Salerno: paghi il parcheggio e ti arriva la multa, il paradosso a Sant’Agostino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Resta ancora irrisolta la questione del parcheggio alle “spalle” del Palazzo della Provincia, un’area di sosta regolare, peccato per le telecamere che sorvegliano l’accesso alla zona a traffico limitato, tuttora accese e in servizio. Il risultato? Multe assicurate. Lo scrive Giovanna Naddeo su Le Cronache oggi in edicola.

Lo scorso agosto lo stesso assessore all’urbanistica Mimmo De Maio era intervenuto sulla vicenda, rassicurando i cittadini: «Attualmente il software del parcometro non dialoga con le telecamere» aveva spiegato De Maio.

«Purtroppo tutto ciò si è verificato nel mese di agosto, periodo di ferie per tutti, anche per l’azienda di Cologna incaricata del servizio. Al rientro sarà chiamata a integrare il dispositivo di parcometro con un sistema informatizzato che rilevi elettronicamente il tempo impiegato per entrare e uscire dall’area di sosta. Nel frattempo c’è la possibilità di digitare il numero di targa al momento del parcheggio dell’autovettura così da generare automaticamente un permesso di sosta per lo stesso veicolo».

Archiviata la stagione estiva e adite le vie legali da parte dei “multati”, Mimmo Ventura ha convocato la commissione mobilità da lui presieduta per la giornata di lunedì prossimo. Sul tavolo, proprio il paradosso di piazza Sant’Agostino e la convocazione di Salerno Mobilità per cercare di far luce sulla spinosa questione.

«In tanti hanno già adito le vie legali» dichiara Ventura. «I responsabili del disservizio dovrebbero assumersi anche le responsabilità economiche del contenzioso»

Fonte Le Cronache

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Ci sono un casino di soluzioni. A Napoli ho scoperto un senso unico che ti porta in una ztl. Per forza di cose ci devi entrare visto che stai su una starada a senso unico. Però se esci al primo varco utile la multa non scatta. Si può fare?

  2. si chiama mafia, o truffa, non ci giriamo attorno. Se lo facesse un cittadino qualunque sarebbe direttamente arrestato.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.