‘Che belle gambe…’ frasi sessiste su bustine del caffè

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
“Che belle gambe! A che ora aprono?”. E ancora: “Che differenza c’è tra una donna e un cane? Il costo del guinzaglio”. Cresce online l’indignazione per queste frasi sessiste diffuse sulle bustine dello zucchero distribuite in un bar di Taranto. A denunciare per primo il caso è la pagina Facebook “Donna a Sud”. Tra gli utenti è scattata subito la caccia al locale, non indicato dall’anonimo segnalatore, né la marca del prodotto.

“Gaffe, ironia, arretratezza non vanno permesse in nessun caso neanche davanti ad un caffè, altrimenti si contribuisce a diffondere pregiudizi sessisti”, è il commento degli amministratori della pagina Facebook “Donna a Sud”.

“Nel Tarantino – inizia così il post, – un bar distribuisce ai suoi clienti bustine di zucchero con frasi sessiste. E’ impossibile risalire all’azienda sponsor, quindi per logica si può pensare a bustine appositamente personalizzate per tirare un “sorrisino” all’habitué di turno, scusante di un markenting di basso profilo”.
Unico indizio sulla bustina incriminata sembra essere il marchio CCIAA di RC, che indicherebbe la Camera di Commercio di Reggio Calabria. “C’è il riferimento Rea dell’impresa iscritta alla Camera di Commercio, – spiega un utente. – Basta fare una visura camerale con quel numero di iscrizione nella banca dati che è pubblica e salta fuori il nome di chi produce quelle bustine”.

Nel frattempo, nei commentatori ci si interroga sul motivo di tale “goliardata”. “Ma questo messaggio dovrebbe suscitare una risata o cosa?”, si chiedono alcuni, mentre altri invitano a boicottare bar e prodotto.

fonte TgCom

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. se le donne fossero forti e uguali allora non farebbero questo casino per una roba del genere, VISTO CHE un uomo a parità di situazione non lo farebbe! Quindi care donne, se davvero volete dimostrare di essere uguali allora non vi lagnate sempre con questa storia del sessismo e della parità: fatevi una risata o al massimo dite che non vi piace, punto. Se poi siete diverse, deboli, fragili, da proteggere e quindi “non uguali all’uomo” allora basta che lo diciate. Ora vediamo quanti risponderanno secondo copione a queste parole, dimostrando di non aver capito nulla!

  2. Diceva mio nonno che i femn nun s coccon pu ciucc sul perché strazzan i lenzol..fanno tutte le santarelline po so i prim ca s mettn pi cosc a for per fare un colloquio nella mia azienda..non vj dico quante ne ho portato a letto di donne con la scusa di approfondire la conoscenza..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.