Morte di Antonio: sabato all’Arechi si giocherà in un clima surreale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Sarà una partita particolare quella di sabato prossimo tra Salernitana e Perugia all’Arechi. Particolare non per la classifica ma per l’umore di una tifoseria che in quattordici giorni ha visto morire in circostanze diverse due giovani tifosissimi granata e con un terzo che lotta tra la vita e la morte. Dopo Melissa La Rocca morta lunedi 7 ottobre mentre era a scuola e colta da malore nella serata di oggi 20 ottobre si è spento Antonio Liguori rimasto coinvolto alcuni giorni fa in un drammatico incidente a bordo del suo scooter in compagnia dell’amico Andrea. Già ieri a Venezia i supporters granata sono rimasti in silenzio 90′ minuti per ricordare appunto Melissa e pregare per i due giovani. Ma oggi Antonio non ce l’ha fatta. Ora si spera per Andrea ma sicuramente sabato all’Arechi ci sarà un clima che con la festa non ha nulla a che fare.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Il modo migliore per onorare Antonio e Melissa è fare quello che loro amavano tanto:TIFARE!tifare anche per loro!E condurre alla vittoria la nostra squadra del cuore.
    Antonio e Melissa,adesso la serie A è un obbligo ..sALERNITANA conquistala per loro!

  2. Sono d’accordo in pieno con il commento di “Salernitano” …… per onorare alla grande questi due sfortunatissimi ragazzi è fare ciò che loro amavano di più, cioè tifare e sostenere la Salernitana. Bisogna far ricordare questa giornata urlando a squarciagola per 90 minuti e fare arrivare il tifo fin su in Paradiso. Riposate in pace.

  3. con tutta la tristezza nel cuore, anche io concordo… tifare al massimo per onorarne la memoria!!!

  4. Se Melissa ed Antonio fossero tra noi, sono certo che non avrebbero voluto mancanza di tifo, loro erano sempre all’Arechi proprio per questo. Ciao Angeli granata!

  5. credo sia doveroso tifare, per loro, per tutti e per i ragazzi in campo…la memoria non si cancella, magari stare in silenzio per i primi 5 minuti scandendo i nomi dei ragazzi morti, ma poi bisogna tifare e battere il perugia per continuare a sognare e sognarli…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.