Bus stracolmi, studenti saltano le lezioni: la protesta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Bus strapieni e studenti che restano a piedi impossibilitati a salire sui pullman per raggiungere la scuola o l’università. Accade in numerose zone di Salerno e non solo.

Tanti gli studenti che hanno saltato le ore di lezione all’Università perchè rimasti alla fermata con i pullman che, stracolmi, non hanno fatto salire più nessuno. Accade sulla linea 82. Nei giorni scorsi ne sono passati quattro ma tutti strapieni. Lo scrive Il Mattino

Accade anche a Pellezzano ed in particolare con la linea 22. I bus delle 7.25 e quello delle 7.35 in località Coperchia arrivano già stracolmi di studenti e molti rimangono a piedi. Mercoledì scorso una 13enne di Cava ha avvertito un malore a causa di un pullman troppo affollato

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. E cosa dire dei bus da Napoli a SALERNO o quelli che della provincia vengono a SALERNO?
    E la metro di Napoli?
    E i treni dei pendolari?

    E’ bello scendere a Napoli od andare in giro per la CAMPANIA con una macchina le cui spese sono a carico dei cittadini….

    Ogni tanto i signori politici che governano questa Regione dovrebbero prendere questi mezzi nelle ore di punta (dalle 7.00 alle 9.00 di mattina e dalle 15.30 alle 19.00) e non nelle ore in cui viaggiano poche persone…
    Basta fare proclami asserendo:
    “abbiamo comprato 100 nuovi treni per i pendolari”: e le infrastrutture per far circolare questi nuovi 100 treni? e il personale necessario? e l’organizzazione per farli circolare?
    prima di comprare questi nuovi mezzi (autobus e/o treni) avrebbero dovuto accertarsi che esistevano le condizioni per assicurare e migliorare il servizio che, al giorno d’oggi è PESSIMO, sia nelle città di SALERNO e NAPOLI che nel resto della REGIONE…
    Inoltre, i mezzi non circolano da soli: hanno bisogno di personale qualificato e soprattutto di forze fresche : non si possono affidare mezzi tecnologicamente avanzati che richiedono prontezza di riflessi e capacità psicofisiche non in possesso di personale che ha superato i 50 od i 60 anni di età… Essendo lavori usuranti, richiedono un ricambio generazionale frequente, per cui invece di comprare 100 treni e/o altrettanti autobus, forse bisognava comprarne la metà, unitamente all’assunzione di alcune decine di giovani autisti di bus o macchinisti di tram e treni…
    E’ tanto difficile?
    Boh!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.