Sindrome di Down, Guido Marangoni a Salerno incontra le scuole

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Si è tenuto presso la sala Teatro “Don Tonino Bello” della Parrocchia “Gesù Redentore” il 20 novembre alle ore 10,00 un incontro  per le  scolaresche  con , Guido Marangoni, ingegnere informatico, autore del libro “ Anna che sorride alla pioggia (Premio Selezione Bancarella 2018).

Dal  2015 Marangoni è stato speaker ufficiale al TEDx con il suo talk La potenza della fragilità, e a maggio dello stesso anno ha aperto la pagina Facebook Buone notizie secondo Anna, in cui ha scelto di sorridere dei luoghi comuni sulla sindrome di Down, ideando e realizzando un modo originale e ironico di rapportare il mondo  globale  e se stesso alla disabilità.

Erano presenti  all’incontro, molto interessati e  coinvolti,  gli studenti del Liceo “Alfano I”  con i docenti  accompagnatori, molti dei quali anche  la sera alle 20,00 hanno partecipato allo spettacolo  “Siamo fatti di-versi, perché siamo poesia”,  ispirato al suo libro.

Marangoni narra che “Un’ora dopo aver letto l’esito del test di gravidanza, avevo già montato un canestro in giardino. -È un maschio, me lo sento!- . Perché dopo due meravigliose figlie femmine era giusto, se non pareggiare i conti, almeno bilanciare un po’ le parti. A Daniela l’ultima cosa che interessava era il sesso della creatura che portava in grembo. Bastava che fosse sana, diceva. Che poi è il pensiero di ogni genitore, solo che, quando la vita ti ha già messo alla prova, quel pensiero non lascia spazio a nessun altro. Poi ci fu il succo alla pera. Qualche sorso per svegliare a suon di zuccheri il piccoletto, in modo che si posizionasse a favore di ecografo. Fu quello il giorno in cui capii che mi dovevo preparare, perché qualcosa stava davvero per cambiare. Quando la dottoressa ci convocò e senza tanti preamboli ci disse: «Si tratta della trisomia 21», invece, capii un’altra cosa: che Daniela era già pronta. -È maschio o femmina?- , chiese, lasciandomi a bocca aperta ancora una volta. Perché adesso sì, l’unica cosa che contava era sapere chi sarebbe arrivato nella nostra famiglia. Era Anna la buona notizia che stavamo aspettando”.

Anna oggi ha  quasi sei anni, è una bambina serena, felice, basta  guardare le foto che  il suo adorato papà Guido  pubblica su facebook e su istagram, non per esporla , ma per  condividere la gioia di quel sorriso  . Un uomo forte e determinato Guido Mengaroni , che  gira le sale teatro di tutta Italia per raccontare la sua storia di ex bambino balbuziente, che grazie all’uso di un microfono non balbetta più.

Oggi padre di tre  figlie, di cui l’ultima  nata  con la sindrome di Down , Anna,   vive tutto ciò  come un dono, il dono dell’allegria  che non immaginava potesse essere  per lui e per la sua  famiglia.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.