Taglio parlamentari, De Luca: «E’ inutile, non risolve niente»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa
“Taglio dei Parlamentari? Dormiremo tutti tranquilli, perfino con una punta si soddisfazione. Dobbiamo però affermare che non è cambiato nulla, gli stipendi sono rimasti invariati. E’ una misura inutile dal punto di vista sostanziale: bisognava eliminare il doppio passaggio tra Camera e Senato”. Lo ha detto parlando alla trasmissione “Barba e Capelli2 di Radio Crc il presidente della Giunta regionale della Campani, Vincenzo De Luca.

“Quello che rallenta i lavori parlamentari è l’uguaglianza tra Camera e Senato. Negli Stati Uniti il Senato è composto da un senatore per ogni Stato. Bisognerebbe avere molta serietà e poca demagogia: hanno fatto un’altra sfilata dinanzi Montecitorio.
Tutte queste chiacchiere che sento da anni – ha aggiunto De Luca – sono cose da prima Repubblica, come accordi ed alleanze, senza parlare dei veri problemi dei cittadini”.

Inoltre, ha sottolineato De Luca, “nessuno si è tagliato lo stipendio e non è stata cancellata la parte della legge Severino che difende la casta: la condanna in primo grado per il reato di abuso d’ufficio può rovinare la vita degli amministratori locali, ma questo non si applica a parlamentari, ministri, viceministri e sottosegretari, non si capisce perché questo privilegio non venga cancellato, a confermare tante prese in giro che si consumano poi rispetto all’opinione pubblica”.

De Luca ribadisce che “su questa materia bisognerebbe avere molta serietà e meno demagogia. Ho visto che i Cinque Stelle hanno fatto un’altra sfilata davanti a Montecitorio: mi ha ricordato quella che hanno fatto quando hanno abolito la povertà con il reddito di cittadinanza. Mi auguro non facciamo la stessa fine. Pensiamo alle questioni serie che riguardano in primo luogo lavoro e sanità”, ha concluso.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. È bello sparlare sempre dell’ operato degli altri.. intanto a tuo figlio gli devi trovare un altra occupazione

  2. Ha ha ha è normale che dica così, in questo modo è più difficile fare ricandidare il pargoletto…

  3. Ma non gli va bene mai niente a questo?? Solo quello che fai lui è fatto bene? Certo che è fatto bene, perché vende fumo, fa solo demagogia. Certo tagliare i costi della politica non gli va bene ora non può sistemare i figli, questa la vera preoccupazione. Ora anticipo il di caverna, l’asino, con la sua cantilena a favore del suo padrone”vada avanti e non faccia caso agli asini che ragliano”

  4. Sti bastardi….l’Italia è una repubblica parlamentare…. così hanno limitato la rappresentanza dei territori in parlamento.
    M5s = cancro della democrazia

  5. Si chiama CONFLITTO DI INTERESSI.
    Tiene pure lui famiglia.
    Poverino, il figlio deve ritornare a fare l’emigrante.

  6. Redazione vi prego, pubblicate un commento pro de luca, anche inventandovelo: se il “duce” e suo figlio l’ONOREVOLE si rendono conto che nessuno oramai se li fila più (a parte pappavall ragliante e enSa carrarmato) credo che per il dispiacere possano fare qualche pazzia. ……

  7. Era assurdo avere quel numero spropositati di parlamentari, questa è la più logica e sacrosanta veritá. Era una esagerazione che andava sanata ed è stato finalmente fatto. Che l’abbiano fatto i 5s, pd, lega o chi per essi l’importante è che sia stato fatto.

  8. X anonimo ma per caso hai visto le altre repubbliche parlamentari quando deputati e senatori hanno? Stati tipo la Francia la Germania… No dico noi forse noi abbiamo bisogno di più rappresentanti perché siamo troppe pecore allo sbando? Non lementatevi per principio siate obiettivi

  9. riduzione parlamentari fatto abbastanza…adesso abolizione regioni e province ordinarie e speciali…..comunità montane consorzi di bacino .e altri enti bubbazza…..tutte le competenze alle amministrazioni dello stato per Materia….FINE DEL DEBITO PUBBLICO..

