Salerno: operai senza casco di sicurezza a Torrione, Cisal denuncia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
“Il Comune di Salerno autorizza lavori alla pubblica illuminazione in totale insicurezza. Questo è uno schiaffo ai tanti operai messi a rischio da una politica scellerata”.

Così Gigi Vicinanza, sindacalista della Cisal provinciale, denuncia il caso di un operaio sprovvisto di caschetto di protezione mentre è intento a lavorare a diversi metri di altezza per la manutenzione alla rete di pubblica illuminazione in via Francesco Galloppo, a Torrione.

“Spero che il sindaco e l’intera classe politica che amministra il Comune di Salerno possa prendere le distanze da un immagine che nel 2019 fa davvero rabbrividire – ha detto -. Celebriamo le vittime di incidenti sul lavoro e poi non evitiamo che si operi senza le più elementari norme di sicurezza.

So già che sentiremo usare il solito politichese che il Comune non ha responsabilità e che è colpa della ditta. Per questo mi auguro che il sindaco Napoli possa chiedere la revoca dell’appalto per quella che deve ritenersi una grave inadempienza.

Forse le luminarie fanno più notizia, ma non si può sottacere questo scandalo. Basta con gli spot dei soliti cialtroni”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. e perchè l’imbracatura di sicurezza aggangiata al cestello dove sta? e anche quello che sta sotto deve avere il casco metti caso che caschi qualcosa da mano all’operatore nel cestello. Controllate che abbiano fatto un corso sulla sicurezza perchè sono obbligatori per legge e la sua applicazione e vanno puniti con un verbale a chi non utilizza i D.P.I. almeno la prossima volta se ne ricorderanno sempre che gli vengano forniti dall’ente, se no qua ci stanno altri problemi ancora.

  2. Cominciamo col dire a questo sindacalista che studia da politico che il suo compito è quello di proteggere i lavoratori ma anche di organizzare formazione. La cattiva fede di questo signore la si legge nella parte finale della sua dichiarazione sulle luci d’artista. I soldi delle tessere degli iscritti al sindacato servono a far lavorare i rapprentanti come tali e non per approfittare di queste occasioni per fare passerella politica.

  3. Il sindacalista non afferma che molte volte sono proprio gli stessi operai che se ne fregano delle norme di sicurezze, che facciamo mandiamo un Vigile a multarli a controllarli??

  4. Buongiorno. A me l’ispettorato è venuto a far visita su un cantiere… non mi hanno detto nulla.. ma poi mi sono trovato una sanzione di 2000 euro
    …… non sto qui a spiegare i motivi…. ma chi fa il coordinatore della sicurezza e considera che stiamo a fine anno può immaginare il vero motivo.
    ..e questi lavorano ad alta quota….attaccando cavi della corrente su proprietà private…senza un minimo di rispetto per l’81/08. È triste

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.