Incendio di Sarno, 16enne confessa: “Volevamo solo scherzare”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

Sette ragazzi, sei minorenni ed un maggiorenne, tutti del posto, sono indagati per aver appiccato il fuoco sulla collina del Saretto a Sarno. Il gruppo è stato incastrato dalle telecamere della zona. Per ora non ci sono fermi da parte della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, che in mattinata ha aperto l’inchiesta, affidando le indagini ai carabinieri della stazione di Sarno e della compagnia di Nocera Inferiore. Nel corso della giornata sono state effettuate anche diverse perquisizioni. Inizialmente i sospetti erano ricaduti su due minorenni. Le indagini successive hanno individuato anche altri presunti responsabili. Ma l’inchiesta della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, coordinata dal sostituto procuratore Annachiara Fasano, prosegue. Il primo ad essere fermato ha 16 anni ed è crollato davanti alle domande incalzanti degli inquirenti, sostenuto dagli assistenti sociali. Inchiodati dalle telecamere di videosorveglianza e da due testimoni chiave, nelle loro abitazioni sono stati ritrovati abiti segnati dal fumo e dalle fiamme. Il ragazzo che è di origini sud americane ha spiegato che volevano scherzare. I giovani indagati appartengono a famiglie molto conosciute in città, alcuni dei quali con alle spalle delle storie piuttosto complesse. Le singole posizioni dei sospettati sono al vaglio del pm Angelo Frattini della procura dei minorenni di Salerno e del sostituto procuratore Anna Chiara Fasano della procura di Nocera Inferiore. “Gli elementi allo stato raccolti, derivanti da rilievi tecnici effettuati sul territorio, sequestro di cose pertinenti al reato ed assunzione di informazioni, configurano un quadro indiziario significativo in ordine all’effettivo coinvolgimento del predetto gruppo di giovani nell’origine dell’incendio”, riporta una nota del comando provinciale dell’Arma. Gli inquirenti sono al lavoro per stabilire quale possa essere stato il movente e per verificare, nel dettaglio, chi ha partecipato effettivamente all’azione incendiaria, tra chi ha agito e chi, semmai, era solo presente. L’inchiesta è condotta dai carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore supportati dai carabinieri forestali.

Fonte Cronache della Campania

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.