Kazakistan: Bimbo «nato morto» muove una gamba, i medici lo lasciano morire

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Un bambino appena nato è stato lasciato morire perché i documenti lo avevano già registrato come «nato morto». La terribile notizia arriva dal Kazakistan ed ha portato alla denuncia di due medici, accusati di infanticidio.

Il bambino sarebbe dovuto nascere già morto, ma una volta venuto al mondo ha cominciato a muovere una gamba. Come affermato dai pubblici ministeri però, il capo medico Kuanysh Nysanbaev – incurante del chiaro segnale di vita – ha ordinato che il bambino fosse messo nella cella frigorifera per defunti. Il medico e un ostetrico, di cui non è stato rivelato il nome, sono così accusati di omicidio e rischiano il carcere fino a 20 anni.

L’infanticidio è stato scoperto soltanto grazie alle intercettazioni sul telefono del medico Nysanbaev, nell’àmbito di una ben più vasta indagine di corruzione che lo vedrebbe coinvolto.

«Dopo la nascita, il bambino è stato negligentemente registrato come nato morto, anche se in realtà era ancora vivo» ha detto il capo della polizia anticorruzione Shyngys Kabdula. «Dopo che ha dato segni di vita i medici, anziché prendere misure urgenti, hanno però deciso di agire comunque secondo i documenti già pubblicati dicendo che il bambino era nato morto». Nysanbaev e l’ostetrico hanno infatti deciso che, poiché il database dei computer dell’ospedale dava già il bambino come morto, non bisognasse correggerlo. Così hanno fatto morire il neonato in frigorifero.

«Mi scuso con la famiglia e con la madre del bambino», ha dichiarato il viceministro della sanità Lyazzat Aktayev.

Il dottor Nysanbaev è accusato anche di corruzione: avrebbe infatti coperto errori medici per ottenere sontuose vacanze all’estero.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.