Roma, maiale attacca bimbo di 2 anni: uomo muore per salvarlo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Un uomo di circa 50 anni è morto e un bambino di due anni è grave a Roma dopo l’aggressione di un maiale allevato in un porcile a Corcolle, estrema periferia della Capitale. La tragedia è avvenuta in via Lunano, sotto gli occhi del padre 34enne del piccolo che nulla è riuscito a fare per evitare la morte dell’uomo e il ferimento del figlioletto.

Il bimbo è in gravi condizioni all’ospedale di Tivoli dove è stato portato con un elicottero. Sul posto la polizia scientifica e i carabinieri della compagnia di Tivoli. La vittima era di nazionalità romena, così come il piccolo.

Il 50enne voleva portare il figlio del suo amico a vedere i maialini appena nati. Ma una volta aperto il recinto, con in braccio il bambino, sono stati aggrediti dalla scrofa che ha fatto cadere l’uomo per terra. Poi lo ha morso ferendolo mortalmente e ha ferito gravemente il bimbo. Una giornata di festa si è così trasformata in tragedia.

Inutili i soccorsi per il cittadino romeno di 50 anni. Il bimbo è stato invece trasportato d’urgenza dal 118 con l’elisoccorso all’ospedale di Tivoli, dove versa in condizioni giudicate critiche. I carabinieri della compagnia di Tivoli stanno ora indagando per accertare l’esatta dinamica dell’accaduto e stabilire eventuali responsabilità. In corso anche accertamenti per verificare se quell’insediamento con annesso allevamento sia abusivo.

Da una primissima ricostruzione, la vittima era andata a trovare la famiglia di romeni che vive nell’insediamento e alleva maiali. Dopo pranzo, intorno alle 16.30, ha deciso di portare il loro bimbo a vedere i maialini appena nati quando si è consumata la tragedia. A scatenare la feroce aggressione sarebbe stato l’istinto di difesa dell’animale che accudiva una cucciolata di maialini. Non è chiaro se la pesantissima scrofa abbia aggredito prima l’uomo o il bimbo.

Il 50enne avrebbe tentato di difendere il bambino con tutte le sue forze. Poi le urla disperate hanno attirato l’attenzione dei connazionali con cui avevano trascorso la giornata. Sono stati così attivati i soccorsi. Al loro arrivo per l’uomo ormai non c’era più nulla da fare. Il bambino è stato trasportato d’urgenza in codice rosso in ospedale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.