Luminarie, sindaco di Avellino lancia sfida: ‘Oscureremo Salerno’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
46
Stampa
Cento giorni di esecutivo Festa ad Avellino. Raccontati dal sindaco con orgoglio, a “petto in fuori”, per dire che “cambieremo la storia di questa città, la stiamo già cambiando e abbiamo iniziato vincendo le elezioni”. Per aggiungere “che non abbiamo trascorso questi tre mesi a fare feste”, per lanciare un segnale “al club delle giovani marmotte, specialisti in rosicamento: se continuano così non aspetteranno cinque anni, ma cinquanta”. Per parlare di città sempre più green, ribadire il concetto di enjoy city, per annunciare “che il nostro Natale oscurerà le luci di Salerno”. Ma partiamo, come ha fatto il sindaco Festa, dalle cose che sono state realizzate. Una conferenza stampa fiume. Il primo cittadino avellinese ha approfittato dell’occasione per togliersi dalle scarpe un bel po’ di sassolini. “Avevo ribadito – ha dichiarato – in campagna elettorale, che tre sarebbero state le cose che avrei fatto subito. Organizzare un Ferragosto degno della tradizione di questa città. Occuparmi del decoro della città. E rimettere in ordine nella macchina amministrativa”. Il primo cittadino entra nel dettaglio.

“Partiamo dal Ferragosto. E’ stata calcolata la presenza di 150mila persone in città in questi mesi. Abbiamo rivitalizzato il commercio e ridato centralità al capoluogo, anche rispetto agli altri centri della provincia. Riconquistato un’immagine e un ruolo che spettano alla nostra città. Mi è stato fatto notare che ho partecipato agli eventi. E’ vero, era un mio dovere. Ma l’ho fatto dopo le venti di sera e una dura giornata di lavoro in comune. A luglio siamo partiti con l’organizzazione degli eventi per Natale. E sarà un Natale da ricordare. Oscureremo – lo dico anche con ironia – le luci di Salerno. Sarà un’altra occasione per ridare slancio al capoluogo e al commercio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

46 COMMENTI

  1. si ma non puoi rompere dicendo che oscuri salerno mettile e’ stai tranquillo, che oscuri 30 persone oscuri su fate i bravi

  2. Ma rilassati. Non ti ho manco letto ma ti ho capito. Vuoi puntualizzare, criticare, correggere, emendare. Ma calmati. Io ti auguro di cuore di mettere tutte le luci che vuoi e raccogliere tutta la sfravca campana che viene da noi. Non ce la facciamo più con sta tarantella delle luci d’artista.

  3. Constatatore, adesso ti sei fatto riconoscere per bene per quello che sei: un dispensatore di urina. Pure stupido, visto che tutta la tua “conoscenza storica” si limita a sfottò tra cavaiuoli e pisciaiuoli (da te così definiti, mentre per me sono cavesi e salernitani). Continua comodamente a fare il ragazzino, da quello che scrivi, e se non lo sei … che dirti? tanto peggio, non hai scuse.
    Poi magari spieghi l’ultima frase, sembra una minaccia, ma sicuramente non lo è, una persona seria e civile non può mica minacciare per sciocchezze del genere!! (o forse mi sbaglio?)
    Qui l’unica constatazione da constatare è la puerilità del constatatore (e le sue minacce).

  4. Delirio di onnipotenza… Parole gettate così a caso… Constatatore, pensi di aver fatto bella figura con ciò che hai scritto nel secondo post? Ma anche nel primo eh… Conosciamoci e via dicendo… Sembra fosse una minaccia… E leggete bene l’articolo comunque poiché anche il sindaco di Avellino ha detto che oscurerà il Natale salernitano con ironia… E comunque… Che noia con questo minala… Ma campate solo di Salernitana? Sempre a mettervi contro napoletani, nocerini, cavesi e tutto il circondario

  5. 16:45, quando un tizio non capisce nulla e vuole parlare lo stesso quello è il risultato: il tuo commento. Criticare, correggere ed emendare?? ma sei ubriaco? calmati tu! e sei uno stupido che parla a vanvera, visto e considerato che “non mi hai neppure letto”, quindi di che parli se non del tuo nulla? Ho per caso sostenuto la bontà delle luci a salerno o in qualch altro posto??! non mi pare .. semplicemente ho criticato quel modo ottuso e puerile di dare addosso a chiunque “osi” parlare di Salerno o paragonarsi ad essa, ma questo i limitati non lo capiscono, pensano che il mondo sia un pallone e tutto il resto sia il vuoto…. che pena che fate.

    Come detto da 19:04, ben venga una competizione, dopotutto da salernitani “fieri di esserlo” (come affermate) dovreste essere contenti se qualcuno copia quello che ha la città che “dite” di amare, ma che con quei commenti gettate nella fogna, facendola sembrare una sottoprovincia o un paesello da quattro soldi. Siete la vergogna di questa città quando fate questi commenti (o gesti nei casi peggiori) e non lo volete capire

    Expat: inutile, non ci arrivano a capirlo

  6. Per uno
    Stupido sarai tu e tutti quelli come te. Non sei di Salerno non venire a rompere il c…. Poi sei uno stupido provocatore tu e quell’altro st…. Come te e se non vi basta andate a fare in c… Io non vi leggerò più.

  7. guarda il pupetto, non ci leggerà più, sai che perdita! poi ci spieghi pure da cosa lo deduci che siamo o non siamo di salerno, visto che ho pure scritto che lo sono. pure analfabeta sei. uno che parla, giudica e risponde a commenti “senza averli letti” (parole tue) come lo vuoi definire?! te lo dico io: stupido pregiudizio!
    continua a giocare e a fare il violento minacciatore, contento tu. sappi però che siete la vergogna di salerno e siete i primi a farla apparire in modo estremamente negativo: è questo che volete? io no, ma non lo capite

  8. PER UNO AZZ MA E 4,37 STAI ANCOR SCTAT MA TIENE PROBBLEM, FATT CURA TU E CAVAIUL E NUCRES E NAPULILL ED E SALERNITAN VNNUT COMM A TE

  9. per il cretino analfabeta, c’è gente che si sveglia presto, mica sono tutti come te, limitati mentalmente e che pensa che il mondo sia solo salerno arechi. siete la vergogna di salerno, per colpa vostra salerno viene vista come un posto di trogloditi analfabeti, per nostra fortuna siete pochi, anche se fate chiasso

  10. … ma la redazione dorme??? Qui, vengono censurati, oscurati commenti ironici, sarcastici ma, con una certa intelligenza ed INVECE PERMETTETE QUESTE ZUFFE TRA IMB3CILLI? ALLORA, NON C’È DIFFERENZA…

  11. perchè ci scaldiamo tanto.. il sindaco è andato un pò oltre, tutto qua.. salerno rimane salerno, avellino rimane avellino.. suvvia facciamo i bravi.. ero proprio un ragazzo e mi fidanzai con una ragazza di avellino, fine anni 60, e mi disse che quando era venuta a salerno per la prima volta, era rimasta a bocca aperta nel vedere il lungomare e la costiera.. salerno è salerno.. auguri agli avellinesi per le luci..

  12. 17:20, per esempio quali sarebbero secondo te gli imbecilli da censurare? io per esempio vedo solo l’imcomprensibile 10:29

  13. Ma cosa vuoi cambiare pecora sei nato e pecora morirai,il tuo Natale oscurera’(secondo te)le di SALERNO.vuoi un consiglio :trascorri le feste natalizie con i tuoi cari che e’meglio almeno non vai in giro a fare figuracce.Ritorna nelle fogne da dove sei uscito.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.