Torna il DASPO di gruppo ai 47 tifosi di Palermo: sentenza del Cga

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Il Daspo gli era stato revocato dal Tar, ma il Cga ribalta la decisione. Sospesa l’efficacia della sentenza di primo grado. Risultato: niente presenza negli stadi italiani per 47 tifosi della Salernitana che giunsero al Barbera di Palermo in trasferta nel 2017.

Il provvedimento del Consiglio di giustizia amministrativa presieduto da Rosanna De Nictolis è innovativo ed è destinato a creare un precedente. Nel provvedimento il consigliere estensore Nino Caleca scrive che a differenza dell’accertamento della responsabilità penale in sede amministrativa “gli elementi non vanno valutati nella loro esclusiva individualità, ma devono essere sottoposti a una lettura organica e sistematica e non puramente descrittiva”.

E di elementi ce n’erano parecchi a carico dei 47 tifosi campani giunti a Palermo in pullman. A bordo furono trovati fumogeni e petardi, tra i passeggeri, molti dei quali con precedenti specifici, c’erano le due persone che accesero le fiaccole e le lanciarono dagli spalti.

Insomma, tutto fa pensare a “un’azione di gruppo”. È giusto bloccare i tifosi visto che potrebbero comportarsi alla stessa maniera nelle partite del nuovo campionato.

Da qui l’ordinanza che ribalta il giudizio di primo grado e applica il Daspo che era stato emanato dal questore di Palermo, costituito in giudizio tramite l’avvocato dello Stato Loretta Palazzolo.

Lo scrive livesicilia.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Caro Giovanni certi nomi non li puoi fare. Ci son diversi motivi,chiamala amicizia,chiamalo rispetto, chiamala apparteneza,ma se non è tuo nessuno di questi valori,quei nomi non li farai per paura..capisc a me

  2. Invece di denunciare i responsabili,dovresti batterti affinchè lo Stato punisca le responsabilità individuali e non quelle collettive.Il DASPO è una sanzione che va contro ogni diritto della persona perchè viene applicata in assenza di qualsiasi processo.Se viaggi su un eurostar sul quale viene commesso un reato tu ti sentiresti reponsabile?dimostri ancora una volta di essere il classico sinistroide:ti credi contro il Sistema ma del Sistema sei un ottimo ingranaggio.

  3. La flagranza differita esiste in italia solo per gli stadi(36 ore). Nemmeno per gli scippatori.
    Esempio:
    Accendo un fumone: possono arrestermi come se lo avessi in mano acceso entro le 36 ore successive

    Scippo un’anziana,scappo. Mi bloccano dopo 3 ore, se non sono un pregiudicato mi denunciano a piede libero.

    Te l’ho riassunta.

    P.s.Sentenza assurda

  4. Chi ti ha detto che Salvini sia un mio amico?Ti sbagli di grosso…non ragionare per preconcetti,caro ingranaggio del sistema.

  5. Ma quel pagliaccio numero uno responsabile di questo Daspo di gruppo, fa tanto il coraggioso e il malavitoso, adesso ci deve mettere la faccia lui e chi gli va dietro, perché gli altri 40 ragazzi non hanno nessuna colpa e si ritrovano un danno non indifferente, si deve accusare le proprie responsabilità, si comportasse da uomo invece di fare il bellillo sulla balaustra con tanto di foto pubblica sui social. PUBBLICATELO non fate gli omertosi anche voi

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.