In Laguna il primo stop esterno granata: il Venezia vince 1-0

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
Si sognava e si sperava nell’ennesimo blitz esterno della Salernitana a Venezia e le premesse dopo la prima mezz’ora sembravano esserci. Una traversa, un gol annullato ingiustamente e un palo tutti a firma Giannetti. Il gol era nell’area ma a realizzarlo è Bocalon, l’ex di turno in maglia arancioneroverde. Nella ripresa ti aspetti l’assalto all’arma bianca ma Kiyine, ammonito, cala di condizione cosi come Maistro e Firenze. Inutili gli ingressi di un volitivo Lombardi e del solito indisciplinato Jallow. E sempre e solo Giannetti a creare l’unico pericolo verso la porta lagunare. E cosi arriva il primo stop esterno, il secondo stagionale dopo il ko interno contro il Benevento.

Dopo la sosta di campionato dunque la Salernitana a Venezia a caccia come detto della quarta vittoria consecutiva in trasferta per ritentare l’aggancio al primo posto fallito nell’occasione dell’ultimo match in casa con il Frosinone. Dopo Cosenza, Trapani e Livorno i granata vogliono mettere sotto anche il Venezia in quello stadio che quattro mesi fa, ai rigori, consenti alla Salernitana di salvarsi.

Senza Billong, Heurtaux, Mantovani ed Akpa Akpro a cui si sono aggiunti anche Cicerelli e Cerci  e con Lombardi e Jallow recuperati ma in panchina perché non ancora al top della forma Ventura nel suo canonico 3-5-2 dirotta Kiyine a destra e lascia a Lopez la corsia di sinistra. In mezzo al campo si rivede Firenze che completerà la linea mediana con Di Tacchio e Maistro. In avanti Giannetti e Djuric. I lagunari rispondono con Lazzerini tra i pali, difesa a quattro con Fiordaliso Modolo, Cremonesi e Ceccaroni. In mediana Zuculini, Fiordilino, Lollo con Di Mariano dietro alle punte Capello e Bocalon (ex di turno).

Da Salerno nutrita rappresentanza di supporters granata con 800 al seguito. Arbitra Daniel Amabile di Vicenza.

LA PARTITA

Tempo variabile su Venezia prima del match contro la Salernitana. Buona cornice di pubblico al Penzo con temperatura gradevole. Fascio di fiori posto dal capitano Di Tacchio vicino lo striscione che ricorda Melissa, la giovane tifosa campana morta a scuola pochi giorni fa. Granata partono bene e da un lancio di Kiyine, Giannetti in inserimento colpisce la traversa. Ancora Giannetti in inserimento da un cross di Lopez la deposita stavolta in rete ma per Amabile è fuorigioco. Primo giallo del match per Zuculini per fallo su Djuric, dopo qualche minuto anche Kiyine si becca il cartellino.

Al 20’ Capello ha la palla buona ma Micai reattivo salva con la mano. Alla mezz’ora ci prova Bocalon dalla distanza, Micai in due tempi controlla. I campani rispondono con un cross di Kiyine e colpo di testa di Giannetti che scheggia il palo. Bocalon un minuto dopo non aggancia in area un cross basso di Di Mariano. Ammonito anche Karo tra gli ospiti. Nel finale di tempo verticalizzazione per Bocalon che dinanzi a Micai lo trafigge per l’1-0. Il doge non esulta dinanzi i suoi ex tifosi. Finisce dopo qualche minuto un vivace primo tempo

SECONDO TEMPO

Squadre in campo per la ripresa con i medesimi undici. Lo spartito tattico rimane simile. Dionisi inserisce dopo sette minuti Maleh per Lollo acciaccato.Intanto anche Giannetti ammonito da Amabile. Al 10’ i lagunari protestano per un presunto fallo di mano in area ospite. Al quarto d’ora Di mariano approfitta di uno stiramento di Firenze e si invola sulla destra il cross basso non viene recepito. Odjer entra proprio al posto di Firenze. Ventura dopo poco inserisce Lombardi per Maistro. Intanto proprio Ventura ammonito perché chiedeva il doppio giallo per Zuculini. Entra Aramu per Di Mariano quando mancano venti più recupero al termine. Ceccaroni ferma con il braccio un contropiede campano e viene ammonito. Esce Kiyine entra Jallow mentre Bocalon simula un fallo in area e viene ammonito. Entra Casale per Ceccaroni mentre i granata provano un timido forcing finale. Lezzerini dice no a Giannetti di testa. Anche Jallow sul taccuino di Amabile prima di una buona palla in mischia non capitalizzata. E cosi arriva il primo stop esterno, il secondo stagionale dopo il ko interno contro il Benevento.

IL TABELLINO

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini; Fiordaliso, Modolo, Cremonesi, Ceccaroni (39′ st Casale); Zuculini, Fiordilino, Lollo (6′ st Maleh); Di Mariano (24′ st Aramu); Capello, Bocalon.  In panchina: Bertinato, Daffrè, Lakicevic, Simeoni, Vacca, Suciu, Caligara, Montalto, Zigoni. Allenatore: Dionisi.

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo, Migliorini, Jaroszynski; Kiyine (32′ st Jallow), Maistro (22′ st Lombardi), Di Tacchio, Firenze (15′ st Odjer), Lopez; Djuric, Giannetti. In panchina: Vannucchi, Pinto, Kalombo, Dziczek, Morrone, Gondo. Allenatore: Ventura.

ARBITRO: Amabile di Vicenza

RETE: 43′ pt Bocalon (V)

NOTE. Ammoniti: Zuculini (V), Kiyine (S), Karo (S), Giannetti (S), Ceccaroni (V), Bocalon (V), Maleh (V), Jallow (S). Angoli: 3-1. Recupero: 2′ pt

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. io ancora non mi capacito di come una squadra senza un minimo di gico e di idee fino ad oggi era seconda!!

  2. Arbitro contro,abbiamo perso contro una squadra più modesta della nostra,facciamo più punti possibili e a gennaio miglioramola.

  3. questo é solo la prima di una lunga serie di sconfitte. la ruota della fortuna sta girando e i veri valori delle squadre stanno venendo fuori (Cosenza docet)
    e adesso dite pure che sono un gufo o un tifoso dell’Avellino camuffato. la verità é che solo quelli come me amano davvero la Salernitana, il resto…incompetenti, creduloni e gente con qualche interesse in questo schifo.
    LIBERATE LA SALERNITANA, innanzitutto da questi tifosi.

  4. Una traversa, un palo e un gol regolare annullato.
    Di quali veri valori parli ?
    Per te che hai il palato fino ci vuole il Napoli, non l’Avellino.
    Disfattista.

  5. La partita sarebbe finita 3-1 se non era per il gol annullato regolarissimo e il palo e la traversa….. Il resto è un altra storia….

  6. mi aspettavo che qualcuno commentasse il mio messaggio. vai,vai allo stadio a farti prendere per i fondelli. il risultato sarà sempre lo stesso, la truffa quest’anno é ancora più breve, togliti il prosciutto dagli occhi, alla fine sarà comunque lotta per non retrocedere.

  7. … dopo aver rubato 7 in 3 trasferte, tutto è tornato nella norma per una squadra senza gioco e senza idee

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.