Contanti: otto italiani su 10 amano fare la spesa con le banconote

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Gli italiani amano l’uso dei contanti. Una passione tipica del nostro paese in relazione ad altri Stati Europei dove il contante in circolazione è di gran lunga inferiore. Il tutto in un momento in cui si spinge per utilizzare (vedi la manovra) meno banconote e più carte bancomat. Lo scrive Gianni Molinari su Il Mattino

Secondo una ricerca di Bankitalia (poi confluita in uno studio sull’intera area euro) – si legge nell’articolo di Molinari –  l’85,9 per cento di tutte le transazioni è regolato in contanti, il 12,9 per cento con le carte e l’1,2% con Altri strumenti (bonifici, pagamenti via internet, PayPal o mobile app, addebito diretto e assegni); in valore i contanti scendono al 68,4%, le carte salgono al 28,6% e gli altri pagamenti al 3 e ciò significa che quando i pagamenti sono più consistenti gli italiani preferiscono meno i contanti e più la moneta elettronica.

Il 41% dei contanti viene impiegato per pagare spese mediche e solo il 6% l’affitto
LA GEOGRAFIA. Italia divisa in due anche per i pagamenti in contante: in Calabria il 94,3 per cento delle transazioni avviene in contanti, poi ci sono l’Abruzzo e il Molise (91,2 per cento) e terza la Campania (90,8 per cento).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Ma vi rendete conto di quali sono gli stipendi e che il contante è l’unico modo per tenere sotto controllo lo spese per arrivare a fina mese? La moneta elettronica non lo consente, soprattutto agli anziani.

  2. X gli amanti dei fruscianti
    L’Italia resterà un paese arretrato non accettando uno dei pochi metodi per debellare l’evasione fiscale…. Finiranno le tarantelle sugli scontrini, le rapine, la prostituzione in strada e nelle case (a meno che non si faccia stile Amsterdam), ci sarà una vera e propria stretta sulllo spaccio di droga, non ci saranno parcheggiatori abusi, questua molesta davanti ai supermercati, contrabbando e quant’altro favorisca la criminalità sia spicciola che organizzata. Ma purtroppo ci sono gli amanti dei fruscianti, quelli che vogliono combattere ogni sorta di illegalità conservando le antiche abitudini che, insieme alla mala politica e alle coscienze sporche, hanno portato l’Italia a essere il fanalino di coda dell’Europa dando la colpa a Bruxelles e alle banche (che detengono il 45% del nostro debito pubblico).

  3. x marcos 2: tu vivi nelle favole oppure hai i soldi e quindi centesimo più, centesimo meno sul conto corrente non ti cambia nulla. Torna tra i vivi, è un consiglio.

  4. ma vi sembra che per sconfiggere l’evasione si adottano metodi demenziali come l’uso di carte di credito. i grillini continuano a dire eresie e credono che le grandi società siano le uniche ad evadere.
    lo sappiamo che conosce poco gli italiani; vuole a tutti i costi fare il paladino dei piccoli artigiani e partite iva con basso reddito; il ministro grillino (o saputiello) non conosce gli usi degli italiani: idraulici, falegnami, meccanici, elettrauti, carrozzieri, elettricisti ecc sono bravissime persone, ma emettono una ricevuta per ogni prestazione? crediamo di no, quindi i grillini non facciano solo spot elettorali se in italia circa due milioni di professionisti ed artigiani evadono.
    vuole mettere in carcere chi evade, allora resteremo in pochi, pensi a costruire case circondariali…….
    ci ha rotto a furia di dire sciocchezze, non ne azzecca una, studia, gira fra il popolo e lascia lavorare conte, mi sa che saresti un buon leghista, dillo al tuo amico salvini.

  5. Non ti rendi conto delle assurdità che dici, togliere il contante da mezzo è l unico sistema per risollevare un paese pieno di evasori fiscali

  6. Marcos, sarà pure vero quello che pensi tu e descrivi nel tuo commento, però dare la colpa a tutto all’uso dei contanti mi sembra alquanto azzardato.
    Io preferisco usare i contanti e gestire i miei soldi vecchia maniera; altri che preferiscono far arricchire ancor più le banche come te …va bene lo stesso.
    In ItaGlia e in Europa comandano le banche ed è per loro volere che ci troviamo in unione europea. Con la scusa di combattere l’evasione, ci hanno OBBLIGATI ad avere ognuno di noi un conto corrente : ogni conto ha un costo, ogni operazione ha un costo, agli sportelli a prelevare costa. Ora moltiplicando questi costi per ognuno dei milioni di correntisti, si capisce perché vogliono obbligarci a usare la moneta elettronica, altroché.

  7. Ammetto che anche io ero restio alla spesa ed alla giornata senza l’uso dei contanti ma una volta trasferitomi fuori, posso dire che per me, i contanti non sono più un dogma, anzi… Oramai faccio tutto con la carta, e quando dico tutto, significa tutto! Caffè (1,10€) così come il pane 1,15€) e le sigarette (4,70€) o la colazione al bar (2€) e non si tratta di non avere il controllo delle spese che, anzi è più dettagliato così, ma di semplice abitudine…

  8. Max prelievo 20 euro al giorno. Tanto agli anziani bastano…tra colesterolo diabete trigliceridi e che cavolo avranno da comprare?
    Poi….idraulici elettricisti….etc etc… se il max prelievo giornaliero è 20 euro…devo spenderli x mangiare in quota parte… ti pago a 5 euro al giorno…così ti saldo in 5 anni…. ti va bene? Allora bonifico….così vediami ladri miserabili se le tasse le pagate oppure no

  9. Va fatto, altrimenti teniamoci evasori, ladri, truffatori e compagnia bella. La scusa dei vecchietti rincoglioniti sono 30 anni che la sentiamo.

    Comincio a sospettare che certi commenti vengano da appartenenti ad una delle suddette categorie…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.