Bombe carta, coltelli e feriti: ora il calcio a Nocera può finire davvero

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Il bilancio di una guerra e non di una partita di calcio. Stiamo parlando del pre e post partita di Nocerina Foggia giocata ieri in un clima di assedio. Sono scattate nella serata di ieri le indagini per risalire a tutte le responsabilità degli scontri scoppiati tra le tifoserie. L’infuocato pre-partita all’incrocio tra via Giovio e viale San Francesco, con la violentissima zuffa tra i supporters delle due squadre; poi le scorribande dei sostenitori dauni che, sulla via del ritorno, hanno aggredito ignari clienti di alcuni bar di Nocera Superiore. Il tutto al vaglio di inquirenti motivati a punire in maniera esemplare i responsabili.
Il bilancio è da guerra civile: quattro agenti delle forze dell’ordine feriti; tre ultras del Foggia costretti alle cure mediche, uno medicato in ambulanza, altri due all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore; varie vetture danneggiate, tra le quali quella del dirigente del Commissariato nocerino; danneggiamenti a bar e alcuni locali di Nocera Inferiore e Nocera Superiore; lancio reciproco di sassi e bottiglie all’altezza dell’incrocio tra via Nazionale e via Matteotti nella città del Battistero.

La domenica nerissima per il calcio nocerino avrà pesanti strascichi giudiziari. Non solo in termini di Daspo, che potrebbero toccare cifre record da quando è stato introdotto il provvedimento. Ma anche in termini di accuse ben più pesanti, visto che in ballo ci sono accoltellamenti, una bomba carta lanciata in un’auto delle forze dell’ordine e di una bottiglia incendiaria scagliata verso il balcone di un palazzo a Nocera Superiore.

Indagano gli uomini del Commissariato di Nocera Inferiore diretti dal vicequestore Luigi Amato e coordinati dalla Procura. Analisi nei minimi dettagli delle immagini dei circuiti di videosorveglianza, di quelle circolate sui social, ma pure della lista dei tifosi foggiani presenti a Nocera, elenco fornito alla Questura già da domenica mattina.

Nessuna fretta nell’emissione dei provvedimenti, proprio per non lasciare nulla di intentato. La sensazione è che si arrivi nel giro di alcuni giorni a una prima tranche di Daspo, per poi passare ai provvedimenti per chi si è macchiato di reati più gravi.

Fonte Il Mattino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Sarebbe quasi ora di mettere fine a questi spettacoli indecorosi… lo sport dovrebbe essere vissuto come un momento di gioia, esaltazione, socializzazione.

  2. Radiateli .. a nocera interpretano il tifo facendo violenza, hanno sempre fatto quello e la cosa più grave è che ne vanno fieri se vengono apostrofati come violenti

  3. Bel titolo..x acchiappare..ma state zitti..poi leggi e non c è nulla..solo aria.. servizio d ordine inesistente.. pulmini che viaggiano con porte aperte..foggiani preparati materialmente..i teppisti sono ovunque..

  4. Non dare colpa ai tifosi di Nocera ma a quelli di Foggia venuti apposta per guerrigliare.
    Comunque una ventina di psudotifosi mal gestiti.

  5. Mai nessuno esprime solidarietà per le forze di polizia che a causa di persone incivili e criminali hanno sempre la peggio sia allo stadio sia ai cortei politici sia ad ogni evento pubblico in cui ci sono disordini sociali.

  6. Nocera non e’ quella che descrivete…io sono SALERNITANO….e vi assicuro che non e’ quella….i Foggiani sono una brutta razza….come gli Ebolitani….a nessuno piace essere aggredito e x giunta in casa propria…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.