Salerno: trovata senza biglietto sul bus, aggredisce il controllore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
17
Stampa
Viene trovata senza biglietto ma alla richiesta dei documenti per il relativo verbale aggredisce il controllore. Ennesimo episodio di violenza a bordo un pullman di BusItalia che si occupa del Servizio di Trasporto Pubblico a Salerno. Il fatto si è verificato nel pomeriggio di lunedì a bordo della linea 12 dove una viaggiatrice sprovvista di titolo di viaggio, ha minacciato ed aggredito il verificatore, il quale è dovuto recarsi nell’immediato al nosocomio, ricorrendo alle cure mediche.

Le organizzazioni sindacali – si legge in una nota – nonostante il progetto messo in campo da parte di Busitalia Campania sul tema della sicurezza avvalendosi della vigilanza privata, sono costrette a denunciare l’ennesimo atto di violenza perpetrato ai danni di un lavoratore.

“Questo è solo l’ultimo episodio di una serie di aggressioni che il personale è costretto a subire durante l’attività di guida e di controllo titoli di viaggio. Episodi che si verificano sempre più frequenti sulle ultime corse delle linee 2 (Salerno-Sordina), Linea 8 (Salerno-Battipaglia) e linea 10 (Salerno – Mercato San Severino)”.

Per questo motivo la FILT CGIL, FIT CISL e UIL  Trasporti chiedono congiuntamente che sul  piano della sicurezza sia opportuno assumere urgenti e necessarie misure cautelative. “Chiediamo al Prefetto di Salerno – si legge – di convocare un’urgente e specifica riunione con le Forze dell’Ordine, il Comune, i vertici Aziendali e le scriventi OO.SS., per affrontare con seria determinazione questo problema, mettendo in campo atti e decisioni concrete necessarie alla salvaguardia di chi svolge un servizio di pubblica utilità e di chi ne fruisce”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

17 COMMENTI

  1. con un bigliettaio queste cose non succederebbero, il tagliando deve passare sempre tra le sue mani così non ci sarebbero equivoci a priori.

  2. Manco per mandare un SMS… Il biglietto si può pagare con un semplice SMS… Il Congo ci è nettamente superiore!!!!

  3. che assumano gente preparata alla bisogna come buttafuori delle discoteche e lo stipendio viene pagato da se ,non credo che salirebbero piu persone senza pagare perche’ oltre alla solita gentaglia ci sono anche tanti signoroni che non pagano.

  4. Dove sono finiti gli scioperi, le proteste, e tutte le iniziative? Oggi i sindacati pteferiscono trovare accordi inutili e blaterale all’infinito senza giungee a fatti concreti.

  5. non cambia la vita di alcuno: a meno che il lettore non sia un povero demente xenofobo interessato alla “nazionalita” della viaggiatrice per strumentalizzare a proprio gusto il fattariello…ma tant’è, questa è la nuova marmaglia social, il gialloverde che avanza, quello che al chiuso della propria cameretta pontifica sull’intero creato, facendosi mungere soldi dai pubblicitari dei banner. Poi domattina lo stesso cretino va a comprare i grattini per le tombole,pover’Italia…

  6. In uno Stato serio, duj buffttun, femmen e bon, da parte dell’Autorita ovviamente (per carità ) e una nottata in guardiola.

    Jat a faticà i jat a per.

  7. 22:11 et similia, è esattamente l’immagine che ho avuto di TE mentre leggevo il TUO commento, lo sai? giusto per fartelo sapere. Italiano o no, ti dico che può essere una notizia come può non esserlo, ma di una cosa sono certo: omettere il dato, di proposito, è la stessa cosa del sottolinearlo. Poi se vuoi, “ragionando” come te, potremmo dire che se fosse un pericoloso nazista allora non ti importerebbe nulla ad esempio! così come se fosse un puro leghista, no? o forse sei solo interessato a proteggere un’ipotetica risorsa importata a pagamento? comunque non sappiamo chi era, e quindi tutti restiamo nel dubbio: resta una delinquente, donna, che andrebbe punita.. spero però che non cambierai idea se fosse una delle categorie protette delle finte sinistre buoniste, no?! un delinquente è un delinquente, a prescindere, pure se “diversamente italiano”, concordi?

  8. Ti sei descritto bene!Quanto di sarebbe piaciuto leggere”elettore di destra non paga il biglietto”.
    Rimani nella tua trincea di livore,anzi,arredala perchè mi sa che ci rimarrai a lungo.

  9. C’è da dire che quando episodi del genere avvengono per mano di persone straniere viene subito sottolineato nel titolo. In questo caso la persona era probabilmente italiana e quindi dirlo non avrebbe aiutato il giochino del “razzismo-populismo” tanto caro ai giornali.

  10. vicienz solo un cxxo come te poteva partorire una tale caxxta! complimenti, non è da tutti, sembri davvero esperto. Ovviamente argomenti zero.

    Peppe, il problema sta nel fatto che una parte politica vuole importare clandestini, a pagamento, definendoli come il bene assoluto per l’italia, quando poi così non è.. Oltre al fatto che, a parte un 8-12%, neppure sono persone né affamate né che scappano da guerra, ormai dovrebbe essere chiaro a tutti i sani di mente

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.