  10. non vi rendete conto della perdita che abbiamo, come Stato, Repubblica, Democrazia. Vi siete fatti infinocchiare da falsa propaganda del risparmio, risparmio di quattro spiccioli che sicuramente non andranno al popolo, ma che saranno il prezzo per la perdita di rappresentatività. La tristezza maggiore è che tutto ciò venga da sinistra..
    Purtroppo De Luca, con il quale in questo caso concordo, continua a non vedere che è il SUO partito a fare queste cose, quindi o lui è connivente con esso oppure non si capisce cosa ci stia a fare con loro.
    Vi faccio una semplice domanda: se voi foste una multinazionale che vuole corrompere dei politici in una democrazia parlamentare, per imporre il proprio potere e finanziare le proprie casse, preferireste avere un parlamento di mille persone (da corrompere o da infiltrare…) oppure uno di cento?!
    Rispondetevi da soli, e poi piangete per quello che rappresenta questa giornata: un suicidio per la democrazia e una vittoria per il capitalismo.
    Quanta gente vede giusto la punta del proprio naso, come questi che vedono solo la questione (pur vergognosa) della nomina dei figli del suddetto. Sappiate che anche con questa legge può avvenire lo stesso, ANZI peggio! in quanto quando poi sarà eletto avrà ancora più potere…
    Smettetela di ragionare solo in funzione pro o contro tizio o caio, salvini o deluca, prodi o berlusconi.. è proprio quello che vogliono: divide et impera, per gestire il popolo come due masse uniche eppur simili… ma dubito che i vari commentatori dalle strette vedute possano provare a capire…

  11. a tutti questi che sostengono la bontà di questo provvedimento chiedo una semplice cosa: non pensate che ragionando come fate voi (plagiati da una campagna nata dal programma della p2.. decenni fa) si possa arrivare ad una monarchia assoluta? eh sì, taglia qua, taglia là, riduci enti, taglia province, taglia la scuola pubblica, taglia la sanità, taglia le pensioni, taglia taglia taglia .. e col vostro ragionamento arriviamo alla cancellazione di tutto ciò che è eletto e democratico, di tutto ciò che è uno STATO, trasformando tutto in una Società Anonima registrata in un paradiso fiscale..
    un paese in cui decidono poche decine di persone per tutti, decine magari elette ma anche no..

    14:07, a voi piace la monarchia assoluta, almeno ammettetelo per coerenza.

    E per favore, de luca e figli non c’entrano nulla in questo discorso, colpevoli o innocenti (politicamente) che siano.

  12. MI spiace di cuore … ma questa volta sono d’accordo con De Luca… la cosa che avrei fatto è comunque dimezzare lo stipendio dei parlamentari e soprattutto se fossi stato in De Luca … non avrei fatto candidare mio figlio con il “paracadute casertano” ma solo a Salerno !!!

  13. Ci vorrebbe una buona dittatura per salvare l’Italia c’è poco da dire.

  14. Il taglio dei parlamentari era sacrosanto ed atteso troppo a lungo.

    Ha ragione pero’ De Luca nell’affermare che e’ insufficiente, c’è bisogno di una riforma delle camere più radicale.

  15. x Uno

    Tu confondi la democrazia con il numero di schiacciabottoni nominati dai partiti, certamente nessuno ha scritto il loro nome su una scheda.

  16. secondo me 08:43, secondo me non confonde nulla, anzi quello che dici è proprio a sostegno di quanto dice lui, e cioè che questa riforma è sbagliata, infatti era necessario reintrodurre le preferenze ed eliminare liste bloccate e cavolate varie che permettevano (ma permettono ancora adesso) di far entrare coloro che il popolo votava. Questa legge va solo nella direzione detta da Uno, De Luca e altri, riduzione della democrazia e nulla di più (di buono per il popolo). Piuttosto, forse sei tu quello che confonde la democrazia con gli “schiacciabottoni”, non tutti lo sono e comunque non è un buon motivo per eliminarli. Prima avevamo un rappresentante ogni 60000 abitanti ora molto meno. Quello che era da cambiare era altro: regolamenti interni, eliminazione di pensioni facilitate con equiparazione al normale cittadino (sistema contributivo per tutti), etc.
    La sua domanda è più che pertinente: le lobbies stanno festeggiando adesso, hanno meno persone da pagare o con cui “discutere” o da corrompere o da “infiltrare” come diceva lui.
    Purtroppo è abbastanza facile ingannare il popolo con certe frasi portate mediaticamente in carrozza per anni….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.