Luci, manca piano. Vigili vanno in strada, Rispoli: ”Saremo 100 al giorno”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Saranno 100 i vigili urbani in strada oggi ed in ogni week end delle Luci “almeno fino a quando non ci sarà sottoposto, dal Comandante, il piano puntuale che risulta essere in via di elaborazione” spiega il sindacalista CSA-Fiadel Angelo Rispoli. Piano dal quale si evincerà l’impegno richiesto al Corpo di Polizia Municipale anche in forza dell’indirizzo dettato dalla Prefettura per l’impegno notturno. “Siamo in forte ritardo anche rispetto allo scorso anno: non conoscendo i dettagli del piano, con le Luci sono accese abbiamo allora assunto un atto di responsabilità proponendoci di ripetere il modello di organizzazione adottato in occasione delle manifestazioni dei Defunti”, spiega il sindacalista.
I motivi per cui, ad oggi, il piano non è stato adottato sono molteplici. Il principale, però, riguarderebbe la mancata adozione da parte dell’Amministrazione comunale della Delibera degli obiettivi strategici, presupposto per la redazione del piano. Altro aspetto poco chiaro riguarda i ventitrè vigili urbani stagionali già entrati in servizio che, seppure “animati da massima voglia di lavorare e da grande spirito di adattamento”, non sono dotati delle “necessarie armi per poter svolgere servizio esterno, così come statuisce il regolamento comunale di Polizia Municipale”. Situazione che tutti conoscono e che tutti tollerano in nome del buon funzionamento del servizio in un periodo cruciale per la città, per i suoi residenti e per le migliaia di visitatori. Altro motivo che non permetterebbe ancora la redazione del piano è l’incertezza circa il computo dei 56 nuovi vigili urbani scaturenti dalle graduatorie finali del ‘concorsone’ della Regione Campania. “Non sappiamo quando entreranno in servizio: di certo nel primo periodo si tratterà di tirocinanti – figura tra l’altro non prevista dal Codice – senza alcun potere operativo, alla stregua di quanto succede per gli infermieri in formazione nei reparti che, in autonomia,  non possono applicare neppure una flebo”. Rispoli conclude: “De Luca, da sindaco, avviò una battaglia per scorporare i fondi necessari al funzionamento dei servizi della polizia municipale dai vincoli del patto di stabilità. Quella era la strada giusta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Ma basta on questa sceneggiata delle luci. In una città sporca, disordinata, caotica, dove non vedi 1 vigile quando serve nemmeno a pagarlo, poi ne spuntano all’improvviso addirittura 100, per un evento he rende ancora peggiore la vita dei suoi residenti.

  2. Ma..di grazia…questi signori si lamentano di fare ciò per cui sono stati assunti…? Non capisco!

  3. Ieri sera ho visto le nuove luci di Salerno, quelle della nuova Montecarlo, ho notato due pattuglie di carabinieri, due di finanza, due della polizia di stato, tute a piedi, e una pattuglia di vigli urbani in macchina. Si lamentano e di cosa, in una città con un’amministrazione normale sarebbero licenziati in tronco perché non rispettano il contratto per cui sono stati assunti.

  4. Rispoli sei rappresentante del corpo più inutile del mezzogiorno fatta salva qualche eccezione oltre a farsi i fatti propri i vigili a salerno non esistono vergognoso

  5. Hanno fatto un accordo che gli dà fino a 120 euro fuori busta per un solo turno di lavoro serale normale in tutto il mondo. Oltre lo straordinario etc.etc.

  6. Richiamate a visita le decine di vigili passati nei ruoli civili. Cacciate dagli uffici le decine di ufficiali che potrebbero essere sostituiti da impiegati di basso livello. A quel punto vediamo che succede. L’amministrazione e ostaggio di quattro simili soldati

  7. Se devono fare il loro lavoro quotidiano si lamentano…poi puff, magicamente, spuntano come funghi x accaparrarsi gli spropositati straordinari!! Ma andate via, siete ridicoli…voi e chi vi rappresenta

  8. Solite cosa a pane e puparuoli, anzi.. a pane e mevz.
    Quando ci affrancheremo da una lettura così provinciale della politica di una città che potrebbe fare tanto di più?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.