Salerno: chiusura per 90 giorni dei B&B, approvato il nuovo regolamento

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa

Le modifiche allo Statuto Comunale al punto 3; il nuovo regolamento per i bed&breakfast al punto 4. L’assise municipale di Salerno era chiamata a pronunciarsi su due soli argomenti di sostanza, esaurendosi i primi due punti nel solito- lunghissimo- dibattito suscitato dalle interrogazioni-interpellanze e raccomandazioni, nel corso delle quali – approvato il verbale della seduta precedente- le opposizioni ed i malpancisti della maggioranza provano a farsi sentire su più argomenti rivendicando il diritto alla testimonianza, più che una vera capacità di incidere sui numeri dell’assemblea.

Archiviata questa fase, si passa al secondo tentativo di approvare la modifica allo statuto comunale sugli istituti di partecipazione. O meglio, a quella parte delle Statuto da abrogare che prevedeva un difensore civico, superato dalla cosiddetta bozza Guerra, che prevede una serie di altri strumenti per garantire la partecipazione attiva e diretta dei cittadini; senza la necessità della figura tecnica di un difensore. Saltate nella scorsa seduta per l’assenza di una maggioranza qualificata, le modifiche passano con il quorum richiesto – e 23 voti favorevoli – chiudendo settimane di polemiche sterili.

Ultimo punto, ma non certo per importanza, quello sul regolamento dei b&b che cambia nella parte più sostanziosa: ovvero l’obbligo di chiusura per minimo 90 giorni, contestato da più parti perché penalizzante per gli operatori salernitani del circuito extralberghiero. In realtà, la misura appare equa se confrontata con analoghe previsioni di altri Comuni: si pensi che a Napoli – ad esempio – i b&b rimangono chiusi 120 giorni l’anno.

L’obiettivo è portare alla luce tutte le strutture, favorendo il censimento di quelle legali e spingendo a mettere in regola gli abusivi; ma il nuovo regolamento punta anche sull’incremento di introiti da tassa di soggiorno, su una rendicontazione con note quadrimestrali delle aperture effettive, sui controlli puntuali a garanzia degli operatori corretti.

Inoltre il gestore che riceve una chiamata per una prenotazione improvvisa può differire con una PEC mandata agli uffici il proprio periodo di chiusura. Altra novità che le camere passano da 3 a 4 aumentando i posti letto da 6 ad 8.

LE REAZIONI DELLE ALTRE FORZE POLITICHE 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. A Tutti i cittadini Salernitani che si sentono indignati dopo questa sentenza , dico :
    Andatevi a documentare, questa è una legge che è in vigore da sempre , la chiusura di 3 mesi è dovuta dal fatto che l’attività di B&B è agevolata da sgravi fiscali in quanto non è soggetta a tasse, non si versa I.V.A. , la somma ricavata va dichiarata con modello unico 730 sulla voce altri redditi . Visto che la maggior parte dei proprietari di B&B non dichiara niente o quasi , un provvedimento simile è il minor male che possano avere , ci vorrebbe un bel controllo dell’agenzia delle entrate con multa e chiusura immediata dell’attività . Se la loro intenzione è quella di rimanere aperti tutto l’anno , iniziassero ad aprire la partita I.V.A. e versassero le Tasse allo stato!!!!!! Salerno è piena di B&B , molti risultano essere irregolari sulla carta . Fatemi il piacere !!!!!

  2. Mah non ci sono parole, i piccoli non possono competere con i grandi, questo è sicuro. Non condivido affatto che si deve aprire la P. IVA per essere aperti tutto l’anno. State tranquilli che i mesi morti purtroppo li abbiamo, dal 06 gennaio al 31 . E allora lasciateci in pace, non ci state con il fiato sul . Qui lavoro già nn c’è, e poi chi ha un solo B&B non può stare dietro a tutto ciò….se mi trovate un altro lavoro lo chiudo proprio, già c’è molta concorrenza sleale con coloro che nn sn registrati, nn versano tassa di soggiorno, nn pagano tasse, ecc

  3. Non capisco in che modo, chiudendo i B&B senza partita iva per 3 mesi all’anno, si porteranno alla luce i B&B irregilari, sono due cose che non si incrociano.
    Chi era abusivo prima resterà abusivo e chi era in regola prima ora dovrà restare chiuso 3 mesi all’anno se coprirà le spese oppure dovrà chiudere o diventare irregolare.
    Credo che gli interessi di questo provvedimento siano altri.

  4. chi ha i b&b è sicuramente fortunato molti si sono aperti negli ultimi anni e molti altri ne apriranno in quanto credo che sia un buon investimento. Ma la legge prevede questo quindi ritenetevi fortunati se fino ad ora siete stati sempre aperti, adesso la musica è cambiata e non escludo nel prossimo futuro che sarete costretti a registrare l’attività e a pagare le tasse come tutti i liberi professionisti.
    Com s ric facim a chi figl e chi figliastr?

  5. adesso si iniziano a dare i numeri. da 3 a 4 , da 6 a 8, ecc. ecc. Ma in un condominio queste attività non ci dovrebbero proprio stare……..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.