Tensione al Porto di Salerno per visita alla Vespucci: ressa e spintoni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
20
Stampa
Tensione al porto commerciale di Salerno. Migliaia di persone, accorse on città per poter visitare la nave militare Amerigo Vespucci, sono rimaste bloccate all’esterno dello scalo a causa della forte affluenza. La decisione da parte dell’Autorita’ Portuale di non far entrare più nessuno all’interno del porto ha creato non pochi problemi con un parapiglia tra i visitatori in fila da 4 ore e le guardie poste all’ingresso dello scalo. Per sedare gli animi, sul posto sono dovuti intervenire gli agenti della Questura di Salerno. Alcune persone sono state fermate per un riconoscimento.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

20 COMMENTI

  1. La gente è sempre più idiota. La maggior parte di questi villani fino a ieri non sapeva nemmeno dell’esistenza dell’Amerigo Vespucci. Oggi tutti al porto per scattare la foto da postare su Facebook! Che desolazione!

  2. Troppo poche le ore di visita x la nave più bella del mondo, considerato che c’erano anche tutte le associazioni marinai d italia, dovevano restare in porto già da giovedì mattina e andar via anche domani sera, toccata e fuga come una semplice sosta da esercitazioni x navi da guerra.

  3. Salerno si dimostra sempre più inadatta ad ospitare eventi di una certa importanza.
    Come arriva qualche persona in più, ecco che va tutto in tilt : traffico in primis, parcheggi, ordine pubblico, ecc.
    Sicuramente l’ inciviltà e l’arroganza delle persone regna, ma da sottolineare la “leggerezza” di certe decisioni, ad esempio chiudere la strada principale di Salerno quando non ci sono alternative ad essa e concentrare in così poco tempo le visite sapendo che un evento nazionale avrebbe portato un numero di visitatori molto alto.
    Credo che a livello nazionale abbiamo fatto un figura di m…a. ….altro che vetrina come “strombazzata” mister selfie DeLucalmente manipolato.
    Città euroP..rrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrea!

  4. I commenti precedenti sono stati evidentemente scritti dai soliti Soloni da tastiera che non hanno la minima idea di cosa sia successo al porto commerciale di Salerno. Diversamente da quanto accaduto qualche anno fa con la nave scuola Palinuro, attraccata nei pressi della stazione marittima e visitata da tanta gente senza alcun disagio, quest’anno le navi Amerigo Vespucci e Nave Alpino sono state fatte attraccare in pieno porto commerciale, evidentemente per problemi di pescaggio. A questo punto sarebbe stato saggio evitare del tutto le visite, poiché in tale posizione i visitatori non potevano recarsi a piedi ma soltanto con autobus navetta. Per tale motivo le persone sono state in attesa dalle 2 alle 3 ore sotto il sole, spesso con bambini al seguito. Chi è riuscito ad entrare nelle navette, ha dovuto subire altre file per salire sulle navi e circa alle 20.00 è rimasto sequestrato nel porto, poiché le navette non arrivavano più e gli è stato impedito di uscire a piedi. C’era gente, civile lo sottolineo, delle zone limitrofe, che ha perso l’urlo treno per rientrare a casa e persone che dopo 6 ore di sbattimenti non hanno potuto nemmeno espletare i propri bisogni fisiologici in modo civile… Che dire? Porto di Salerno inadeguato per questo tipo di eventi ed ennesima occasione persa per fare una bella figura.

  5. A tutti quelli che buttano fango (per non dire altro) sulla mia città dico: non siete i benvenuti a Salerno, restate nei vostri paesini di provincia perché ogni volta che aprite bocca ci vorrebbe un dizionario per tradurre. Ai veri salernitani dico di amare di più la nostra città nonostante le difficoltà evidenti ma resta il fatto che è e restarà comunque la nostra bellissima Salerno. Chi sporca, chi offende non sono veri salernitani anzi è gente che rema contro, se avessi la possibilità a questi li prenderei a calci in c… e li butterei a mare ma siccome sono dei vigliacchi possono solo continuare a nascondersi dietro una tastiera, munnezz che non siete altro!!! Vi fa comodo andare al San Leonardo a piangere per un posto, andare in stazione a prendere l’alta velocità perché nei vostri paesi non arriva nemmeno una carrozza con i cavalli, vi fa comodo mandare i vostri figli ai Licei ecc.. prima di sputare nel piatto dove voi stessi mangiate (e sporcate) fatevi un esame di coscienza oppure chiudete la bocca e restate dove siete, nessuno vi verrà a cercare.

