Tutela ambientale a Fisciano con l’iniziativa Plastic Free “LunchBox”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Il Comune di Fisciano insiste sul tema del rispetto ambientale e della tutela del territorio. Il nuovo progetto che ha visto l’adesione dell’Amministrazione comunale è stato presentato questa mattina a Palazzo di Città e rientra nell’ambito delle iniziative Plastic Free. Con LunchBox gli utenti delle mense scolastiche del territorio saranno dotati di un contenitore per il pranzo che mira a ridurre l’utilizzo dei monouso e dei confezionamenti da stoviglie in plastica.

“Siamo riusciti ad ottenere per le nostre mense scolastiche la riduzione dei monouso e della plastica – esordisce il sindaco Vincenzo Sessa nel presentare il progetto – . Tutti i nostri bambini saranno dotati di un LunchBox personalizzato e di una borraccia per eliminare le bottigliette di plastica monouso. Abbiamo messo in campo questa iniziativa perché riteniamo che l’ambiente debba essere sempre più rispettato e questo è un ulteriore segno tangibile per la nostra comunità di ciò che stiamo facendo a riguardo”.

La realizzazione dell’iniziativa è stata possibile grazie al contributo dell’azienda Althea, come ricorda il vicesindaco Maria Grazia Farina: “Operiamo nel senso di una riduzione nell’utilizzo della plastica monouso e contribuiamo in questo modo, grazie all’azienda Althea, alla riduzione delle emissioni di CO2 e dell’impronta ecologica. L’azienda ci fornirà inoltre personale qualificato per intervenire presso le nostre scuole ed illustrare alle nuove generazioni l’importanza di questa nuova iniziativa e la rilevanza dell’emergenza ambientale”.

A prendere parola è anche Federica Alfano in rappresentanza di Althea Ristorazione: “Il nostro contributo sarà quello di fornire a tutti gli utenti della mensa scolastica un LunchBox, ovvero un contenitore in plastica riutilizzabile e lavabile composto da diversi scomparti per il porzionamento di primo piatto, secondo piatto e contorno. Ci sarà inoltre in dotazione una borraccia. Tutto questo rientra in un piano di formazione che verrà presentato alla Camera dei Deputati il 25 settembre”.

L’iniziativa è stata accolta con entusiasmo dalle realtà scolastiche del territorio. A testimoniarlo sono le parole della prof.ssa Annamaria Galdieri e della prof.ssa Vitalba Casadio, che hanno evidenziato la necessità di rafforzare il processo educativo sulla sensibilità ambientale. Presente alla presentazione del progetto anche il consigliere dell’Ordine dei Tecnologi Alimentari Campania e Lazio dott.ssa Maria Manuela Russo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.