Salerno: il delirio del sabato sera, sosta selvaggia e zero controlli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Sabato 26 ottobre 2019 è stata un’altra giornata nera sul piano della viabilità a Salerno e della sosta selvaggia. In alcuni scatti pubblicati sulla pagina facebook ‘I figli delle Chiancarelle’ è documentato il malcostume di tanti automobilisti che parcheggiano le loro auto in modo incivile in ogni angolo del centro cittadino. Le immagini immortalano gli incivili della sosta con le auto parcheggiate sullo spartitraffico sul Lungomare Trieste tra Prefettura e Comune di Salerno, in prossimità della scuola Barra  o delle strada che va verso il Porto o la zona Crescent ed anche sul lato sinistro della carreggiata che costeggia la Villa Comunale riducendo la strada ostacolando nel contempo il passaggio.

Una situazione ormai insostenibile che si ripete a tarda ora con i furbeti del parcheggio che usufruiscono della mancanza di controlli e sanzioni. Stesse scene anche in Via Arce e nelle zone a ridosso di Corso Vittorio Emanuele

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Ma i figli delle chiancarelle non sono quelli che hanno contrastato per anni il Crescent e i relativi parcheggi? Adesso notano che il sabato sera parcheggiano in questo modo? Ma cos e’pazz overament! Ma jatven.

  2. Effettivamente il disagio è aumentato a dismisura tanto che se, ci fossero le condizioni di operare, ai vigili ci vorrebbero 10 giorni per incominciare a capirci qualcosa.
    A questo punto il sindaco dovrebbe far intervenire solo l’esercito a far multe incontestabili e non impugnabili , magari con un decreto ad hoc, e con l’ausilio dei mezzi speciali per la rimozione.
    Se va avanti cosi, con luci d’artista, bisognera’ totalmente bloccare la circolazione veicolare in tutto il territorio cittadino!

  3. È una vergogna, il sabato sera oltre alla sosta selvaggia, la città si trasforma in un circuito cittadino, una delusione totale!!

  4. Abbandonate il vostro ego e pensate a quei poveri gestori e poverissimi abusivi che il sabato sera racimolano un po’ di soldi con la speranza, vana, di tirare a campare un altro poco.

  5. Per Robespierre.
    Ma che c…o di discorso fai? I parcheggi sono pochi e sino d’accordo, i locali devono lavorare e sono d’accordo anche su questo, ma parcheggiare in modo barbaro e incivile no! E se un coglione di questi che parcheggia in questo modo blocca un ambulanza o un n mezzo di soccorso e per colpa sua ci scappa il morto (come gia successo in passato a via monti ad esempio) poi che cosa succede??? La verità è che Salerno ormai è diventata una giungla e le persone sono prepotenti e incvili.

  6. lo hanno visto anche in altre parti d’italia e si sono fatti delle grosse risate….E una vergogna tuttoperche anna parcheggia’ sott o bar….Ma facitavell a per che le panze oramai so arrivate al 14 esimo mese di gestazione!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.