  6. Era triste vedere due capolavori della Marina Militare, il vecchio ed il nuovo assieme, ormeggiate tra navi container e gru. Sarebbe stato bello poterle ammirare alla stazione marittima, ma immagino fosse impossibile per i noti problemi di scarsa profondità del fondale.
    Comunque la visita alle due navi è stata bellissima, nonostante le file estenuanti. Scommetto però che se fosse stato necessario pagare un biglietto anche se simbolico di un euro, le file sarebbero state molto ridotte.

  7. è una città inadatta a qualunque tipo di manifestazione di massa, per due motivi. Il primo riguarda ila mobilità e il secondo l’eccessiva popolazione dell’hinterland.

  8. invasa da gente come Gregorio e Peto, residenti nella regione più troglodita d’Europa. Il salernitano autentico si gode la sua bella città oggi, di lunedì. Il Cilento non è Campania.

  9. Ecco il sig Francesco ha riportato bene la situazione di ieri. Invece chi scrive “città di incivili” si deve vergognare. Non credo che generalizzare sia corretto. La stessa cosa non sarebbe piaciuto al sig Gregorio che qualcuno dice “italiani mafiosi”.

  10. Ci sono sicuramente problemi di inciviltà sia dei cittadini salernitani che dei visitatori da qualunque parte essi arrivino. Ma c’è un problema fondamentale che ormai è insito nella nostra bellissima città : l’improvvisazione, l’incompetenza, la mancanza di professionalità, la mancanza di organizzazione, il pressapochismo che caratterizza i nostri amministratori. Per colpa loro stiamo facendo diverse figuracce e la nostra città ormai è nel degrado più assoluto. È ora di dire basta. Con un po’ di dignità ed orgoglio metteremo fine a tutto ciò provando a cambiare registro. Potrebbe succedere che cambiando le cose peggiorino, ma è un rischio che dobbiamo correre per dare un segnale ai politici che non possono fare il bello ed il cattivo tempo a loro comodo. Saranno giudicati ed eventualmente cacciati a calci nel sedere. Basta con favoritismi a figli ed appartenenti alla casta.

  11. Non sempre il Vespucci, durante i suoi innumerevoli giri per il mondo, trova posti di ormeggio nelle immediate vicinanze dei centri cittadini. Spesso, data la conformazione e l’ubicazione dei porti, l’attracco consentito si trova nel pieno delle aree adibite al traffico commerciale e quindi non proprio ottimali per l’accesso di persone, spesso in numero consistente. Eppure, per soddisfare la richiesta dei tanti cittadini che intendono visitare la nave, specie quando si tratta di una prima volta, scatta una organizzazione che coinvolge il Comando di bordo – in collaborazione con le Autorità del posto – per far sì che le visite, pur nelle precarie condizioni, possano svolgersi con la soddisfazione di tutti e con meno disagi possibili. Da quanto si sa, i visitatori sono sempre e ovunque numerosi e attendono in lunghe file il proprio turno per salire a bordo. L’abbinamento della vista esterna del veliero con quella delle attrezzature marinaresche e delle sistemazioni interne più significative costituisce per molti di loro una esperienza unica e da raccontare.

  12. Se Salerno avesse meno cittadini come “Ipocriti e vigliacchi” sarebbe sicuramente una città più bella e vivibile.

  13. Condivido pienamente con il post delle 10:52 Città. Sono andato a visitare le navi, ho fatto due ore di fila e vi posso garantire che i veri salernitani erano pochissimi, purtroppo… Sul Cilento non mi esprimo, mi è bastato vedere Palinuro ciò che è diventata, una cafonaggine unica. Purtroppo la gente del posto si è fatta infatuare dal Dio denaro e hanno venduto o fittato case alle persone peggiori della Campania (e non certo Salernitani), a buon intenditore poche parole, ci siamo capiti. Saluti

  14. per Francesco , io sono stato tra i fortunati nel riuscire a visitare la Vespucci dopo due ore di attesa ( ne è valsa la pena ) ma volevo precisare che le visite al molo tre gennaio sono state fatte anche lo scorso anno quando attraccò la Caio Duilio per altro anche quella visitata , ma la navetta si prendeva dalla stazione marittima e non ci fù nessuna ressa . Resta di fatto che un avvenimento del genere desta sempre molto entusiasmo specialmente per la nave più bella del mondo , inoltre per tutti quelli che hanno commentato ai paesani e ai cafoni , erano presenti anche da fuori Campania come i marinai in pensione che hanno partecipato alla manifestazione di mattina . Buona giornata e W LA NOSTRA CITTA’ !!!

  15. per salernitano fiero , allora convieni con me quando dico che se avessimo un mare pulito : col cavolo che il cilento faccia soldi ???

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.