Interventi per l’ospedale di Eboli: pioggia di finanziamenti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Finanziamento per strutture, sale operatorie e palazzina delle emergenze. Lo ha confermato il direttore generale della Asl Salerno, Mario Iervolino, che in mattinata ha fatto visita all’ospedale di Eboli con il consigliere regionale Franco Picarone.

La visita è stata sollecitata dal sindaco, Massimo Cariello, che così ha ottenuto la conferma dei finanziamenti per l’ospedale cittadino ed incassato per Eboli il rinnovato impegno di Asl e Regione Campania. «Ci sono criticità che vanno affrontate – ha detto il primo cittadino, Massimo Cariello -, in modo da valorizzare le tante eccellenze che il nostro ospedale
registra.

Ho voluto questa visita per sottolineare l’esigenza di massima attenzione per il nostro ospedale ed il rinnovato impegno di Asl e Regione indicano che i programmi sono certi ed immediati, in modo da dare sempre più risposte a cittadini e territorio. L’azione di integrare
la rete oncologica della cervice uterina del seno e del colon retto aziendale con gli ospedali del dea Eboli Battipaglia trova apprezzamento, così da colmare una lacuna in un  territorio ad elevato rischio e con enorme bacino di utenza.

La sinergia tra gli ospedali di Eboli e Battipaglia sarà uno stimolo ad attivare una rete oncologica in grado di dare risposte concrete alla popolazione. Anche l’impegno del
direttore generale ad appaltare in urgenza i lavori per la nuova risonanza magnetica ad alto campo magnetico Big Bore della ditta Siemens, già prenotata ed acquistata in gara Consip, va nella direzione di ampliare un’offerta sanitaria di elevata qualità».

Iervolino e Picarone hanno visitato reparti e strutture, verificando il complesso lavoro quotidiano degli operatori dell’ospedale di Eboli. «I programmi per questo ospedale sono precisi, come le risorse già disponibili – ha detto Iervolino -. Partiremo nel rendere più efficienti gli ascensori, quindi interverremo sui reparti.

Per quanto riguarda gli organici, la mobilità è resa difficile dalla mancanza di nulla osta in singoli casi, ma con l’ospedale di Salerno stiamo pianificando una sinergia per recuperare risorse infermieristiche e mediche». L’impegno della Regione per l’ospedale di Eboli arriva dalla presenza del consigliere Franco Picarone: «Il presidente De Luca ha fatto un grande lavoro per la sanità ed i frutti si vedranno a breve anche qui.

I bilanci sono in avanzo da anni ed oggi si può uscire dal commissariamento. Abbiamo liberato risorse per oltre 7000 unità di personale tra avvisi e stabilizzazioni, una risposta concreta alle esigenze di organico degli ospedali».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Grande Pulcinella … servo dei due padroni …pd…forza italia … rifondazione comunista …

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.