Lutto Università: addio alla docente di linguistica Renata Savy

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
L’Università degli Studi di Salerno a lutto per la scomparsa della professoressa Renata Savy, docente di linguistica generale della facoltà di Lingue e Culture Stranieri. La professoressa, 51 anni, originaria di Napoli, nei mesi scorsi era stata colpita di un brutto male. Una malattia che l’aveva sicuramente provata fisicamente ma non le aveva mai fatto perdere la grinta e la passione per il suo lavoro, tanto da non trascurare mai i suoi studenti ma soprattutto i suoi tesisti, seguiti sempre con estrema dedizione. Lo scrive Le Cronache oggi in edicola

Tanti sono i messaggi di cordoglio per la professoressa. Il più commovente quello della sorella Daniela: «Che la terra non sia solo lieve con te, ma che sia operosa e ti lavori e ti trasformi in farfalla, in aria, in acqua per vivere nel tuo amato Orto, tra gli allievi che hai nutrito con la tua saggezza, nei deserti della tua amata Andalusia, nella tua famiglia “zoologica”. Sei con noi e lo sarai sempre in ogni cosa. Sei con mamma, con Franco, con Barbara con me e adesso con Papá, Stefano e Gabriele. È solo una porta invisibile che hai attraversato per cambiare forma e sarai bellissima come sempre! Ciao Naná».

Dolore e commozione anche da parte dei suoi studenti che l’hanno sempre apprezzata, tanto da ricordare – ancora oggi – le sue parole che risuonano nella mente di ciascuno di loro, impresse come una grande lezione di vita: «Quando sostenete un esame non dovete dimostrare niente a nessuno, se non a voi stessi. E questo genera impegno, non ansia». «n questo mondo di finzione hai fatto la differenza. Non ci vedevamo spesso,io ormai satura,non ballo quasi più,ma il tuo sguardo dolcissimo e complice,il tuo abbraccio sincero e confortante,io non lo dimenticherò mai.

Ci sarà la fila per ballare un tango con te…Riposa in pace», ha scritto sui social Liana. Tanti messaggi, tutti meritati per una donna e una professoressa che ha saputo farsi amare da tutti. Arrivederci, prof. Che la terra le sia lieve.

Fonte Le Cronache

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.