo, perché questo è poi un settore dove c’è l’abitudine a fare il ricatto e il ricattuccio. Qui i ricatti non si accettano. La cosa deve funzionare in maniera perfetta. Mi dicono addirittura che quelli che effettivamente lavorano saranno 60-70 persone su 500. Ma stiamo scherzando?

Quindi, ripeto il mio appello, sperando che chi deve aprire le orecchie le apra. O le apre o non so se le faremo aprire comunque. Può darsi pure che le tagliamo quelle orecchie. Nessuna pietà per chi non ha voglia di lavorare, pur essendo stato miracolato”.

De Luca, infine, annuncia l’allestimento di videocamere di sorveglianza nel parco salernitano “Pinocchio”, intitolato al celebre personaggio di Carlo Collodi. Nella struttura pochi giorni fa è stata ‘vandalizzata’ la statua di bronzo realizzata dall’artista Antonio Petti. Il politico del Pd avverte: “C’è sempre l’imbecille che deve fare l’atto di vandalismo.

Adesso la statua è stata nuovamente restaurata. Quando ero più giovane, dicevo che ci voleva il lanciafiamme. Ora sono diventato più moderato, avendo subito l’oltraggio degli anni. Mi accontenterei di un nerbo di bue. La polizia municipale di Singapore ha in dotazione questo frustino. Quelli mica fanno la multa o la denuncia.

Fai l’atto di vandalismo? Ti arriva il vigile e ti dà due frustate alla schiena. Mi dicono che ha un effetto pedagogico e terapeutico molto efficace. Non so se il Comune di Salerno vorrà adottare il metodo Singapore”.

VIDEO LIRATV

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

36 COMMENTI

  1. Nessuno sa”che di 500 solo 200 sono x la differenziata, altri 100 per lo spazzamento gli altri coprono campane di vetro, bagni pubblici,mercati, microdiscariche, ingombranti, medicinali scaduti isole ecologiche discarica ostaglio e compostaggio, poi c’è un’altrabella fetta addetta alle pulizie. Quindi governatore parla senza sapere e se anche fosse come dice lei…cosa facciamo dell’80% che fa il suo dovere lo buttiamo via? Se chi è ai vertici non sa”o non vuole drizzare il 20% bisogna cambiare chi non è capace di comandare e non affondare una società intera

  2. mi chiedo, sono solo pochi malpensanti a pensare che questo sia un messaggio agli “amici delle partecipate”, con i quali si va a pranzo tra una frittura e l’altra, in un momento in cui un certo giro di democratici rischia parecchio, con una città allo sbando e nello schifo piu totale??? come dire, “cari amici, adesso finitela di giocare perchè come ci siete arrivati così ve ne tornate a casa”! Lo pensano solo pochi malpensanti, o è opinione abbastanza diffusa?!
    Saluti da Pippiano.

  3. Bravi i nostri fascioleghisti esperti nell’odio, date mostra del vostro meglio, odiate odiate.

    Vi mostrate per quello che siete, dei poveracci capaci solo di insultare senza essere capaci di proporre alcunché. E’ bene che la gente per bene vi veda per come siete, dei frustrati con la bava alla bocca.

  4. ci mancva il cretino che a pappagallo parlava di roma ladrona, pure su un articolo che parla dei disservizi di SALERNO, DE LUCA E COMPAGNIA, argomenti sui quali non ha nulla da dire, lui sa solo seminare odio, quello vero di cui lui e i suoi compagni sono pieni e che ipocritamente attribuiscono ad altri! Quindi secondo il cretino di turno, salerno fa schifo e lo spazzamento non funziona per colpa di salvini e di roma ladrona! che dire?
    E’ bene che la gente per bene vi veda per come siete, dei frustrati con la bava alla bocca!!
    Saluti da Pippiano

  5. Complimenti a chi dopo 10 anni di interessi e ritorni economi dalle agenzie interinali che prestevano questi ragazzi alla Salerno Pulita pensa di privatizzare proprio ora che, stabilizzati i ragazzi, non ci sono più i ritorni/interessi. Ci vediamo alle votazioni…

  6. Perché non andate a Salerno pulita a chiedere ai vertici che problema c’è e come poterlo risolvere? Scoprirete che non solo non sono preparati sul come fare, ma non sanno da dove inizia o finisce una zona. Ci sono alcuni miracolati del duce stesso che sono li senza aver mai lavorato nemmeno un giorno in vita loro. E se chi comanda sta a questi livelli chi viene comandato in gamba o meno che fine volete che faccia?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.